Trama

Pat Solatano (Bradley Cooper) è un uomo che soffre di un disturbo bipolare mai diagnosticato che esplode quando scopre che la moglie lo tradisce: l'amante scoperto finisce in ospedale, gravemente malmenato da Pat, mentre lui viene rinchiuso in un ospedale psichiatrico. Dimesso anzitempo grazie a un intervento della madre, torna a vivere con i genitori e cerca di praticare il pensiero positivo per cambiare stesso e recuperare la moglie, che non può vedere per ordine del giudice. Le buone intenzioni però non danno i risultati sperati, almeno fino a quando non incontra Tiffany (Jennifer Lawrence), una bellissima ragazza in stato di sofferenza psichica a causa della morte del marito. Tiffany gli propone il suo aiuto ma Pat dovrà fare qualcosa in cambio per lei. Improvvisamente, le loro disastrate esistenze si trovano a una svolta e i due, non cambiando nulla di quello che sono, si ritrovano coinvolti in un rapporto che va al di là della semplice amicizia.

Curiosità

Il titolo originale del film è The Silver Lining Playbook, che tradotto alla lettera significherebbe "il libro degli schemi di gioco dalla fodera argentea". In realtà fu il poeta inglese John Milton a coniare l'espressione "silver lining" nel suo testo Comus. Da allora in inglese è diventato proverbiale dire "every cloud has a silver lining" (ogni nuvola ha la sua fodera/risvolto d'argento) per indicare che anche nelle difficoltà esiste sempre appunto un lato positivo. Playbook - che nello sport è il libro dove si appuntano gli schemi di gioco - nella vita è quel diario dove si appuntano tutte le esperienze drammatiche.

Bradley Cooper ha in comune con il suo personaggio diversi aspetti: innanzitutto come lui è nato a Philadelphia ed è un fan degli Eagles. Ma, come Pat, anche Cooper ha sofferto parecchio, arrivando a dipendere da droga e alcool: vizi che ha poi fortunatamente abbandonato lavorando sulla propria autodistruttività.

Anche Jennifer Lawrence al momento in cui girò il film viveva ancora nell'abitazione dei genitori, proprio come Tiffany, che abita nel garage ristrutturato della villetta dei suoi.

Non è finita qui però, perché De Niro è stato conquistato dal libro perché ha un figlio che soffre di autismo, proprio come quello del regista David O. Russel, colpito dal disturbo bipolare.

Inizialmente gli attori a cui aveva pensato il regista per interpretare i due protagonisti erano Vince Vaughn e Zooey Deschanel.

Russel pensava che Jennifer Lawrence, che al tempo aveva solo 21 anni, fosse troppo giovane per il suo ruolo (nel libro Tiffany ha 38 anni): tuttavia fu conquistato dal suo provino fatto su Skype, riconoscendole la capacità di essere quasi senza un'età definita.

Né Bradley Cooper né Jennifer Lawrence avevano mai studiato danza o sapevano ballare. Hanno però appreso le sequenze di ballo in un mese sotto la guida del coreografo Mandy Moore.

Leggi tuttoLeggi meno

Note

L'adattamento dell'omonimo romanzo di Matthew Quick è capace di inserire parentesi di humour anche tra terribili scenate casalinghe, Russell è capace di sfumare relazioni, liti e nostalgie impossibili di amori declinati e ha un’attenzione per gli angoli nascosti della vita, quelli dove non si spolvera mai e che subito riconosciamo. Poiché è un regista che ama gli attori, si deve a lui il potere espressivo del cast e il fatto che De Niro, dopo lunga vacanza, torni a fare vero cinema.

 

Commenti (10) vedi tutti

  • Chi l'avrebbe detto che un film che miscela football e danza potesse funzionare? Molto furbescamente, così da attrarre il cromosoma X e quello Y.

    commento di movieman
  • Storia di reinserimento nella società e nella vita comune di due personaggi con difficoltà psichiche, raccontata con tono accattivante in chiave di commedia e con ottima prova attoriale dei due interpreti.

    leggi la recensione completa di bufera
  • Un gran bel film che ci mostra come due persone con problemi psichici di varia natura possano aiutarsi e completarsi a vicenda

    commento di Controvento
  • Il film è secondo me ottimo, non un capolavoro, non un film che rimarrà nella storia, ma sicuramente un ottimo film. Un gioiellino, per quanto mi riguarda.

    leggi la recensione completa di DrugoLebowski
  • Molto bello. Mi ha colpito veramente

    commento di fuzzurro979
  • Bello, a tratti divertente pur trattando un argomento serio come quello dei disturbi mentali. Attori perfettamente in parte e un Robert De Niro sempre impeccabile e magnifico.

    commento di isabo
  • bello ,ma non  piu' di tre stelle

    commento di danandre67
  • Non riesco a condividere l'entusiasmo generale che questo film ha suscitato. Io l'ho trovato di una banalità incredibile e privo di humor.

    commento di andreagrape
  • DIALOGO PRESSANTE,ARGOMENTO MOLTO COINVOLGENTE E PROTAGONOSTI PROPRIO BRAVI

    commento di fralle
  • Middle-class-minded. Commediola logorroica senza alcuna nervatura, con un cast (tolto De Niro, che su De Niro non si può) e una sceneggiatura insulsa e a larghi tratti incomprensibile. Film inutile.

    commento di leporello
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

munnyedwards di munnyedwards
5 stelle

A volte guardare il lato positivo diventa una necessità impellente, inderogabile, quasi una questione di vita o di morte, una scorciatoia mentale per difenderti dai duri colpi della vita, batoste talmente pesanti che ti scaraventano fuori dal binario principale, quel viale sicuro e tranquillo pieno di gente tranquilla e felice, di colpo ne sei fuori e ti ritrovi su un altra strada,... leggi tutto

18 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

GARIBALDI1975 di GARIBALDI1975
8 stelle

  ‘Il lato positivo’ di questo film è determinato certamente dal cast di attori che hanno dato una splendida performance interpretativa e da una regia asciutta e solida che ha saputo fare bene il suo lavoro. Viceversa il racconto rimane mediocremente scontato sin dall'inizio e la sceneggiatura non 'brilla’ come dovrebbe.    ... leggi tutto

38 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle negative

Cantagallo di Cantagallo
4 stelle

Un prodotto mainstream perfettamente funzionante. Sembrerebbe ambizioso nell'affrontare il tema complesso della bipolarità, invece opera una grossa semplificazione descrivendo in realtà due ragazzi in crisi post-traumatica (scatenata rispettivamente da tradimento e lutto) che a dispetto di ricoveri, dottori e farmaci, ritrovano l'equilibrio impegnandosi in un'attività costruttiva e... leggi tutto

5 recensioni negative

Nel mese di luglio questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 15 voti
vedi tutti
Trasmesso il 16 aprile 2017 su Rai 4

Recensione

munnyedwards di munnyedwards
5 stelle

A volte guardare il lato positivo diventa una necessità impellente, inderogabile, quasi una questione di vita o di morte, una scorciatoia mentale per difenderti dai duri colpi della vita, batoste talmente pesanti che ti scaraventano fuori dal binario principale, quel viale sicuro e tranquillo pieno di gente tranquilla e felice, di colpo ne sei fuori e ti ritrovi su un altra strada,...

leggi tutto
Trasmesso il 9 aprile 2017 su Rai 4
Il meglio del 2016
2016

Recensione

jonas di jonas
6 stelle

Un insegnante lascia la clinica psichiatrica dove è stato chiuso otto mesi per aver aggredito l’amante della moglie: ne è ancora ossessionato, ma un’ordinanza restrittiva gli impedisce di avvicinarla, di telefonarle e anche solo di scriverle. Verso la mezz’ora entra in scena la giovane vedova Jennifer Lawrence, il film diventa rapidamente la solita commedia...

leggi tutto
Recensione
Utile per 10 utenti
Il meglio del 2015
2015

Recensione

supadany di supadany
8 stelle

David O.Russell non è un regista comune, ha (avuto) una carriera tra stop e ripartenze, con anche film andati a vuoto, ma questa volta dopo i riconoscimenti conseguiti con “The fighter” (2010) è riuscito a fare un passo in avanti, forte anche di un rapporto positivo con interpreti che che si fidano di lui, abbinando soggetti interessanti a risultati commerciali che...

leggi tutto
Il meglio del 2014
2014

Recensione

GARIBALDI1975 di GARIBALDI1975
8 stelle

  ‘Il lato positivo’ di questo film è determinato certamente dal cast di attori che hanno dato una splendida performance interpretativa e da una regia asciutta e solida che ha saputo fare bene il suo lavoro. Viceversa il racconto rimane mediocremente scontato sin dall'inizio e la sceneggiatura non 'brilla’ come dovrebbe.    ...

leggi tutto
Il meglio del 2013
2013

Il 2014 SARA' PAZZESCO...

LAMPUR di LAMPUR

Ci avviciniamo finalmente all'ora X. Anche chi ha vagamente disertato il sito per cercare ebbrezza in altre esperienze (indovinate di chi parlo?), spera in grandissime novità di restyling e di ricompattamento....

leggi tutto

Recensione

bufera di bufera
6 stelle

    L’orlo argenteo delle nuvole, traduzione letterale del titolo originale The Silver Linings playbook è diventato IL LATO POSITIVO privo di qualunque poesia ma semplicemente indicativo di come sia possibile vivere nel disagio mentale quando si riesce a vedere nel passato, nel presente e nel futuro l'aspetto del vivere quotidiano. Il tema è...

leggi tutto
Uscito nelle sale italiane il 4 marzo 2013
Il meglio del 2012
2012
Il meglio del 2000
2000
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito