Espandi menu

Coriolanus

Regia di Ralph Fiennes vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Stuntman Miglio

Stuntman Miglio

Iscritto dal 28 marzo 2010 Vai al suo profilo
  • Seguaci 122
  • Post -
  • Recensioni 1326
  • Playlist -
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Coriolanus

di Stuntman Miglio
7 stelle

In the name of tragedy. Per il suo esordio dietro la macchina da presa, Ralph Fiennes opta per un testo Shakesperiano fra i meno noti e trasposti, giocandosi per giunta la carta dell’adattamento contemporaneo. Nulla di smaccatamente innovativo, basti pensare allo splendido Riccardo III di Richard Loncrane con Ian McKellen, ma una scelta comunque interessante e comprensibile, vista l’estrazione teatrale dell’interprete britannico. Sovvertendo le scelte stilistiche più prevedibili, il Nostro orchestra il suo Coriolano favorendo una messa in scena varia e ritmata, alternando finte riprese da reportage televisivo, per creare il contesto d’incertezza politica, a credibili sequenze di guerriglia urbana in cui emerge la figura del protagonista, fiero e inarrestabile condottiero mosso da cieca ambizione e innata superbia. Un (super)uomo d’azione, interpretato dallo stesso regista, fatto e cresciuto per la tirannia e quindi destinato ad essere respinto dal suo stesso popolo. Ascesa ed ovviamente caduta di un despota quanto mai moderno, immortalata fra colpi di stato a dimensione di talk show, caldeggiata da machiavelliche figure femminili e animata da una rivalità al limite del fraterno con il nemico di sempre, Aufidio. Fiennes concentra il dramma alimentando il mito fuori scena e sbattendoci l’imperfezione dell’uomo dritta in primo piano, fra esplosioni d’ira incontenibili e cedimenti da fanciullo mortificato. Il suo Caio Marzio, sul set come sulla pagina, vive di prepotenza divorando chiunque si trovi di fronte. Tutti tranne la madre, una maestosa Vanessa Redgrave.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati