Espandi menu
cerca
Breakfast Club

Regia di John Hughes vedi scheda film

Commenti brevi
  • Certo, è tutto molto stereotipato, ma allo stesso tempo i personaggi incarnano alla perfezione i vari prototipi di teenagers americani dell'era raeganiana, e non solo: sono (in)degni rappresentanti di una società scolastica costruita in maniera gerarchica e classista, fondata sui sacri valori della carriera e della competizione. Voto: 8 pedagogico

    commento di ProfessorAbronsius
  • Genuina celebrazione dell'età della spensieratezza e della leggerezza.

    leggi la recensione completa di IlGranCinematografo
  • Saggio notevole sugli sconquassi dell'età giovanile.

    leggi la recensione completa di giansnow89
  • Una gemma del cinema adolescenziale; il film è girato come melodramma teatrale, condito da vivaci e perspicaci dialoghi, alcuni dei quali con piccoli climax da antologia. In particolare, spicca per verve e carisma lo scapestrato John Bender (Judd Nelson), che non a caso ha ispirato Bart Simpson.

    commento di Stefano L
  • Ottimo questo film di Hughes, un cult pieno di insegnamenti!

    commento di stealth
  • Ormai un classico. John Hughes conosce bene la generazione anni 80, con i suoi problemi trattati quì con sincerità e sensibilità. Il tutto travestito da commedia. Ottimo il comparto sonoro. Bravi gli attori, volti noti in quegli anni.

    commento di GoonieAle
  • Carinissimo! Mi è sembrato di tornare sedicenne!

    commento di iafo1
  • 7

    commento di arcarsenal79
  • Un cult degli anni '80.John Hughes firma forse il suo film migliore.Molly Ringwald non ce l'avete messa nel cast.?

    commento di SaintlySinner
  • Gli anni '80 segnarono un periodo di dichiarazione esplicita riguardo il malessere degli adolescenti. Questa pellicola ne è uno degli esempi più significativi.

    commento di Dalton
  • Sinceramente a me è piaciuto perchè affronta in modo realistico i problemi dei giovani. Comunque scorre tranquillamente senza mai annoiare

    commento di XANDER
  • Un filmetto alquanto deludente… dopo aver letto recensioni che lo eleggevano a rappresentante di un'era mi viene da chiedermi chi mai potesse rappresentare… ridicolo a tratti!

    commento di RageAgainstBerlusca
  • Non ci credo, sono il primo a scrivere qualcosa su questo film. Sostanzialmente è una stronzatina anni '80, ma è un vero gioiellino. Molly Ringwald, che tempi.

    commento di bickle