Trama

In un quartiere periferico di una città francese come tante, fatto di miseria, etnie più o meno assortite e criminalità di vario genere, soffia il vento della rivolta. L'occasione che la fa esplodere è il brutale interrogatorio a cui la polizia sottopone un ragazzo di sedici anni. Nella lotta emergono le difficoltà e le differenti personalità di tutti i giovani che sono stati coinvolti. Non andrà bene per tutti. A sorreggere il messaggio c'è una storia avvincente, di forte impatto, in cui i rapporti tra i personaggi sono resi efficacemente, gli sviluppi non risultano mai banali e il ritmo non conosce cadute.

Commenti (15) vedi tutti

  • Dimenticato spiazzante capolavoro di attualità disarmante.

    commento di Fiesta
  • Un talento puro al servizio di una realtà dura attraverso idee e follia.

    leggi la recensione completa di cazzeggiatore del millennio
  • Kassovitz genio precoce si è perso per strada, ma la La Haine è un capolavoro nudo e crudo! 

    leggi la recensione completa di emil
  • Riesce nell'intento di descrivere in modo appassionato ma realista un tipo di situazione ambientale senza annoiare e facendo appassionare lo spettatore a diversi personaggi (tanti) presenti.

    commento di negro
  • Strisciatina di coca ?

    commento di grusty
  • Strisciatina di coca ?

    commento di grusty
  • Un'altro film politicamente corretto con la polizia cattiva che ammazza gli immigrati e bla bla bla…oltretutto noioso.

    commento di Tex Murphy
  • Un film impegnativo, su cui meditare. Se avete voglia di una serata rilassante, vi consiglio qualcosa di diverso, se invece cercate qualcosa che vi dia uno spunto di riflessione, allora avete trovato il film giusto.

    commento di stalker63
  • Noiosissimo mi è stato consigliato ma ho sbadigliato dall'inizio alla fine Cassel penoso… cosa dà un senso a questo film? la voce fuori campo che dice:"il problema non è la caduta, ma l'atterraggio"

    commento di maxpayne33_9
  • Un grande film ora più che mai di attualità lo consiglio vivamente per chi vuole entrare nella mentalità di quelli che creano disordini in francia, grandissomo film.

    commento di La Motta
  • Questa pellicola si segnala per un ottima regia (voto 8) e per delle belle interpretazioni degli attori (specialmente quella di Cassel), ma a mio avviso è un po’ pesantuccio dal punto di vista del ritmo. Bello il finale e la fotografia. Voto: 7

    commento di giurista81
  • Un 9 spaccato. Un film davvero bello e scorrevole nonostante la banalità del finale…Un bel dieci con lode alla scena del vecchietto buffo.

    commento di g.cristo
  • Senza tregua,omaggio a scorsese?!… ; "fuori orario" per come è costruito il film-e "taxi driver" per i contenuti.Cassell all'epoca ancora promessa (mantenuta) del cinema francese…davvero ottima pellicola…

    commento di giannino
  • Gran bel film, con diversi "esercizi di stile" molto fini. La storia è interessante. Mi viene da scrivere "pulp fiction" alla francese, senza però, l'ironia di Tarantino

    commento di young85
  • Sarà il bainco e nero, ma la scena finale ha il potere di gelarti il sangue nelle vene… LA HAINE!

    commento di RageAgainstBerlusca
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

bradipo68 di bradipo68
8 stelle

L'urlo della banlieue.Vite buttate agli angoli di una periferia come tante.Sono talmente tante queste banlieues che non hanno nomi ma solo numeri.E sono tutte uguali almeno a prima vista.Così come i ragazzi che le abitano sono accomunati dagli stessi sogni per il futuro(hanno tutti il minimo denominatore della fuga),dagli stessi incubi del presente(la violenza impera),dalla stessa... leggi tutto

31 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

Carlo Ceruti di Carlo Ceruti
6 stelle

E' lento e piatto e poche sequenze destano realmente l'attenzione. Fa uso di dialoghi altamente ripetitivi, di sequenze altamente ripetitive, tutto per mostrarci il degrado, l'ignoranza e la volgarità di tre sbandati della periferia parigina. Però bisogna riconoscergli che ha un buon finale, ha qualche discreto virtuosismo registico e getta un occhio inedito sul declino della... leggi tutto

1 recensioni sufficienti

Recensioni
Nel mese di settembre questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti

Recensione

cazzeggiatore del millennio di cazzeggiatore del millennio
10 stelle

Una giornata nella malfamata zona periferica di una città francese, non la peggiore o la migliore, una come tante immerse nella propria cinica quotidianità. Mathieau Kassovits si è un po’ perso per strada, saranno i soldi o forse l’autocompiacimento solito a cui costringono questi tempi esasperatamente esaltanti. Resta il fatto che quando sul biglietto da...

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti

Recensione

emil di emil
10 stelle

« Questa è la storia di un uomo che cade da un palazzo di 50 piani. Mano a mano che cadendo passa da un piano all'altro, il tizio per farsi coraggio si ripete: "Fino a qui, tutto bene. Fino a qui, tutto bene. Fino a qui, tutto bene." Il problema non è la caduta, ma l'atterraggio. »   Ricordo che mi imbattei in questo film abbastanza casualmente. Era...

leggi tutto
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti
Il meglio del 2016
2016

I migliori film degli anni '90

Isin89 di Isin89

Gli anni '90 sono stati un decennio proficuo per quanto riguarda il cinema, molti dei migliori registi di oggi hanno visto la luce proprio in quel periodo e molti altri, già all'attivo da parecchio tempo,...

leggi tutto
Il meglio del 2015
2015
Il meglio del 2014
2014

Recensione

Sengu Muramasa di Sengu Muramasa
8 stelle

Grandioso spaccato di Kassovitz di una Francia socialmente divisa e dilaniata da violenze sia fisiche che verbali. Il messaggio del film è forte e sempre in primo piano, la recitazione di Cassel è lì a ricordarlo, allo spettatore, ogni minuto. Ci sono alcuni momenti fortemente simbolici che credo mi siano sfuggiti alla comprensione della prima visione, spero di poterli...

