Trama

Ilona lavora al "Dubrovnik", un albergo di Helsinki ed è sposata con Lauri. Il televisore che hanno a casa devono ancora pagarlo, così come il divano e la biblioteca. Ma accade che Lauri, da un giorno all'altro, si trovi senza un lavoro. La stessa cosa capita a Ilona. Stile minimalista (all'apparenza), personaggi laconici, tensione dolceamara: l'ultimo, bellissimo film di Aki Kaurismäki (che come sempre lo ha scritto, diretto, montato e prodotto). Ispirato a "Ladri di biciclette" e a "La vita è meravigliosa", dickensiano nell'accumularsi delle catastrofi e nell'umorismo sotterraneo, un film tutto giocato sulla gamma del blu e su una composizione matematica dell'inquadratura, che commuove senza essere mai patetico. È dedicato a Matti Pellompaa, l'attore preferito di Kaurismäki, morto l'anno prima, che è il bambino nella foto incorniciata.

Commenti (3) vedi tutti

  • 8

    commento di nico80
  • E' carino e i personaggi suscitano una nobile compassione, ma è altrettanto vero che il film è "passeggero", così spoglio, che dopo cinque minuti lo si è già dimenticato.

    commento di movieman
  • Opera melanconicamente sublime, in cui la voglia di mostrare le difficoltà è saggiamente miscelata ad una irresistibile ironia. Ce ne fossero di film cosi!

    commento di f.ford bergman
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

Peppe Comune di Peppe Comune
8 stelle

A Helsinki un marito e una moglie perdono contemporaneamente il lavoro. Lurie (Kar Vääränen) fa il tranviere e Ilona (Kati Outinen) la capocameriera in un ristorante. La ditta dei tranvai è costretta a ridurre il personale perchè è previsto un taglio delle linee dei trasporti. Il ristorante "Dubrovnik" chiude. Sono disorientati e iniziano un odissea per la… leggi tutto

7 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

mm40 di mm40
6 stelle

Nuvole in viaggio è  probabilmente il film che meglio incarna l’esistenzialismo kaurismakiano, una personalissima filosofia di vita composta – in dosi variabili – di pessimismo, fatalismo, misantropia e volontà mista a fortuna, al tocco misterioso del destino. E, perchè no?, alcolismo. Frasi come “Vado dove mi porta la vodka” o come la rassegnata dichiarazione “Ma chi vuole… leggi tutto

1 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

marcopolo30 di marcopolo30
4 stelle

Il cinema di Aki Kaurismäki non è di facile lettura. “Nuvole in viaggio”, sulla carta una commedia, non risulta divertente in nessun momento; manca di quegli elementi assurdi di -esempio- “Leningrad Cowboys Go America”. Né d'altra parte possiede il fascino drammatico del suo titolo più celebre “L'uomo senza passato”. Insomma,… leggi tutto

1 recensioni negative

2018
2018

Perle nascoste

MVRulez di MVRulez

Il titolo (forse un po' troppo altisonante) di questa playlist ne racchiude il suo scopo: catalogare alcune opere meritevoli (sia classiche che moderne) le quali, per un motivo o per un altro, rischiano di rimanere…

leggi tutto
2016
2016
2014
2014

Recensione

sasso67 di sasso67
7 stelle

Con il consueto stile brechtiano/iperrealistico, Kaurismaki racconta una parabola, significativa per capire quanto siano legate ad un filo le vite di tutti noi, membri di società capitalistiche e consumiste. Con il suo stile freddo e quasi spento, con quei suoi ambienti squallidi, quei suoi personaggi sudati e fradici di vodka e birra, quei suoi paesaggi che sembrano l'animazione di un…

leggi tutto
2012
2012

Recensione

Kurtisonic di Kurtisonic
8 stelle

Aki Kaurismaki ha uno stile inconfondibile, forse è l'unico rimasto a fare cinema in questo modo. Inquadrature prolungate con dialoghi stringati e diretti,narrazione in equilibrio fra denuncia sociale e dramma individuale sorretta da una amarissima, surreale vena comica. Il suo cinema è così lontano dai modelli e dai codici dominanti che viene scambiato per favola buonista, quando invece…

