Espandi menu
cerca
Mrs. Doubtfire

Regia di Chris Columbus vedi scheda film

Recensioni

L'autore

boychick

boychick

Iscritto dal 28 gennaio 2016 Vai al suo profilo
  • Seguaci 30
  • Post 23
  • Recensioni 228
  • Playlist 40
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Mrs. Doubtfire

di boychick
8 stelle

Film intramontabile! Ottima interpretazione di Robin Williams!

Mrs. Doubtfire è uno di quei film che rivedo sempre con piacere. Ho perso il conto di tutte quelle volte che l'ho guardato per intero, oppure solamente ho rivisto alcune parti, poiché le occasioni per vederlo sono molte. Nonostante, infatti, sia una pellicola del 1993, continua ad essere trasmesso con una grande frequenza in tv... merito della storia, della grande interpretazione di Robin Williams, del trucco e dei costumi... insomma, un film intramontabile.

Robin Williams, attore che è riuscito ad interpretare ruoli differenti in generi diversi fra loro, in questa pellicola è riuscito a fornire una buona interpretazione che è stata apprezzata dal pubblico di tutto il Mondo. Ammetto che i ruoli che ho preferito di Williams sono quelli che ha recitato in pellicole drammatiche (“Will Hunting”, “One Hour Photo”, “Boulevard”), però anche le sue commedie non scherzano. Mrs. Doubtfire ne è un esempio. Così come ho anche apprezzato “Vita da camper”, anch'esso film divertente che in alcuni tratti riesce ad essere, a suo modo, anche riflessivo e profondo.

 

Sally Field, Robin Williams

Mrs. Doubtfire (1993): Sally Field, Robin Williams

 

Josh Hutcherson, Cheryl Hines, Robin Williams, JoJo

Vita da camper (2006): Josh Hutcherson, Cheryl Hines, Robin Williams, JoJo

 

Senza perdere tempo nel fare elogi ad una pellicola che non ha di certo bisogno dei complimenti di boychick per dimostrare quanto sia stata bella ed importante nel Mondo del cinema, voglio piuttosto soffermarmi su alcune curiosità che ho letto su Wikipedia.

La prima curiosità riguarda il finale. SPOILER Il film, infatti, non si chiude (come invece avrebbero fatto numerose altre pellicole, con un finale da favola nel quale marito e moglie tornano insieme e tutto ritorna meraviglioso). Robin Williams, Sally Field e Chris Columbus, pensarono che un finale di questo tipo sarebbe stato troppo irrealistico e avrebbe dato false speranze ai figli di genitori divorziati. Un Robin Williams che ha preso le distanze dal John Keating de “L'attimo fuggente” (uno dei personaggi più famosi interpretati dall'attore americano), il quale in un celebre dialogo del film disse: “solo nei sogni gli uomini sono davvero liberi, è sempre stato così e così sarà per sempre”. In questo caso, invece, si è optato per una visione più alla Professor McAllister (per restare con “L'attimo fuggente”), il quale disse: “mostratemi un cuore non contrassegnato da folli sogni e io vi mostrerò un uomo felice”. FINE SPOILER

Comunque sia, il finale di Mrs. Doubtfire, così come il film nel suo complesso, mi ha convinto.

 

Robin Williams

L'attimo fuggente (1989): Robin Williams

 

Ciò che non sapevo, è che il film è tratto da un romanzo della scrittrice inglese Anne Fine. Il film (come riportato da Wikipedia) mantiene la trama di base, però vi sono numerose differenze. In particolare, il libro assume un'atmosfera più seria e pervasa da un umorismo decisamente nero, a differenza del film che è più fiabesco e divertente.

Ora, leggendo questa curiosità, il buon boychick ha iniziato a viaggiare con la fantasia. Certo che un film come Mrs. Doubtfire, in versione grottesca, condito da una buona dose di black humor, non sarebbe affatto male! Vi immaginate una trasposizione di un film divertente, fiabesco, come Mrs. Doubtfire in una pellicola cinica, condita di umorismo nero sulla falsariga delle opere cinematografiche dei fratelli Coen?!?!

Può sembrare un'eresia cinematografica, però il romanzo (che a questo punto incuriosito cercherò di recuperare) sembrerebbe improntato su un'atmosfera simile a quella appena descritta.

Ciò nonostante, sono solo pensieri e viaggi di fantasia di boychick.

 

Stando con i piedi per terra, invece, va ricordato che si era parlato di un sequel del film ma, a seguito della morte di Robin Williams, il progetto è stato (per fortuna) accantonato. Su questo punto devo dire che non avrebbe avuto nemmeno forse senso fare una continuazione... certamente la curiosità per i sequel (o prequel) di film che ci sono piaciuti c'è sempre... è un modo per far continuare a vivere un film, una storia... ma l'obiettività prima di tutto. Però non c'è da disperarsi, tra le tante cose che Robin Williams ci ha lasciato, c'è “Mrs. Doubtfire, un mammo per sempre”... un film per sempre. Che si rivede sempre con grande piacere.

 

A tutti auguro un buon cinema e un buon proseguimento!

 

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati