Trama

Una ricostruzione dei fatti della celebre evacuazione di Dunkirk, quando, agli inizi della Seconda guerra mondiale, decine di migliaia di uomini delle truppe britanniche e delle forze alleate si ritrovarono circondati dalle forze nemiche. Intrappolati sulla spiaggia, con le spalle al mare e i tedeschi che avanzavano, i soldati dovettero così affrontare una situazione caotica ed estremamente difficile: l'operazione di salvataggio che venne messe in atto passò poi alla storia con il nome altisonante di "miracolo di Dunkirk".

Approfondimento

DUNKIRK: IL MIRACOLO PER TERRA, ARIA E MARE

Diretto e sceneggiato da Christopher Nolan, Dunkirk inizia agli albori della Seconda guerra mondiale quando centinaia di migliaia di soldati britannici e delle forze alleate si ritrovano circondati di forze nemiche nell'eponima località. Costretti in un lembo di spiaggia con le spalle al mare, affronteranno una situazione impossibile man mano che il nemico si avvicina. Per terra, mare e aria, si fa quel che si può: gli Spitfire della RAF impegnano il nemico in cielo, cercando di salvaguardare i militari a terra, mentre centinaia di piccole imbarcazioni in mano a soldati e civili tentano una disperata operazione di salvataggio, tesa a salvare anche una piccola parte dell'esercito.

Con la direzione della fotografia di Hoyte van Hoytema, le scenografie di Nathan Crowley, i costumi di Jeffrey Kurland e le musiche originali composte da Hans Zimmer, Dunkirk porta Christopher Nolan a occuparsi per la prima volta nella sua carriera di un evento storico realmente accaduto e dalla forte risonanza: il cosiddetto miracolo di Dunkirk. Sottolinea il regista: "L'episodio di Dunkirk è avvenuto nei primi mesi della Seconda guerra mondiale ma ha avuto un impatto diretto sui risultati del conflitto. Piuttosto che concentrarmi sul dramma vissuto sul campo di battaglia, ho preferito raccontare l'evento ricorrendo ad atmosfere da thriller. A Dunkirk ha avuto luogo una delle più grandi gare contro il tempo con in palio la vita stessa. Il mio obiettivo era quello di rispettare la storia, di raccontarla con una certa intensità e, naturalmente, di divertire il pubblico. Si può informare senza dimenticare di divertire. Per tale ragione, ho voluto anche che si gettasse lo sguardo su ciò che contemporaneamente avveniva per aria, per terra e per cielo, adottando la prospettiva dei soldati in attesa sulla spiaggia, della gente che accorreva in loro aiuto grazie a piccole imbarcazioni e dei piloti che cercavano di allontanare il nemico. La storia del miracolo di Dunkirk appartiene alla cultura inglese: ognuno di noi sa come la vittoria sia stata letteralmente strappata dalle mascelle della sconfitta". Nolan ha scelto dunque di far cominciare la narrazione nel maggio del 1940 per ripercorrere come il Corpo di spedizione britannico, insieme alle truppe francesi, belghe e canadesi, è stato costretto a difendersi nelle spiagge di Dunkirk, a sole 26 miglia di distanza dalla propria patria. A causa della poca profondità delle acque di quella zona, le grandi navi della Marina britannica non potevano raggiungere i militari e l'unica speranza per coloro che erano rimasti intrappolati era rappresentata da un lato dall'aviazione e dall'altro lato dalle cosiddette "piccole navi", imbarcazioni soprattutto civili che partivano dalla costa meridionale dell'Inghilterra per recuperare più uomini possibili (l'operazione passerà alla storia come Operazione Dynamo). Sebbene gran parte dei personaggi descritti da Nolan nascano dalla sua fantasia, eventi e circostanze narrati trovano riscontri storici grazie alla consulenza offerta alla produzione dallo storico Joshua Levine, autore del saggio Forgotten Voices of Dunkirk (Le voci dimenticate di Dunkirk).

Dunkirk segna inoltre un nuovo primato per Christopher Nolan, da sempre attento alle innovazioni tecnologiche in fase di riprese. Dunkirk è stato infatti girato ricorrendo a una combinazione di IMAX e 65 mm in grado di restituire spettacolarità e grandezza alle immagini. Curiosamente, poi, una parte delle riprese hanno coinciso (involontariamente) con l'anniversario degli eventi, dal 27 maggio al 4 giugno.

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

A dirigere Dunkirk è il regista, sceneggiatore e produttore britannico Christopher Nolan. Nato a Londra, Nolan ha iniziato a realizzare i suoi primi film amatoriali in tenera età usando la videocamera in Super-8mm del padre. Mentre studiava Letteratura all'University College London, ha cominciato a girare film in... Vedi tutto

Commenti (1) vedi tutti

  • L'epica di una sconfitta, onore ed eroismo individuale e disinteressato di molti che procura salvezza ai vinti e annienta, moralmente e nella memoria, le gesta della parte conquistatrice e vincitrice. Nolan sceglie di concentrarsi su sopravvissuti e soccorritori, lasciando al nemico una fisionomia neutra, in un film che emoziona e fa palpitare.

    leggi la recensione completa di alan smithee
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

alan smithee di alan smithee
9 stelle

CINEMA OLTRECONFINE Dunkerque ovvero: l'epica di una sconfitta, l'onore e l'eroismo individuale e disinteressato di molti che rende onore ai vinti e annienta, moralmente e nella memoria, le gesta della parte conquistatrice e, di fatto e fino a quel momento, vincitrice. Dieci giorni in cui le truppe britanniche, assediate e costrette alla resa, bloccate tra una barricata a monte ed un mare... leggi tutto

1 recensioni positive

Nel mese di luglio questo film ha ricevuto 7 voti
vedi tutti

Recensione

alan smithee di alan smithee
9 stelle

CINEMA OLTRECONFINE Dunkerque ovvero: l'epica di una sconfitta, l'onore e l'eroismo individuale e disinteressato di molti che rende onore ai vinti e annienta, moralmente e nella memoria, le gesta della parte conquistatrice e, di fatto e fino a quel momento, vincitrice. Dieci giorni in cui le truppe britanniche, assediate e costrette alla resa, bloccate tra una barricata a monte ed un mare...

leggi tutto
locandina
Foto
Il meglio del 2016
2016

In sala nel 2017

cinefox di cinefox

L'anno che verrà! Come di consueto propongo una lista di film interessanti in uscita nell'anno nuovo... quanti di questi valgono l'attesa o quantomeno il prezzo del biglietto?

leggi tutto
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito