Espandi menu
cerca
Sull'infinitezza

Regia di Roy Andersson vedi scheda film

Commenti brevi
  • il personalissimo regista svedese, film dopo film sta rendendo il suo cinema, fascinosamente identico a sé stesso da quasi 30 anni, sempre più astratto, criptico, quasi inafferrabile; svuotandolo anche di alcune sue caratteristiche peculiari, quali il proverbiale humour nero e l'incandescente causticità. sembra quasi voglia dissolverlo.

    commento di giovenosta
  • E' la suggestione da Le Mille e una Notte a suggerire a Roy Andersson come raccontare il mondo, un racconto infinito in un film che vorremmo non finisse mai

    leggi la recensione completa di yume