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti
2011
2011

Recensione

mm40 di mm40
6 stelle

Nuvole in viaggio è  probabilmente il film che meglio incarna l’esistenzialismo kaurismakiano, una personalissima filosofia di vita composta – in dosi variabili – di pessimismo, fatalismo, misantropia e volontà mista a fortuna, al tocco misterioso del destino. E, perchè no?, alcolismo. Frasi come “Vado dove mi porta la vodka” o come la rassegnata dichiarazione “Ma chi vuole…

leggi tutto

Recensione

marcopolo30 di marcopolo30
4 stelle

Il cinema di Aki Kaurismäki non è di facile lettura. “Nuvole in viaggio”, sulla carta una commedia, non risulta divertente in nessun momento; manca di quegli elementi assurdi di -esempio- “Leningrad Cowboys Go America”. Né d'altra parte possiede il fascino drammatico del suo titolo più celebre “L'uomo senza passato”. Insomma,…

leggi tutto
Recensione
2010
2010

Recensione

Peppe Comune di Peppe Comune
8 stelle

A Helsinki un marito e una moglie perdono contemporaneamente il lavoro. Lurie (Kar Vääränen) fa il tranviere e Ilona (Kati Outinen) la capocameriera in un ristorante. La ditta dei tranvai è costretta a ridurre il personale perchè è previsto un taglio delle linee dei trasporti. Il ristorante "Dubrovnik" chiude. Sono disorientati e iniziano un odissea per la…

leggi tutto
Recensione
Utile per 15 utenti

Recensione

supadany di supadany
8 stelle

VOTO : 7. Altro bel film del regista finlandese che ha un dono quasi speciale. Non è infatti facile coniugare elementi drammatici con una resa dolce amara che vacilla sempre tra la speranza e la realtà dei fatti. Per certi versi questo è un cinema che richiama Loach, ma è il tessuto sociale ad essere diverso. Non lo spirito, che sicuramente è più…

leggi tutto
Recensione
2009
2009

Disoccupazione

Redazione di Redazione

Una taglist dolente, che parla di disoccupazione, di lavoro che non c'è, di precariato. Temi duri, difficili, che di recente hanno attraversato il cinema italiano trasversalmente ai generi: dal documentario sino alla…

leggi tutto
Playlist

Fiabe e cinema

billykwan di billykwan

C’era una volta… Quante spesso questa frase ha accompagnato le serate della nostra infanzia? Quante volte il nostro immaginario è rimasto incantato di fronte a una fata o terrorizzato all’apparire di un orco? …

leggi tutto
2008
2008

Recensione

carlos brigante di carlos brigante
8 stelle

"Stiamo parlando di un film sulla solidarietà, un termine che nel vocabolario è in via di estinzione" Aki kaurismaki. E' una sorta di favola agrodolce sulla disoccupazione senza però parlare della lotta di classe operaia. Qui i protagonisti sono una cameriera e un tramviere. C'è tutto l'universo del cinema di Kaurismaki: c'è il tema della solidarietà tra i diseredati (anche se questo…

leggi tutto
Recensione

Recensione

Mulligan71 di Mulligan71
8 stelle

Per citare uno dei protagonisti, Aki va dove lo porta la Vodka e ci regala un altro piccolo grande capolavoro. Totalmente fuori dal "sistema", anarchico e subito risconoscibile con le sue storie colorate, disperate e malinconiche. Eppure si ride, eppure si avvicina a capolavori come "Miracolo a Milano". Che il Dio della Vodka ti protegga Aki !

leggi tutto
Recensione
2006
2006

Recensione

ripley77 di ripley77
8 stelle

Emanuela Martini,Cinema al cinema,Film Tv : Stile minimalista(all'apparenza),personaggi laconici,tensione dolceamara(tra la più nera disperazione e la poesia della speranza):ecco "Nuvole in viaggio",l'ultimo bellissimo film di Aki Kaurismaki,che, dai rigori climatici e psicologici della Finlandia,continua a confermarsi come uno degli autori europei più inventivi e rigorosi.Kaurismaki(che…

leggi tutto
Recensione
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito