Espandi menu
cerca
La classe operaia va in Paradiso

Regia di Elio Petri vedi scheda film

Commenti brevi
  • chissà se lo stesso film, stessa regia, stessi interpreti ma con ideologia di destra avrebbe raccolto tante critiche entusiaste... L'ingerenza della politica nel cinema è uguale all'ingerenza della chiesa nella politica: un'indecenza.

    commento di gherrit
  • Impetuoso nei violenti fotogrammi, attanagliante nel geniale sonoro ambientale, impervio negli idiomi lombardi, immenso nella ieratica "maschera" di Volonté. Il miglior esempio di "cinema d'impegno".

    commento di Stefano L
  • Titolo cult del cinema di casa nostra anni '70, “La classe operaia va in paradiso” è un verace spaccato di lotta di classe post-sessantottina impreziosita dall'ennesima prova maestra del gigante Gian Maria Volonté.

    leggi la recensione completa di marcopolo30
  • Voto 7. [08.01.2012]

    commento di PP
  • Non è un film brutto o fatto male, ma non mi ha convinto a pieno. Forse poteva essere realizzato in maniera più compiuta e far trasparire con più forza il dramma della classe operaia e il dramma e gli incubi dell'operaio singolo Massa.

    commento di carlos brigante
  • Ottimo sceneggiato della lotta di classe, impreziosito da un Volontè perfetto.

    commento di sonicyouth
  • Stupendo! La coscienza di classe dalla nascita al raggiungimento dei suoi fatui risultati.

    commento di ericco
  • Un film ancora attuale e chae mantiene intatta tutta la sua forza. Volontè straordinario!

    commento di florentia viola
  • Cinema operaio. Regia di Elio Petri ed interpretazione di Gian Maria Volontè; un binomio che è garanzia di impegno e militanza. Buona fotografia di un'epoca.

    commento di LReno