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti

il sole dei morenti

panunzio di panunzio

oggi ho cominciato l'ultimo libro scritto da Izzo ..."Jean-Louis Lebrun, morto a 45 anni sul marciapiede del metrò di Ménilmontant venerdì 17 gennaio fra le 10 e le 11 di sera, è stato ritrovato solo il...

leggi tutto
Il meglio del 2013
2013

Recensione

Pietro1729 di Pietro1729
8 stelle

Un film rivelazione del 1995, vincitore del premio per la miglior regia a Cannes.La banlieue di Parigi, teatro di guerriglie fa da sfondo alle vicende di un ebreo, un africano e un magrebino. È lo scenario perfetto per rappresentare l'odio e la rabbia di questi tre ragazzi che vivono in una triste realtà dove la violenza ne fa da protagonista. La sceneggiatura graffiante, incisiva e...

leggi tutto
Il meglio del 2012
2012
Disponibile dal 4 dicembre 2012 in Dvd a 12,99€
Acquista

Recensione

GIMON 82 di GIMON 82
10 stelle

"LE MONDE EST N/VOUS" "Il mondo è nostro",una N che Hubert sostituisce alla V su un cartellone pubblicitario dando un senso ad una vita senza speranze.Questa è la storia di un tizio che cade da un palazzo di 50 piani,per farsi  coraggio, ad ogni piano si ripete: "FIN QUI TUTTO BENE" il problema non è la caduta ma l'atterraggio.L'impatto con il "suolo" del film è un sordido ritratto delle...

leggi tutto
Recensione
Utile per 9 utenti

"Il crimine giovane"

GIMON 82 di GIMON 82

"Si crede stupidamente che un atto criminale per qualche ragione debba esser maggiormente pensato e voluto rispetto ad un atto innocuo.In realta' non c'è differenza.i gesti conoscono un elasticita' che i giudizi...

leggi tutto
Il meglio del 2011
2011

Recensione

bradipo68 di bradipo68
8 stelle

L'urlo della banlieue.Vite buttate agli angoli di una periferia come tante.Sono talmente tante queste banlieues che non hanno nomi ma solo numeri.E sono tutte uguali almeno a prima vista.Così come i ragazzi che le abitano sono accomunati dagli stessi sogni per il futuro(hanno tutti il minimo denominatore della fuga),dagli stessi incubi del presente(la violenza impera),dalla stessa...

leggi tutto
Il meglio del 2010
2010
Il meglio del 2009
2009

Recensione

OGM di OGM
8 stelle

L'odio è il graffio rabbioso che accartoccia e deturpa la realtà. È un ronzio di sottofondo nell'aria rarefatta della periferia, che solo le musiche rap e scratch sono in grado di coprire. È il caos di un brodo primordiale che non cova la creazione, bensì la distruzione, e nel quale la vita non è azione per un obiettivo consapevolmente scelto, bensì reazione contro un bersaglio preso a...

leggi tutto
Il meglio del 2008
2008

Visioni periferiche

joseba di joseba

Degenerazioni urbanistiche dei "grands ensembles" di ispirazione lecorbusieriana, le banlieues sono diventate il segno architettonico più imponente e visibile delle contraddizioni sociali della Francia...

leggi tutto
Il meglio del 2007
2007

Meno Mastella, più Mastelloni

ROTOTOM di ROTOTOM

Forse ci siamo, forse serve una bella guerra civile con la gente con le mazze e molotov per la strada. A Roma una delegazione di borgatari ha assaltato un campo nomadi. A Sassuolo la situazione è esplosiva. Sassuolo...

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2006
2006

Strange Days

ROTOTOM di ROTOTOM

Ero appena entrato nel cinema. Strange days il film. Luca Ferrari 19 anni , scende dalla macchina con un coltello in mano, trascina fuori dalla macchina di un comune amico Jessica Filianti 17 anni e la massacra con...

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2005
2005

Film b/n

di

Trovo che a volte il b/n da qualcosa in più ad un film: forza, sensualità,autorialità,cinicità,dispezzo,disperazione...

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2004
2004

Yo- le voci della strada!-.

chaplin77 di chaplin77

Sul bum bum cha, sparo rime a raffica ed esprimo il mio disagio sociale. Play dedicata a Joe Cassano( il più grande Mc italiano)...ciao matto,proteggici da lassù. Peace!!

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2003
2003

Recensione

superficie 213 di superficie 213
10 stelle

BELLISMO E AGGHIACIANTE RITRATTO IN BIANCO E NERO DI ALCUNI RAGAZZI DEI QUARTIERI POVERI E MULTIRAZZIALI FRANCESI.KASSOVITZ E' INCREDIBILE CON LA SUA REGIA MORBIDA,SECCA,ASTUTA E CHE NON CEDE MAI.LA FOTOGRAFIA E' BELLISSIMA ED I GIOVANI ATTORI ECCELLENTI.CHE DIRE IN PIU' SE NON CHE ANCHE LA SCENEGGIATURA E' DI ALTO LIVELLO?CAPOLAVORO.

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Il meglio del 2002
2002
Il meglio del 1995
1995
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito