Espandi menu
cerca
Guns and Lipstick

Regia di Jenö Hodi vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Marco Poggi

Marco Poggi

Iscritto dal 5 settembre 2002 Vai al suo profilo
  • Seguaci 15
  • Post 6
  • Recensioni 1131
  • Playlist 114
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Guns and Lipstick

di Marco Poggi
5 stelle

La bionda Sally Kirkland gira come protagonista, e a 54 anni, un poliziesco d'azione, nel ruolo della detective coraggiosa ed astuta, spingendo sui momenti sexy, le ferite in faccia, le sparatorie, gli inseguimenti e le scazzottate.

 La bionda detective privata Danielle Roberts si barcamena fra la morte della sua giovane cliente, che frequentava un locale di spogliarelliste bisessuali, e la ricerca di un diamante che interessa a un boss cinese (il "solito" caratterista di rito James Hong) con il un debole per le giovane ragazze che poi, è solito "adottare" come figlie, che le manda contro i suoi uomini migliori(destinati sempre ad essere presi per  in giro da Danielle, perché la donna li umilia usando l'astuzia tipica dei detective che la sanno lunga). Sally Kirkland, classe 1941, gira come protagonista questo poliziesco d'azione del 1995 destinato solo all'home video, spingendo sui momenti sexy, le ferite in faccia, le sparatorie, gli inseguimenti e le scazzottate. Decorativo il muscoso karateka di Evan Lurie, nel ruolo del fratello della cliente e di cui il personaggio di Sally Kirkland è attratto, molto più riuscito il suo rapporto con il barista di Paul Benedict (era il signor Bentley ne "I JEFFERSON"). Il film sa di già visto (qualcuno vi trova delle somiglianze con  "DETECTIVE COI TACCHI A SPILLO", con Kathleen Turner, anche se "GUNS AND LIPSTICK" è leggermente più violento e ruvido di quello diretto da Jeff Kanew per la Disney nel 1991 e  Sally Kirkland, pur alternando giacche di pelle nera e tailleur di color crema, non mette mai ai piedi scarpe con i tacchi alti, come la Turner, ma comodi stival),  però vanta notevole scena d'inseguimento con  Danielle/Sally che fugge da tre killer a cavallo che le sparano contro, guidando una macchina scassata. Nel ruolo del poliziotto che interferisce nelle indagini dell'eroina, c'è il  Robert Forster di "JACKIE BROWN", di Quentin Tarantino,  e in quelle di un simpatico pianista ubriaco e malmesso, Wings Hauser, (volto noto dei serial tv americani degli anni'80). "GUNS AND LIPSTICK" però non è l'unico poliziesco al femminile a cui Sally Kirkland ha partecipato,l'attrice, infatti, compare in un episodio della quarta stagione del serial "CHARLIE'S ANGELS",  del 1979, intitolato "ANGELO IN GABBIA", nel ruolo della detenuta forte, tarda, ma buona di cuore, che salva l'Angelo sotto copertura Chris Monroe/Cheryl Ladd (che in una scena precedente le evita d'annegare in piscina) da una banda di rapinatrici che vogliono ucciderla, facendo,  così,le veci delle altre due socie impossibilitate ad aiiutare l'amica (una grande prova d'amicizio e un bellissimo episodio, anche se è un mix fra "ANGELI IN CATENE",puntata simbolo della prima stagione di "CHARLIE'S ANGELS"   e  i B-movie ambientti nelle carceri femminili). Non avrei mai pensato che, 16 anni dopo "ANGELO IN GABBIA",, la Kirkland avrebbe girato un film poliziresco tutto suo, ed invece eccola a sparare ed investigare, anche se si sarebbe meritata una trama più degna.   

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati