Espandi menu
cerca
Viviane

Regia di Shlomi Elkabetz, Ronit Elkabetz vedi scheda film

Commenti brevi
  • Terzo film di una trilogia iniziata dieci anni fa dai registi israeliani Shlomi e Ronit Elkabetz (fratello e sorella): era stato girato nel 2004 ed era uscito (non in Italia) nel 2005 Prendre femme; così come era stato girato nel 2008 ed era uscito (non in Italia) nel 2009 Les sept jours. Questa volta è andata meglio.

    leggi la recensione completa di laulilla
  • Un film di due ore girato in uno stanzino....eppure non sono mai stato tanto incollato al video guardando un film del genere. Che grave perdita per il cinema mondiale.

    commento di bluefalcon
  • Secondo il tribunale rabbinico, nelle cause di divorzio, la felicità della moglie dipende dalla disponibilità del marito a farsi da parte. Una condizione paradossale, fosse solo perchè, chi è imputato è anche l'unico che può determinare l'esito del verdetto. Un film al chiuso che rende bene il tema dell'ottusità religiosa e maschilista insieme.

    commento di Peppe Comune
  • Rappresentazione di un processo della durata di anni, in cui una donna israeliana tenta di ottenere un regolare divorzio dal marito unico arbitro per legge religiosa.Si viene a conoscenza di tradizioni che oscurano la modernità, presentate con una scrittura raffinata e intelligente,che si avvale di grandi attori e di una regia magistrale.

    leggi la recensione completa di bufera
  • Film gradevole sulla libertà e sul sacrosanto diritto di ottenerla.

    leggi la recensione completa di Tex61