Trama

Il pescatore 'Ntoni Valastro e la sua famiglia vivono e lavorano ad Aci Trezza, sfruttati, nonostante la loro profonda miseria, dai commercianti di pesce all'ingrosso. Stanco di subire i soprusi dei grossisti, 'Ntoni incita gli altri pescatori a ribellarsi all'oppresiva situazione ormai diventata intollerabile. I colleghi, convinti dalla proposta di 'Ntoni, fanno scoppiare dei tumulti. Deciso a mettersi in proprio, 'Ntoni ipoteca la casa e acquista una barca tutta per sé. Da "I Malavoglia" di Verga, Visconti trae un film che sfiora il documentario (gli attori sono veri pescatori che parlano in dialetto) e accentua i toni "politici" del racconto, diviso tra realismo e pessimismo contemplativo, conducendo il neorealismo ad esiti di raffinato estetismo.

Commenti (2) vedi tutti

  • Fatto benissimo e coinvolto con la vita dei pescatori. Tuttavia - e chi potrebbe dire di no - è ideologico e a tesi.

    commento di teaestefano
  • Non credo che riuscirei ad esprimere in alcun modo quanto questo film significhi per il cinema così, mi limito a lodarlo come un crocicchio del pratomagno.

    commento di Totoro
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

sasso67 di sasso67
8 stelle

La terra trema mette in evidenza, secondo me più che altri film del regista, la doppia matrice culturale di Visconti. Non a caso, André Bazin parlò, all'epoca, di riuscita commistione di realismo ed estetismo, i due poli tra i quali ha spesso oscillato, senza troppi compromessi, la cinematografia dell'Autore milanese. In altre opere, prevale l'uno o l'altro elemento, mentre… leggi tutto

8 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

Serum di Serum
6 stelle

  I Malavoglia filtrati dal Neorealismo cinematografico nella sua quintessenza: i disastri profusi; il lento, forse irraggiungibile avanzare di un progresso che è salvezza e movente della decadenza esistenziale cui è sottoposta la famiglia di pescatori; la fredda insensibilità di una società che è cieca e sorda d'innanza a questa grama condizione. Questo… leggi tutto

1 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

mm40 di mm40
4 stelle

Centosessanta (quasi) minuti di pseudodocumentario sui pescatori siciliani, peraltro completamente recitati nell'unica lingua per loro comprensibile: il dialetto siculo strettissimo. Che sia uno spaccato della società italiana dell'immediato dopoguerra, che sia un manifesto per il cinema neorealista, che si rifaccia ai Malavoglia del Verga, che sia un'indagine sociale dalla parte degli strati… leggi tutto

1 recensioni negative

2020
2020
2018
2018

Recensione

Serum di Serum
6 stelle

  I Malavoglia filtrati dal Neorealismo cinematografico nella sua quintessenza: i disastri profusi; il lento, forse irraggiungibile avanzare di un progresso che è salvezza e movente della decadenza esistenziale cui è sottoposta la famiglia di pescatori; la fredda insensibilità di una società che è cieca e sorda d'innanza a questa grama condizione. Questo…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

stefanocapasso di stefanocapasso
8 stelle

Ad Aci Trezza i pescatori sono costretti a sottostare alle condizioni capestro dei grossisti che pagano poco il pesce che pescano. ‘Ntoni decide di tentare la fortuna, e dopo aver ipotecato la casa si mette in proprio, con la ferma di intenzione di non essere più vittima delle prepotenze dei grossisti. Dopo un promettente inizio in cui la loro condizione sociale comincia a mutare, e…

leggi tutto
Recensione
Utile per 7 utenti
2017
2017
Nel mese di ottobre questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
Nel mese di dicembre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2016
2016
Nel mese di ottobre questo film ha ricevuto 9 voti
vedi tutti
Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
2014
2014
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2013
2013

Recensione

EightAndHalf di EightAndHalf
8 stelle

Il Neorealismo italiano non era certo Neoverismo, e a dirla tutta non si avvicinava nemmeno al Realismo vero e proprio alla Flaubert, che nella sua totale impersonalità mai si sarebbe sognati di piangere insieme all'adultera Madame Bovary. Forse quel 'neo' andava inteso anche come "nuova elaborazione", "nuovo concetto di". Il Realismo dei registi italiani degli anni 40 si avvicina più al…

leggi tutto
2011
2011

Ripensare al domani.

Peppe Comune di Peppe Comune

La morte di Vittorio De Seta mi ha portato alla mente quel cinema italiano dal forte respiro antropologico, quello che si è concentrato sulla rappresentazione di mestieri antichi come il mondo, tecniche di lavoro,…

leggi tutto

Recensione

sasso67 di sasso67
8 stelle

La terra trema mette in evidenza, secondo me più che altri film del regista, la doppia matrice culturale di Visconti. Non a caso, André Bazin parlò, all'epoca, di riuscita commistione di realismo ed estetismo, i due poli tra i quali ha spesso oscillato, senza troppi compromessi, la cinematografia dell'Autore milanese. In altre opere, prevale l'uno o l'altro elemento, mentre…

leggi tutto
Recensione
Utile per 9 utenti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito