Questo sito contribuisce alla audience di
    Espandi menu

    Trama

    Giovanni Manzoni (Robert De Niro), il pentito più famoso degli Stati Uniti e attualmente messo sotto protezione dall'Fbi, è costretto a trasferirsi con la moglie Maggie (Michelle Pfeiffer) e i figli Belle (Dianna Agron) e Warren (John D'Leo) in Normandia per passare inosservato e non farsi rintracciare dalle famiglie della mafia americana, che sulla sua testa ha posto una taglia milionaria. Mentre cercano di adattarsi alla loro nuova vita, i Manzoni non possono fare a meno di dimenticare le precedenti abitudini e ben presto cominciano a risolvere le questioni a loro modo, dando un bel da fare a Stansfield (Tommy Lee Jones) e agli agenti dell'Fbi predisposti alla loro custodia.

    Approfondimento

    COSE NOSTRE - MALAVITA: UN BOSS AMERICANO NELLA TRANQUILLA NORMANDIA

    Commedia d'azione fedelmente tratta dal romanzo Malavita di Tonino Benacquista e diretta da Luc Besson, Cose nostre - Malavita racconta delle peripezie della famiglia del boss mafioso Giovanni Manzoni, entrato a far parte del Programma di Protezione Testimoni. Con al seguito la moglie Maggie, i due figli adolescenti Belle e Warren, Fred trova rifugio in una cittadina francese, dove a vigilare sulle sue vecchie abitudini è predisposto l'agente Stansfield.
    Cambiando il suo nome da Giovanni Manzoni a Fred Blake, il boss non è la prima volta che prova a ricominciare da capo la sua esistenza ma nessuno della sua famiglia, compreso egli stesso, riesce ad abituarsi a metodi "normali" e lontani dal vecchio modo di gestire le questioni, causando spesso dissapori e controversie con i vicini. Arrivati nella tranquilla cittadina della Normandia, i Manzoni sono convinti di poter finalmente abituarsi al nuovo contesto ma non hanno fatto i conti con il modo che i francesi hanno di comportarsi con gli americani. Costretti dalle circostanze a tirar fuori le unghia, i Manzoni devono dunque da un lato imparare a vivere come tutti gli altri e dall'altro lato adattarsi allo stile di vita di un posto che spesso li disorienta.
    A garantire l'omaggio che Cose nostre - Malavita fa in maniera divertente al genere criminale è, inoltre, la produzione esecutiva di Martin Scorsese, regista più che esperto di storie di signori del crimine e di affabili malviventi.

    I PERSONAGGI PRINCIPALI

    Protagonista di Cose nostre - Malavita nei panni di Giovanni Manzoni/Fred Blake è l'attore Robert De Niro, che prima di iniziare le riprese ha voluto documentarsi sul Programma di Protezione Testimoni e sperimentare in prima persona come vive un "protetto". Con il desiderio di scrivere un diario con le proprie memorie, Fred manifesta la voglia di esprimere il proprio punto di vista sulle cose che ha fatto e i sui motivi che lo hanno spinto a farle per mettere un po' di ordine nella propria coscienza. Presentandosi dunque come scrittore americano ai nuovi concittadini francesi, Fred racconta di stare scrivendo un libro sullo sbarco degli Alleati in Normandia e viene invitato a parlare ad un cinema locale durante la proiezione del film Quei bravi ragazzi (esplicito omaggio ai gangster di Scorsese), catturando con le sue storie l'attenzione di tutti quanti e sentendosi in qualche modo "accettato". A impersonare Maggie, la moglie di Giovanni, è l'attrice Michelle Pfeiffer che, pur avendo recitato al fianco di De Niro in Stardust e Capodanno a New York, non aveva mai condiviso una scena con l'attore. Ancora una volta moglie di un gangster (come ai tempi di Una vedova allegra... ma non troppo), la Pfeiffer dà vita alla vera roccia della famiglia mafiosa, che prova ancora tanta rabbia repressa (dovuta per lo più all'umiliazione per il sentimento anti-americano che avverte in Francia) destinata a venir fuori nelle situazioni più disparate.
    A vigilare sul destino dei Manzoni è l'agente dell'Fbi Stansfield, portato in scena da Tommy Lee Jones e incaricato di aiutare la famiglia senza però esporsi troppo e farsi notare. Determinato a fare bene il proprio lavoro, Stansfield deve vedersela con l'esuberanza dei due figli di Giovanni, Belle e Warren, interpretati da Dianna Agron (nota per essere una delle star della serie cult Glee) e da John D'Leo. Normalissima adolescente americana, Belle deve combattere i problemi di identità che la affliggono e che sono esasperati dalla lontananza da ciò che comunemente vive una ragazza della sua età. Attaccata alla sua famiglia, Belle ha inoltre fatto del padre un modello da seguire ed eventualmente emulare.
    Nonostante sia la causa di ogni problema familiare, Warren vuole somigliare al padre e, seppur abbia solo 14 anni e tante paure legate alla sua giovinezza, si lancia spesso da solo in situazioni di cui tiene all'oscuro i genitori.
    Completano il cast principale di Cose nostre - Malavita gli attori Domenick Lombardozzi e Jimmy Palumbo, impegnati nel ruolo dei due agenti dell'Fbi Mimmo e DiCicco che, arrivati nella campagna francese per evitare che la famiglia Manzoni/Blake esca fuori dal seminato, finiscono per diventare grandi amici di Maggie.

    Leggi tuttoLeggi meno

    Note

    Besson coltiva la sua propensione per una commedia stilizzata di facile consumo, proponendosi come classico professional e offrendo al produttore Scorsese un’operetta gentilmente parodica, in cui cita Quei bravi ragazzi e s’affida al gioco d’attori per ridere di cosa nostra. Un gioco a cui De Niro aveva già partecipato così come, con più grazia, lo aveva fatto la Pfeiffer. Ne risulta una sfiziosità di comicità elementare, un episodio pilota che accompagna I Soprano verso la sitcom, tipologia famiglia Addams sotto il segno di Capone. Buona digestione. Adattamento del romanzo Malavita di Tonino Benacquista.

    Commenti (4) vedi tutti

    • Noioso, prevedibile. Filmetto. Se non lo vedete non vi perdete nulla.

      commento di dudemon16
    • credevo molto meglio , mi ha deluso un po'

      commento di danandre67
    • Sembra una commedia diretta da Tarantino, ma è invece opera di Luc Besson. E' riusciuta a farmi passare un paio d'ore attaccato allo schermo curioso di vedere il finale. E' la pantomima dei films di mafia di Scorsese. Bello! 

      commento di enandre
    • E basta! Ho capito che a De Niro servono i soldi, ma basta con qeusti film!

      commento di CobraVerde
    Scrivi un tuo commento breve su questo film

    Scrivi un commento breve (max 350 battute)

    Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

    Recensioni

    La recensione più votata è sufficiente

    M Valdemar di M Valdemar
    6 stelle

    Scaltro, Besson: st(ereot)ipa in una strepitante dimensione fumettistica la vita di una famiglia italoamericana estirpata dell’identità e dal proprio territorio a causa dell’”infamata” del padre mafioso. Le coordinante geografiche ambientano la storia in una anonima bruttina località della Normandia (prevedibili gli scontri con la grandeur francese); quelle narrative descrivono con... leggi tutto

    10 recensioni sufficienti

    Recensioni

    La recensione più votata delle positive

    OGM di OGM
    8 stelle

    Riecco Luc Besson, con le sue storie ordinariamente estreme. E riecco Robert De Niro, con il solito volto bonario e sornione del Male. I Manzoni (alias Blake) sono come gli Addams: una famiglia che usa la propria stranezza per conquistarsi un posto nella normalità. Un piccolo clan di mafiosi – pentiti per la legge, ma mai convertitisi nell’anima – che il programma di protezione... leggi tutto

    12 recensioni positive

    Recensioni

    La recensione più votata delle negative

    fixer di fixer
    2 stelle

        Questa non è e non vorrebbe essere una recensione, ma solo qualche riflessione su quanto mi ha suggerito la visione del film di Besson, appunto COSE NOSTRE -MALAVITA. Quante volte la critica si è scagliata su questo regista?  Tante, certo. Ma non è mia intenzione rispolverare ancora il "gap" o "spread" come volete voi, tra critica e... leggi tutto

    6 recensioni negative

    Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 4 voti

    vedi tutti

    Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 7 voti

    vedi tutti

    Recensione

    wang yu di wang yu
    5 stelle

    Questo non è un film d'azione e né una commedia, e non diverte. La prima ora di questo film è così patetica e noiosa, solo gli ultimi dieci minuti sono interessanti.Sono riuscito ad arrivare fino alla fine perchè c'era Dianne Agron.

    leggi tutto
    Recensione

    Trasmesso il 24 gennaio 2016 su Rai 4

    Il meglio del 2015

    2015

    Recensione

    supadany di supadany
    7 stelle

    I tempi migliori per Luc Besson cominciano ad essere lontani nella memoria, ormai il regista francese è (principalmente) un business man cinematografico, molto impegnato come produttore e proprio da questa sua posizione prende vita questo film, tratto dal romanzo “Malavita” di Tonino Benacquista, che solo in un secondo momento ha scelto di dirigere in prima persona....

    leggi tutto

    Visti

    Nixon di Nixon

    Scrivi un testo introduttivo (potrai sempre editarlo in seguito)

    leggi tutto
    Playlist

    Il meglio del 2014

    2014
    Son cose nostre

    Son cose nostre

    Son cose nostre   Avevo già recensito questo film ma qualche malfattore cancellò il mio account per combinarmi uno... segue

    post

    Recensione

    fixer di fixer
    2 stelle

        Questa non è e non vorrebbe essere una recensione, ma solo qualche riflessione su quanto mi ha suggerito la visione del film di Besson, appunto COSE NOSTRE -MALAVITA. Quante volte la critica si è scagliata su questo regista?  Tante, certo. Ma non è mia intenzione rispolverare ancora il "gap" o "spread" come volete voi, tra critica e...

    leggi tutto

    Disponibile dal 1 ottobre 2014 in Dvd a 9,49€

    Acquista

    Mafia

    CALVAL di CALVAL

    Scrivi un testo introduttivo (potrai sempre editarlo in seguito)

    leggi tutto
    Playlist

    Il meglio del 2013

    2013

    Recensione

    M Valdemar di M Valdemar
    6 stelle

    Scaltro, Besson: st(ereot)ipa in una strepitante dimensione fumettistica la vita di una famiglia italoamericana estirpata dell’identità e dal proprio territorio a causa dell’”infamata” del padre mafioso. Le coordinante geografiche ambientano la storia in una anonima bruttina località della Normandia (prevedibili gli scontri con la grandeur francese); quelle narrative descrivono con...

    leggi tutto

    Uscito nelle sale italiane il 14 ottobre 2013

    Il meglio del 2002

    2002
    Cose nostre - Malavita valutazione media: 6 28 recensioni del pubblico.

    Le nostre firme

    Scopri chi sono le firme

    Sono persone come te:
    appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

    Scopri chi sono le firme

    Come si diventa una firma

    Le firme sono scelte tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

    Scopri come contribuire

    Posso diventare una firma?

    Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

    Registrati e inizia subito