Espandi menu
cerca
Coda - I segni del cuore

Regia di Sian Heder vedi scheda film

Tutto il cast

Cast Coda - I segni del cuore

A dirigere Coda è Sian Heder, regista e sceneggiatrice statunitense. Nata nel 1977 nel Massachusetts, si è laureata alla Carnegie Mellon School of Drama prima di trasferirsi a Hollywood per diventare un'attrice e sceneggiatrice (sostentandosi nel frattempo come babysitter). Nel 2015 ha debuttato dietro la macchina da presa con il dramma Tallulah, presentato con successo al Sundance Film Festival e acquisito da Netflix. Coda è il suo secondo lungometraggio come regista. Da sceneggiatrice è invece nota per aver scritto le prime tre stagioni della serie Orange Is the New Black.

Al centro di Coda vi è la famiglia Rossi. I Rossi si guadagnano da vivere grazie al loro peschereccio. Papà Frank, sordo come mamma Jackie e il figlio Leo, è un pescatore di lunga data e ha intenzione di tramandare l'attività ai figli Leo e Ruby, l'unica udente della famiglia. Sebbene lavorino sodo, i soldi sono sempre pochi per Ruby e la sua famiglia, che vivono insieme in una casa sì affascinante ma anche un po' sgangherata. Tuttavia, ciò che di materiale manca loro viene compensato dall'affetto sincero che nutrono gli uni per gli altri.

Frank e la moglie Jackie, un'ex modella che ha vinto un noto concorso di bellezza lo stesso anno in cui ha conosciuto il marito, sono sposati da anni ma si comportano più come adolescenti schiocchi e in amore che come figure autoritarie. Il rapporto che hanno con i figli è confortevole e rilassato, a volte anche troppo. A Jackie piace dare consigli al figlio sulle sue scelte su Tinder mentre Ruby viene tutte le volte trascinata dal medico per tradurre anche le esigenze più intime o private. Frank e Jackie sono interpretati da due attori sordi: Troy Kotsur e Marlee Matlin, premio Oscar per Figli di un dio minore.

Leo, invece, è il tipico fratello maggiore, pronto a prender in giro Ruby tutte le volte che se ne presenta l'occasione. Vorrebbe un po' più di indipendenza e assumersi responsabilità maggiori con l'attività di famiglia ma aspetta paziente che se ne presenti l'occasione. Anche Leo è impersonato da un attore sordo, Daniel Durant.

A differenza del resto della famiglia, Ruby ci sente e ciò inevitabilmente la rende la "strana" di casa. Ha precisato la regista: "Il non comunicare come i genitori la rende per certi versi un'adolescente come tante altre. Scherzando, posso dire che non si tratta di un deficit vero e proprio. Dopotutto, è qualcosa di universale: alla sua età, ogni adolescente sperimenta un divario comunicazionale con i genitori!". Responsabile della famiglia da quando ne ha memoria, Ruby è intelligente e piena di risorse. Ma è anche una normale adolescente con i propri sogni, una migliore amica (Gertie, supportata da Amy Forsyth) e una cotta per un compagno di classe (Miles, giocato da Ferdia Walsh-Peelo). Ruby ha le fattezze di Emilia Jones, protagonista della serie Locke & Key e scelta da Paolo Sorrentino per Youth - La giovinezza.

Il rifugio preferito di Ruby è la musica, che rappresenta la sua inesauribile fonte di energia: in una famiglia di non udenti, la musica è qualcosa di speciale e privato che appartiene solo ed esclusivamente a lei. Ed è proprio la passione per la musica (oltre che per Miles) che la porta nel coro guidato dal professore Bernardo Villalobos, un ex divo del rock che da Città del Messico si è stabilito nel Massachusetts alla ricerca di una vita più tranquilla. Summa di tre diversi insegnanti che la regista Heder ha conosciuto in gioventù. Mr. V ha il volto di Eugenio Derbez, attore messicano apparso in diverse produzioni hollywoodiane come OverboardDora e la città perduta.