Trama

Nel 1983, nel Pacifico nord-occidentale, gli outsider Red Miller e Mandy Bloom vivono un'esistenza amorevole e pacifica. Quando la loro abitazione viene però selvaggiamente distrutta dalla setta guidata dal sadico Jeremiah Sand, Red si ritrova catapultato in un fantasmagorico viaggio all'insegna della sanguinosa vendetta.

Approfondimento

MANDY: UN'ESPLOSIONE DI RABBIA

Diretto da Panos Cosmatos e sceneggiato dallo stesso con Aaron Stewart-Ahn, Mandy è ambientato nel 1983, anno in cui Red Miller, un uomo tormentato, dà la caccia alla setta religiosa che gli ha portato via l'amore della sua vita. Tutto ha inizio nel Nordovest del Pacifico, dove gli outsider Red Miller e Mandy Bloom conducono un'esistenza pacifica e piana d'amore.

 

Quando  il loro tranquillo vivere viene selvaggiamente annientato da una setta religiosa guidata dal sadico e perverso Jeremiah Sand, Red si ritrova suo malgrado a essere il protagonista di un fantasmagorico viaggio all'insegna della più sanguinosa delle vendette.

 

Con la direzione della fotografia di Benjamin Loeb, le scenografie di Hubert Pouille, i costumi di Alice Eyssartier e le musiche di Jóhann Jóhannsson, Mandy viene così raccontato dal regista e sceneggiatore Cosmatos in occasione della sua presentazione al Sundance Film Festival 2018: "Mi piace pensare a Mandy come a un'opera d'arte naif, come a una sorta di ricordo del mio passato, dell'arte, della musica e dei film con cui sono cresciuto.

Mandy è stato pensato nello stesso periodo di Beyond the Black Rainbow, il mio primo film concepito subito dopo la morte di mio padre: in quel momento il mio mondo, così come lo avevo sempre conosciuto, ha cessato di esistere e il dolore che dieci anni prima avevo provato per la scomparsa di mia madre è ritornato a galla. In Beyond the Black Rainbow ho affrontato i miei sentimenti di rimpianto e senso di colpa. In Mandy, invece, ho riversato i miei sentimenti di rabbia e impotenza.

 

Mentre nel primo film mi sono trattenuto creando un universo molto controllato e definito, in Mandy mi sono lasciato andare un po' facendo sì che i miei feticci estetici, le mie passioni e la mia personalità prendessero il sopravvento. Entrambi i film sono per me respiro: se Beyond the Black Rainbow è come inspirare, allora Mandy è come espirare.

Mia madre è stata colei che ha alimentato la mia creatività mentre mio padre mi ha insegnato il pragmatismo utile alla realizzazione di un film. Entrambi sono sempre presenti nel mio lavoro: sono come due metà dello stesso insieme da cui non potrò mai staccarmi".

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

A dirigere Mandy è Panos Cosmatos, regista e sceneggiatore italo-canadese. Nato a Roma nel 1974, Cosmatos è il figlio della scultrice sperimentale svedese Birgitta Ljungberg e del regista greco George P. Cosmatos. Cresciuto in Canada (ma con un anno vissuto anche in Messico), Cosmatos negli anni Ottanta si è… Vedi tutto

Commenti (2) vedi tutti

  • Uno dei più inguardabili film di tutti i tempi. Senza storia, con pessime interpretazioni, brutti effetti speciali e una fotografia da cecati. Oltre il trash, ben più del kitsch: Cosmatos regista batte Ed Wood cineasta, dieci a zero!

    leggi la recensione completa di undying
  • quando il visivamente talentuoso ma parecchio disturbato Cosmatos troverà qualcuno di buono che gli scriverà, se non le storie, perlomeno i dialoghi (progressivamente sempre più ridicoli), potremo finalmente di parlare di qualcosa. una prima ora interessante e una seconda piuttosto demenziale che sprofonda in un inutile e stravisto "gore" d'antan.

    commento di giovenosta
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è negativa

undying di undying
1 stelle

  Figlio d'arte, Panos Cosmatos mette mano ad un film inclassificabile del quale diventa pressoché impossibile farne una sinossi. In via eccezionale, dato che la stessa è reperibile un po' ovunque, questa volta eviteremo di scriverne la trama. Non è ben chiaro, però, come alcuni collochino gli eventi nel Pacifico nord-occidentale, mentre altri nel deserto… leggi tutto

1 recensioni negative

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

alan smithee di alan smithee
6 stelle

TFF 36 - AFTER HOURS Red Miller è un boscaiolo che si è costruito una nuova vita con la moglie Mandy in un luogo esotico sul Pacifico. Quando il loro chalet di montagna viene attaccato da una orda di pazzi drogati facenti parte di una setta eretica dalle consuetudini deplorevoli, deviati ancor più a causa di una partita di LSD compromessa più del dovuro, e… leggi tutto

1 recensioni sufficienti

2019
2019

Recensione

undying di undying
1 stelle

  Figlio d'arte, Panos Cosmatos mette mano ad un film inclassificabile del quale diventa pressoché impossibile farne una sinossi. In via eccezionale, dato che la stessa è reperibile un po' ovunque, questa volta eviteremo di scriverne la trama. Non è ben chiaro, però, come alcuni collochino gli eventi nel Pacifico nord-occidentale, mentre altri nel deserto…

leggi tutto
Nel mese di dicembre questo film ha ricevuto 6 voti
vedi tutti
2018
2018
locandina
Foto
Nel mese di novembre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

TFF 36 - Migliori film visti

Isin89 di Isin89

TFF 36esima edizione. Dopo aver soggiornato per 4 giorni nel capoluogo piemontese in occasione del festival del cinema, ritengo doveroso stilare una classifica e relativo commento dei lungometraggi visti in questa…

leggi tutto

Recensione

alan smithee di alan smithee
6 stelle

TFF 36 - AFTER HOURS Red Miller è un boscaiolo che si è costruito una nuova vita con la moglie Mandy in un luogo esotico sul Pacifico. Quando il loro chalet di montagna viene attaccato da una orda di pazzi drogati facenti parte di una setta eretica dalle consuetudini deplorevoli, deviati ancor più a causa di una partita di LSD compromessa più del dovuro, e…

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti
Nel mese di ottobre questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
locandina
Foto
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito