Trama

Dopo esser sopravvissuto allo tsunami che qualche hanno prima ha colpito la zona in cui vive, il geologo Kristian Eikfjord si è separato dalla moglie. Mentre lui vive ancora a Geiranger e fa i conti con i danni che l'evento ha lasciato nella sua psiche, la moglie e i figli si sono trasferiti a Oslo per tentare un nuovo inizio. Dopo la strana morte di un ex collega mentre lavora in un tunnel, Kristian scopre che la città sarà presto l'epicentro di un terremoto ancora più violento di quello che la colpì nel 1904.

Approfondimento

THE QUAKE: IL TERREMOTO DEL SECOLO - OSLO AL COLLASSO

Diretto da John Andreas Andersen e sceneggiato da Harald Rosenløw Eeg e John Kåre Raake, The Quake: Il terremoto del secolo racconta di cosa accadrebbe oggi se un violento terremoto colpisse la città di Oslo. La capitale della Norvegia nel 1904 venne colpita da un terremoto di magnitudo 5,4 della scala Richter: l'epicentro fu individuato nell'Oslo Rift, un graben che attraversa tutta la città. Ogni giorno si registrano piccole scosse sismiche quasi impercettibili ma nessun geologo è in grado di prevedere se e quando un nuovo evento di quella portata potrà ripetersi. Su una cosa, però, tutti concordano: per densità abitativa e infrastrutture Oslo è più vulnerabile oggi che nel 1904. In tale contesto, il geologo Kristian Elkjord è un uomo la cui vita privata è appesa a un filo: l'ossessione verso il suo lavoro lo ha portato a separarsi dalla moglie Idun e a trascurare i due figli: lo studente universitario Sondre e la piccola Julia. La sua grande esperienza e il suo intuito di geologo lo portano a scoprire che Oslo è minacciata da un catastrofico terremoto, abbastanza potente da distruggere l'intera città. Convincere di questo le persone che gli stanno intorno sarà un'impresa difficile, ma non abbastanza da scoraggiarlo a tentare di salvare la sua famiglia intrappolata in uno dei grattacieli più alti di Oslo, duramente colpito dallo sciame sismico che violentemente sta demolendo ogni cosa.

Con la direzione della fotografia di John Christian Rosenlund, le scenografie di Jørgen Stangebye Larsen e le musiche di Johannes Ringen e Johan Söderqvist, The Quake: Il terremoto del secolo viene così raccontato dal regista: "Pensare a un film norvegese sui terremoti è a prima vista assurdo. Ma ho fatto lentamente il punto sulla storia partendo da un fatto concreto: la Norvegia è stata da sempre l'area sismica più attiva dell'Europa del nord. Nel 1904 un violento terremoto colpì Oslo e gli studiosi sono convinti che possa accadere di nuovo, anche se nessuno sa dire quando. Nel 2015 con The Wave, di cui The Quake: Il terremoto del secolo è il sequel, nonostante il budget ridotto abbiamo dimostrato che anche la Scandinavia può competere, aggiungendo un tocco proprio, con Hollywood su un settore cinematografico in cui l'America ha sempre avuto il monopolio e il sopravvento: il cosiddetto catastrofico. Ma anche nei film di genere non ci si deve mai dimenticare del dramma di un personaggio. Abbiamo tenuto in mente questi fattori per The Quake: Il terremoto del secolo".

"I personaggi - ha proseguito Andersen - sono strumentali per permettere al pubblico di osservare da vicino il disastro e viverlo. Perché se non lo si vive, non importa quanto spettacolari siano le scene realizzate. Pur offrendo emozioni da brivido, lo sviluppo dei personaggi e dei legami tra i componenti della famiglia è sempre stato al centro di The Quake: Il terremoto del secolo. Si segue da vicino Kristian, un padre in difficoltà che cerca di fare i conti con ciò che ha vissuto in passato. Non ci dimentica di Julia, sua figlia, che è alla costante ricerca delle attenzioni del padre. E si tiene d'occhio Idun, l'amore della vita di Kristian. E si considera che tutti stanno per avere le loro vite completamente cambiate dalla spietata, brutale e cieca forza della natura".

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

A dirigere The Quake: Il terremoto del secolo è John Andreas Andersen, regista e direttore della fotografia norvegese. Nato nel 1971 a Flekkefjord, ha cominciato a lavorare come assistente per il leggendario direttore della fotografia Sven Nykvist e solo successivamente si è laureato all'American Film Institute.… Vedi tutto

Note

Seguito di The Wave (2015).

Commenti (1) vedi tutti

Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è negativa

alan smithee di alan smithee
4 stelle

Celebrato come un eroe per aver saputo mettere in salvo la propria famiglia da un devastante terremoto avvenuto tre anni prima, Kristian in realtà si è isolato dai suoi stessi cari, andando a vivere da solo in un luogo isolato, per curare una forte depressione maturata a seguito del rimorso per non essere riuscito a salvare molte altre persone, come lui e la sua famiglia… leggi tutto

2 recensioni negative

2019
2019
Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 7 voti
vedi tutti

Recensione

alan smithee di alan smithee
4 stelle

Celebrato come un eroe per aver saputo mettere in salvo la propria famiglia da un devastante terremoto avvenuto tre anni prima, Kristian in realtà si è isolato dai suoi stessi cari, andando a vivere da solo in un luogo isolato, per curare una forte depressione maturata a seguito del rimorso per non essere riuscito a salvare molte altre persone, come lui e la sua famiglia…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Uscito nelle sale italiane il 5 agosto 2019

Recensione

gaiart di gaiart
4 stelle

  Oslo. 1904. Magnitudo 5,4 della scala Richter. Uno dei terremoti più devastanti colpì la città. Oggi come allora, dopo la strana morte di un ex collega mentre faceva delle ricerche in un tunnel, il geologo Kristian Eikfjords copre che la città sarà presto l'epicentro di un terremoto ancora più violento di quello che la colpì nel…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
locandina
Foto
2018
2018
locandina
Foto
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito