Espandi menu
cerca
The Fabelmans

Regia di Steven Spielberg vedi scheda film

Recensioni

L'autore

tobanis

tobanis

Iscritto dal 21 giugno 2002 Vai al suo profilo
  • Seguaci 32
  • Post 16
  • Recensioni 2532
  • Playlist 1
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su The Fabelmans

di tobanis
7 stelle

Mah...in definitiva maluccio la prima metà, molto meglio la seconda, finale in crescendo; un lungo film che alla fine mi è piaciuto.

Il film è un po’ il grande sconfitto della notte degli Oscar 2023, dato che era stato osannato dalla critica di mezzo mondo. E’ già su Prime Video, dunque ho colto l’occasione. Inizialmente è poco interessante, quasi respingente, perché ok, è l’autobiografia di Spielberg, però se uno ha avuto una vita “normale”, sai chi se ne frega. Poi però, dopo quasi un’oretta, il film decolla e si fa decisamente molto interessante. Racconta di questo ragazzo (in pratica, lo stesso Spielberg), di come abbia avuto da sempre il “tarlo” delle riprese, del montaggio, dei film, e della sua numerosa famiglia, spesso vagabonda per gli USA, col padre, un genio dell’informatica, che veniva richiesto dalle maggiori compagnie del tempo. L’elemento scatenante del film, che se no era un documentario, è la madre del regista, che SPOILER   è “segretamente” (in realtà lo si capisce subito) innamorata del migliore amico di suo marito. Questo porterà a tensioni familiari, rotture, fino al divorzio dei genitori (nel film e anche nella realtà). Visto da fuori, la madre è una persona piuttosto meschina, piccina, patetica, egoista, antipatica, ma non per Spielberg, che insomma era pure sempre sua madre. Il film termina dopo che il protagonista, ormai deciso a fare cinema, nella vita, molla l’università e incontra il mitico vecchio regista John Ford, che gli regala un unico consiglio: “orizzonte alto o basso, film interessante; orizzonte a metà schermo, noioso film di merda!”. Il film ha raggiunto la quarta posizione negli incassi settimanali italiani; in generale è stato un disastro totale al botteghino, il minore incasso di sempre, per Spielberg, che un tempo era quello che è adesso Cameron, il re dei blockbuster. Per me, un 7/8.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati