Espandi menu
cerca
Un maledetto imbroglio

Regia di Pietro Germi vedi scheda film

Recensioni

L'autore

luca826

luca826

Iscritto dal 22 maggio 2002 Vai al suo profilo
  • Seguaci 44
  • Post -
  • Recensioni 1427
  • Playlist 28
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi
Questo testo contiene anticipazioni sulla trama.

La recensione su Un maledetto imbroglio

di luca826
8 stelle

Gadda 'frullato' diventa un Germi perfetto.

Germi frulla il romanzo di Gadda e ne amplifica i toni consoni alla propria visione del mondo e del cinema. Così la malinconia si innesta nel genere poliziesco e l'affresco sociopolitico dell'Italietta del dopo guerra è pregnante per mezzo di un dose perfetta di ironia e sguardo morale. Il film dunque oltre ad essere un gioiellino della filmografia del regista e dell'intera produzione italiana si presta benissimo ad essere gustato come documento storico, raffigurando in modo esemplare i tratti 'eterni' del Belpaese. Ieri come oggi il caso sembra dominare, le persone sono tutte 'dottò', la meschinità va a braccietto con l'arrivismo sociale, la stratificazione della società anche se immutabile e sbilanciata mantiene un equilibrio imprevisto e miracoloso. Germi usa l'indagine poliziesca per mostrare il puzzle della 'sua' Italia e constatare o meglio ipotizzare che il male può partire dal caso rivelandosi meno malvagio della mediocrità amorale e pericolosamente 'infettiva' di certi loschi personaggi ben innestati e rispettati nel tessuto sociale. Un maledetto imbroglio è un moderno, appassionante e incisivo esempio di cinema popolare 'germiano', perfetto nel credere nel meraviglioso cast e nell'importanza oltre che del soggetto (appunto) anche della messinscena, vera arma segreta della solidità espressiva dell'autore. 1960-2015: non è invecchiato per niente!

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati