Espandi menu

    Trama

    La famiglia Weiss ha fatto dell'ossessione per la celebrità il proprio marchio distintivo. Il tredicenne figlio Benjie (Evan Bird) è una star della tv ed è finito recentemente in riabilitazione per droga, mentre l'estraniata figlia Agatha (Mia Wasikowska) è appena uscita da un ospedale psichiatrico quando stringe amicizia con l'autista di limousine Jerome (Robert Pattinson), anch'egli aspirante attore. Il padre Sanford (John Cusack) è un famoso guru e tra i suoi clienti ha Havana Segrand (Julianne Moore), un'attrice il cui sogno di interpretare il ruolo della madre morta, anche lei famosa attrice, in un nuovo film si sbriciola lentamente mentre fantasmi, morte e vizi prendono il sopravvento.

    Commento

    A Cronenberg non interessa più il racconto, ma soltanto l’isolamento di una porzione di mondo da studiare, al solito, alla maniera degli entomologi. In questa settima arte terminale non c’è più spazio per la narrazione. Il cinema è evaporato, e Cronenberg ha fatto evaporare il suo cinema. Un’opera dolorosa e immensa.
    • Miglior interprete femminile a Julianne Moore al Festival di Cannes 2014

    Recensioni

    La recensione più votata è positiva

    M Valdemar di M Valdemar
    9 stelle

      Su la cenere di stelle. Cronenberg scrive il suo nome nel morituro firmamento hollywoodiano - sfavillante simbolo dell'opulente perpetua illusione tipica dei nostri tempi e dei nostri luoghi - smascherando la mistificazione del Sogno. Dietro - e sotto, sopra, dentro, ovunque - l'Incubo. C'è gente che muore, c'è gente che vede la gente morta senza... leggi tutto

    38 recensioni positive

    Recensioni

    La recensione più votata delle sufficienti

    ed wood di ed wood
    5 stelle

    Delude l’ultima fatica di Cronenberg. Un piccolo passo avanti rispetto a “Cosmopolis”, ma non è sufficiente a salvare il film. Pare che il regista canadese non abbia nemmeno lui ben chiaro cosa cerchi e cosa voglia da questo suo ennesimo nuovo corso. La sua carriera è stata, negli scorsi decenni, fra le più brillanti, tanto da renderlo uno dei giganti del... leggi tutto

    10 recensioni sufficienti

    Recensione

    logos di logos
    8 stelle

    Hollywood brucia, nella follia, nella dipendenza tossicomanica, nell’incesto, e tutti i vari personaggi rappresentano attori morsi dall’invidia, dalla competizione, dal disfacimento, inseguendo apparenze di facciata fragili, che prima o poi dileguano nel delirio delle allucinazioni persecutorie.     Che cosa ne resta? Qualcosa resta, ed è la verità, ma...

    leggi tutto
    Recensione
    Utile per 3 utenti

    Recensione

    PompiereFI di PompiereFI
    6 stelle

    Debiti. Un sacco di debiti. E' questa la prima impressione dopo aver visto "Maps to the Stars", ultima fatica del geniale Cronenberg. Se con "Cosmopolis" l'autore canadese aveva solleticato le mie corde con dialoghi improbabili e forza visiva raccontando di un mondo impazzito e assurdo, quest'ultima opera sembra raccogliere le briciole lasciate sul Sunset Boulevard dal terremoto altmaniano...

    leggi tutto
    Recensione
    Utile per 1 utenti

    Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 28 voti

    vedi tutti

    Recensione

    cinerubik di cinerubik
    6 stelle

    Il primo Cronenberg interamente girato negli Stati Uniti non poteva fare a meno di tutto il cinismo, l'arrivismo, le invidie e la falsità che aleggia su Hollywood. Uno spaccato grottesco, con personaggi viziati, "caramellati" e legati con lo spago in un film che li mostra sotto forma di caricature (ma mica poi troppo) di quello che è il mondo dello spettacolo. Scheletri...

    leggi tutto
    Recensione

    Recensione

    champagne1 di champagne1
    7 stelle

    "Le persone non entrano per caso nella nostra vita: siamo noi che le chiamiamo!"   Agatha, appena arrivata dalla Florida, affitta un servizio in limousine per fare il giro delle case delle celebrità di Hollywood e conosce Jerome, l'autista, con cui comincia a uscire. La sua idea è di restare a Hollywood e, per fare ciò, riesce a farsi assumere da Havana Segrand,...

    leggi tutto
    Recensione
    Utile per 2 utenti

    Recensione

    lohengrin di lohengrin
    9 stelle

    Due mappe speculari legano gli umani tra loro, e le stelle in costellazioni. Gli umani, uniti inestinguibilmente e ineluttabilmente in senso diacronico attraverso le generazioni, imbastiscono anche effimere reti relazionali sincroniche legate soprattutto alle opportunità e ai bisogni del momento, alle ambizioni e alla fuga dalle paure accumulate nel corso della vita. Questo vale anche...

    leggi tutto
    Recensione
    Utile per 3 utenti

    Il meglio del 2014

    2014

    Disponibile dal 4 dicembre 2014 in Dvd a 14,99€

    Acquista

    Miglior interprete femminile a Julianne Moore al Festival di Cannes 2014

    Recensione

    M Valdemar di M Valdemar
    9 stelle

      Su la cenere di stelle. Cronenberg scrive il suo nome nel morituro firmamento hollywoodiano - sfavillante simbolo dell'opulente perpetua illusione tipica dei nostri tempi e dei nostri luoghi - smascherando la mistificazione del Sogno. Dietro - e sotto, sopra, dentro, ovunque - l'Incubo. C'è gente che muore, c'è gente che vede la gente morta senza...

    leggi tutto

    Uscito nelle sale italiane il 19 maggio 2014

    Il meglio del 2013

    2013

    Il meglio del 2002

    2002
    Maps to the Stars valutazione media: 7.4 48 recensioni del pubblico.

    Le nostre firme

    Scopri chi sono le firme

    Sono persone come te:
    appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

    Scopri chi sono le firme

    Come si diventa una firma

    Le firme sono scelte tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

    Scopri come contribuire

    Posso diventare una firma?

    Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

    Registrati e inizia subito