Espandi menu
cerca
(In) Serie (26) : Orange Is the New Black - 3a stag. (ep. 1-3) : Like a BloodHound for Oblivion (p. 1 di 3).
di mck ultimo aggiornamento
post
creato il

L'autore

mck

mck

Iscritto dal 15 agosto 2011 Vai al suo profilo
  • Seguaci 204
  • Post 135
  • Recensioni 1098
  • Playlist 319
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi


OItNB (3.1)  --  Bruce Gilbert (5.1)  --  Più Sodoma e Meno Gomorra (6.1)  --  Press Play (16).     
   


La terza età dell'oro della tv - dagli albori ( plasmati e creati dagli inserzionisti pubblicitari e dagli sponsor in un compromesso tanto malefico quanto ''benefico'' ) di “Bonanza” (1a) passando per Norman Lear (2a) -, iniziata con “Oz” di Tom Fontana nel 1997 ( ma il confine è elastico e può inglobare “Twin Peaks” di David Lynch e Mark Frost del 1990 e "NYPD Blue" di David Milch ("DeadWood") e Steven Bochco del 1993 ), ha raggiunto in questo periodo il suo picco d'onda.
La scuola di David Chase (the Sopranos) ha forse partorito un allievo (Matthew Weiner : “Mad Men”) superiore al maestro e un altro (Terence Winter : “BoardWalk Empire”) molto...scorsesiano.
David Simon (“the Wire”, “Treme”) sa trarre il massimo dalla propria esperienza sul campo (o meglio: corner), e dai suoi gran collaboratori (George Pelecanos, Ed Burns).
Vince Gilligan (“Breaking Bad”, “Better Call Saul”), che piega la trama per assecondare le svolte e i rilievi del paesaggio totemico creato senza però, mai, renderla accessoria, e anzi operando una traslazione tropologica su di esso, è molto ancorato all'effigie, all'iconicità figurativa, e per contro Aaron Sorkin (“Studio 60 on the SunSet Strip”, “the NewsRoom”) lo è con la stessa forza allo stream-logos (termine che ho inventato adesso), in cui la forma assume valore vestigiale.
Forse la questione più importante, giunti a questo punto, è: dato il travaso di Autori dal Cinema-Cinema (unicum) alla Serialità (cinematografica, televisiva, web) - Scorsese, Van Sant, Soderbergh, Wong Kar-wai, Allen, Dumont, Spielberg, von Trier, Lynch [ e A.Hitchcock, R.W.Fassbinder (Berlin AlexanderPlatz), K.Kieslowski (il Decalogo), E.Reitz. (Heimat)...], ma penso anche ad ''autori'' minori che sono stati completamente assorbiti dalla serialità (J.Dahl, J.Podeswa, D.Minahan, N.Marshall, B.Anderson...), e tralasciando per un attimo il ''caso'' Fukunaga, che ha comunque iniziato col cinema prima di prendere il largo con TD1 e ritornare al cinema - con risultati ancora da decifrare - attraverso...NetFlix, il prossimo passo - che ancora non vedo - è l'emerge di un vero Autore che dalla Serialità voglia e/o possa trasferirsi con armi e bagagli al Cinema. Piccoli esempi ce ne sono, manca ancora il salto quantico.
Scommessa: Noah Hawley (“Fargo”) : un autore cresciuto dal ''basso'', che ad oggi sembra riassumere in sé le migliori caratteristiche degli Autori appena qui sopra elencati.          


E poi, c'è Jenji Kohan (“Weeds”).

--- Weeds - 8a ed ultima stagione.
--- OItNB - 1a stagione.
--- OItNB - 2a stagione.    

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

PlayList by Bruce Gilbert.

Ep. 1 - “HummingBird” by Miss E (2015)

   
   
Ep. 2 - “Bloody Mother Fucking AssHole” by Martha Wainwright - figlia di e sorella di, e l'incontrario, e indimenticabile apparizione trasversale e randomica (Angela O'Meara) in “Olive Kitteridge” - (2004)   
   
Studio: 

   
Live:

   
Montaggio con inserti di OItNB (stag. 1-3) e il testo della canzone :

   
   
Ep. 3 - “Coming Down” by Dum Dum Girls (2011)

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Episodi (1-3).

Ep. 1 - “Mother's Day”, scritto da Jenji Kohan e diretto da Andrew McCarthy.

In cui, tra le altre cose, conosciamo la mamma di Mr. Healy [ Michael Harney ( DeadWood, Weeds, True Detective ) interpreta ottimamente uno dei (pochi) caratteri maschili presenti ( l'altro - Joe Caputo - è affidato a Nick Sandow, altrettanto bravo ) meglio costruiti e più sfaccettati ].
Oltre a godere di un prologo tutto in mano a Pennsatucky (Taryn Manning) che da solo vale l'abbonamento a NetFlix ( si fa per dire ).

“I'm a wacky clown. I don't need symmetry.”
( Sono un clown demenziale/pagliaccio stravagante, non mi serve/non cerco la simmetria. )
Big Boo a Nicki (Natasha Lyonne).    
   
Big Boo (Lea DeLaria) riuscirà anche, partendo dal “Dove sono finiti tutti i criminali?” di Freakonomics di S.D.Levitt e S.D.Dubner del 2005 ( portato poi sul grande schermo da Alex Gibney, Morgan Spurlock, Eugene Jarecki ed altri nel 2010 ), a consolare Pennsatucky, impegnata a rimuginare sopra ad un improvvisato cimiterino dei propri aborti, con un : “Magari dovresti smetterla di punirti. Cioè, che cosa fa una buona madre? Una buona madre fa ciò che è meglio per i suoi figli. E forse ciò che era meglio per i tuoi figli era proprio eliminarli prima di fargli vivere una fottuta e miserabile vita di merda” ( o, per dirla in un altro modo ancora : “Hai evitato che la tua progenie di tossica testa di cazzo flagellasse la società” ). Che avrà in risposta un bel : “Già… Potrebbe essere. Sai, adesso mi sento un po' meglio”.


Mentre, qualche passo più in là…
- Vuoi un consiglio?
- Dalla mia seconda mamma che prima era papà?
- Da ex uomo a uomo. Quando avevo la tua età mio padre mi disse: “trova una ragazza molto insicura e fa pratica con lei, così quando troverai la ragazza che ti piace davvero saprai cosa fare”.
- E tu vuoi davvero essere una donna in un mondo in cui gli uomini fanno così?
- Dio mio, si.
( Sophia al figlio )  


Ep. 2 - “Bed Bugs and Beyond”, scritto da Jim Danger Gray e diretto da Constantine Makris.  
  
In cui le cimici dei letti la fanno da padrone, Bennet dimostra di avere i denti più bianchi che mai si siano visti in un compound U.S.A. iraqeno, e lettini per bambini vengono abbandonati sul ciglio della strada (quella giusta?).  
   


Ep. 3 - “Empathy Is a Boner Killer”, scritto da Nick Jones e diretto da Michael Trim.

In cui...Nicki!, oh!, Nicki!
Come un segugio che punta l'oblio…

Impagabile scambio di ottime battute meravigliosamente recitate e ben montate, tra Alex [ Vause, solo il nome : carcerata (Laura Prepon) ] - con succhiotto sul collo - e Rogers ( Berdie, solo il cognome : è una guardia ), con la prima che chiude il discorso con :
“E lei non è un'altra imbonitrice che ruba lo stipendio da un malvagio sistema opprimente perché...lo sta combattendo dall'interno utilizzando...dei corsi...di recitazione!”.
Ma sarà la seconda a vincere.


The Ultimate Book Return, ovvero: ecco perché OItNB è un piccolo capolavoro.

Scena : al funerale dei libri messi al rogo per sterminare cimici, zecche, pulci, piattole, pidocchi o briciole di muffin.

- Oggi siamo qui riunite per ricordare coloro che sono stati dilaniati nella conflagrazione di tre giorni fa. E' triste il giorno in cui anche un solo libro non viene restituito. O quando viene restituito ma gli mancano delle pagine perché un fesso doveva scrivere un biglietto o pulirsi il suo culo schifoso... Ma comunque... Vedere l'intero gregge che ci viene strappato è...quasi...inimmaginabile. Perciò sfruttiamo questo momento per rendere onore ai titoli che abbiamo perduto. Continua tu, Washington.
- Si, ehm...allora... Non sono mai stata a un funerale di libri, prima d'ora, e...sento di non aver niente da dire che...non sarebbe stato detto meglio...come in un libro! Però...i libri sono fatti di carta, fatta con gli alberi, per cui abbiamo pensato che sarebbe stato il caso di farli tornare agli alberi dai quali provengono.
- La restituzione dei libri definitiva.
- Si... e ora vi leggerò qualche titolo di libri che ci sembra il caso di onorare. Great Expectations.
- Oh si!
- the BFG.
- Oh si!
- Dannazione...il Dizionario! Il dizionario, gente! Come faremmo a vivere senza un cazzo di dizionario?! A High Wing in Jamaica. Oh...! Tutti quelli di David Sedaris! O Sederas? Non lo so... the Treasure of the Sierra Madre, di B. Traven...
- Che fate?
- Stiamo celebrando una commemorazione.
- Per i libri?!
- Si, per i libri e per tutti gli altri media stampati.
- Non sapevo che leggessi tanto
- Preferisco leggere che vivere la mia vita reale.
- Hm, voi, scusate? Potreste mostrare un po' di rispetto?
- Chiedo scusa. Le mie condoglianze.
- Continua
- …la Storia di Nutkin lo Scoiattolo. E poi...tutti quelli che si chiamano Jonathan : …
- Oh!
- ...Swift! 
- Oh!     
- Lethem... Tropper, Franzen, Kellerman... Livingstone il Gabbiano...

- Dio li Benedica!  
   
Non ho trovato caricamenti YT o Vimeo decenti, ma soltanto questo ( videocamere a riprendere lo schermo del televisore : davvero? Davvero?? Nel 2015??? ) - del quale, perciò, inserisco solamente il link ( apribile cliccando anche sulla foto sottostante ).  


  
---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Addenda.    
   

Un dolce pensiero a "il Giornale", fondato da Indro Montanelli ( oggi in mano a - si fa per dire - Paolo Berlusconi e diretto da Alessandro Sallusti ), che ha aspettato la scadenza dei diritti d'autore ( fino a ieri li riscuoteva Satana in persona ) per pubblicare ( per lo meno nell'edizione critica a cura di F.Perfetti ) il "Mein Kampf".  
Braccino alzato, ma corto.   
   

New entry season 4.


La 4a stagione di OItNB è pronta a partire dal - o, meglio, ad essere completamente rilasciata da NetFlix il - prossimo 17 Giugno 2016.
A questi permalink si trovano il Teaser e il Trailer.    

Mentre qui [ //www.filmtv.it/post/33202/in-serie-26--borange-is-the-new-blackb-3a-stag-ep-4-9--ibthe/#rfr:user-47656 ] si trova la seconda delle tre parti che ho dedicate a questa terza stagione di OItNB.     

Ti è stato utile questo post? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati