Trama

Anni Trenta. La vita non ha mai sorriso al dodicenne Hugo Cabret. Dopo la morte del padre (Jude Law), rimasto ucciso nell’incendio sprigionatosi nel museo in cui lavorava, il ragazzino ha imparato a vivere nascosto all’interno della stazione di Parigi, sostituendo in gran segreto lo zio – anch’egli nel frattempo deceduto - nella riparazione dell’orologio e tirando a campare grazie a dei piccoli furti. Con l'obiettivo di portare a termine la costruzione dell'automa a cui il padre stava lavorando, ruba i pezzi di cui necessita da un negozio di giocattoli all’interno della stazione stessa. Qui, conosce l’eccentrica Isabelle, che lo conduce in un’affascinante avventura al cospetto dell'illusionista e regista George Melies (Ben Kingsley).

Note

Adattamento del romanzo per ragazzi La straordinaria invenzione di Hugo Cabret di Brian Selznick.

Commenti (23) vedi tutti

  • ottimi regia, fotografia e tutto quello che volete, sarà piaciuto ai ragazzi di 50 anni fa; io l'ho trovato noioso pur riuscendo a vederlo tutto..

    commento di stokaiser
  • Una bellissima storia in cui il vero protagonista, forse, è il cinema stesso

    commento di Controvento
  • Non mi ha molto coinvolto 5 e mezzo

    commento di eros7378
  • E', col pretesto di tradurre in immagini un romanzo per ragazzi, l'omaggio al cinema di Martin Scorsese, soprattutto quello di una volta, quello classico che in fondo tutti noi amiamo. Più volte vengono mostrate immagini di film muti (che coincidenza con il bellissimo THE ARTIST!) e almeno due volte la fanno da padrone Buster Keaton e Harold Lloyd.

    leggi la recensione completa di michemar
  • girato con smisurato amore per la settima arte dal “grande cinefilo” Scorsese, un omaggio che mancava gli amanti del cinema, al grande regista degli albori che fu George Melies, assistiamo a spezzoni dei suoi films come “Viaggio nella luna” e ai trucchi primordiali con i quali venivano realizzati, ritenuti assolutamente magici per l’epoca

    leggi la recensione completa di marco bi
  • Scorsese immaginifico...Scorsese artigiano di un sogno...Hugo Cabret è un viaggio, un magnifico viaggio. E' storia di un arrivo che attende una sua nuova partenza... Da vedere, sentire e custodire!

    leggi la recensione completa di Pimentella
  • Storia di magie perdute e ritrovate. Ritmo troppo lento in troppi frangenti. I giovani attori se la cavano piuttosto bene. Manca un po' di tensione. Buon film, curioso, ma non sorprendente.

    commento di bebabi34
  • Ottimo, un film fatto molto bene, merita l' oscar.

    commento di Lady1
  • Bello ma…non so speravo in qualcosa di più. Meravigliose fotografie e scenografia (non per niente il film si è portato a casa entrambi gli Oscar per queste categorie), forse mi ha lasciata un pò indifferente la storia in sé. VOTO:7

    commento di ire91
  • La magia del cinema muto spiegato e sognato di Martin Scorsese. Un film dal finale abbastanza prevedibile che attira soprattutto per la bellezza della fotografia e della scenografia che per la storia. Un po deludente…

    commento di IGLI
  • Secondo me Martin Scorsese ha cercato di  scavare nel territorio di Tim Burton,risultato;un film stravagante con bella fotografia e alcune riprese veramente suggestive,ma non c'è abbastanza magia per godere pienamente.voto 6

    commento di wang yu
  • Sostanzialmente noioso, una mezza delusione. Inoltre non mi sono piaciuti i bambini protagonisti…e neanche troppo gli adulti a dire il vero.

    commento di Tex Murphy
  • Voto al Film :  8

    commento di ripley77
  • Bel film che sicuramente ne merita la visione per la straordinaria regia, l'ottima scenografia e soprattutto la splendida fotografia. Anche se è un film per ragazzi, penso che pochi ragazzini sapranno veramente apprezzarlo.

    commento di XANDER
  • Manca una nomination : quella a Ben Kingsley. Voto: 8

    commento di BobtheHeat
  • Semplicemente un capolavoro "regalato" dal fatato Scorsese a tutti i cinefili.Una storia commovente e mozzafiato, una favola imperdibile sulla storia del cinema.Non ha senso aggiungere altro se non 5 stelle!

    commento di yu91
  • Non è un film, é una poesia.

    commento di Francino
  • Mi dispiace per tutti gli estimatori di Scorsese ma Il "mostro sacro" ha creato un'opera imperfetta: splendido l'impatto visivo (giustamente premiato con una cascata di oscar), ma farraginoso lo sviluppo narrativo. Peccato.

    commento di vjarkiv
  • Bello, soprattutto la scenografia e la fotografia.

    commento di ALCHEMILLA
  • La macchina cinema si avvia con i meccanismi oliati al punto che puoi udire la neve cadere. La macchina stilla lacrime e sorrisi e la fine già la conosci. Ammantato di candore Scorsese ridacchia nell'ombra, demiurgo in vacanza.

    commento di michel
  • Lo Scorsese che non ti aspetti: un tripudio visivo senza precedenti, in cui persino il 3D assume un suo senso compiuto. Un omaggio a George Melies e insieme alla magia del cinema. Giustamente fiabesco, ingiustamente sottovautato.

    commento di kael80
  • MOLTO SPETTACOLARE E CON UNA RECITAZIONE E REGIA MAGISTRALE.UNA BELLA FAVOLA

    commento di fralle
  • Una fiaba per esprimere un vero e sentito omaggio alla magia del cinema.

    commento di sigourneyrules
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

M Valdemar di M Valdemar
10 stelle

Come in Le voyage dans la Lune il razzo s’abbatte sulla Luna-uomo, conficcandosi in un occhio, così la creatura di Martin Scorsese, Hugo Cabret, scaglia nei nostri occhi lampi di meraviglia, di magia, d’illusione. Lampi atavici che giungono, attraverso una complessa rete d’ingranaggi perfettamente funzionanti, laddove pulsano desideri e ricordi, travagli e speranze, bisogni e voglie... leggi tutto

56 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

PompiereFI di PompiereFI
6 stelle

“Hugo Calibré” (Cabret, nel titolo serio) è l’ultima fatica cinematografica di Martin Scorsese. Un autore che non è sceso quasi mai a compromessi con la sua arte, mettendo tutto se’ stesso all’interno di opere spesso scomode, radicali, intime, romantiche, violente e/o fortemente politiche e sociologiche. Stavolta lo spunto è il racconto illustrato di Brian Selznick (il cognome... leggi tutto

17 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

Lina di Lina
4 stelle

Scorsese omaggia la memoria e l'operato dei fratelli Lumiere riassumendo a suo modo le origini del cinema attraverso un film assai patinato e di forte impatto visivo (aiutato in parte dal 3D), ma la cui trama rimane un po' troppo in superficie, senza approfondire per bene fatti, situazioni e personaggi per riuscire a rivelarsi veramente un capolavoro. Molto infatti sembra... leggi tutto

11 recensioni negative

Trasmesso il 14 luglio 2017 su Rai 4
Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 6 voti
vedi tutti
Trasmesso il 17 maggio 2017 su Rai 4
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 10 voti
vedi tutti
Trasmesso il 7 gennaio 2017 su Rai 4
Il meglio del 2016
2016

Recensione

Pimentella di Pimentella
10 stelle

Non scriverò una "recensione". Non dirò quanto siano fantastiche le scenografie e i suoi colori; non dirò quanta sapienza e perizia ci siano nell'uso delle tecniche compositive o nei suoi effetti speciali.Non loderò la scelta dei suoi interpreti nè la loro maestria. No. O,almeno, non mi limiterò a quel che è ben evidente. Vorrei...

leggi tutto
Il meglio del 2015
2015

Recensione

galaverna di galaverna
9 stelle

Un grandioso omaggio al cinema che Scorsese sa confezionare con grande abilità, riuscendo a far girare su piani paralleli una storia avvincente (e a tratti,al di là di inevitabili romanticismi scenici, comunque vera) con quella più vasta e variegata della nascita del cinema rendendo in giusto omaggio ad uno dei suoi pionieri, quel George Melies che finì...

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Il meglio del 2014
2014

Recensione

supadany di supadany
8 stelle

Puro atto di amore nei confronti del cinema da parte di Martin Scorsese, che con “Hugo Cabret” mostra la sua vitalità artistica alle soglie dei settant’anni che successivamente troverà un’ulteriore manifesta, in modi molto differenti, esplicitazione in “The wolf of Wall street”. Parigi anni ’30, il giovanissimo Hugo Cabret (Asa...

leggi tutto
Il meglio del 2013
2013

Recensione

spopola di spopola
8 stelle

Chi non sa niente di Méliès né di cinema muto dovrebbe cominciare da qui.(Paolo Cherchi Usai)   Con Hugo Cabret Martin Scorsese ci ha regalato il suo splendido omaggio al cinema delle origini e a Méliès, e ci è riuscito grazie all’uso consapevole e appropriato che ha fatto dei mezzi messi a disposizione dalla tecnologia moderna (il 3D appunto, una volta tanto e finalmente, diventato...

leggi tutto
Il meglio del 2012
2012

Recensione

M Valdemar di M Valdemar
10 stelle

Come in Le voyage dans la Lune il razzo s’abbatte sulla Luna-uomo, conficcandosi in un occhio, così la creatura di Martin Scorsese, Hugo Cabret, scaglia nei nostri occhi lampi di meraviglia, di magia, d’illusione. Lampi atavici che giungono, attraverso una complessa rete d’ingranaggi perfettamente funzionanti, laddove pulsano desideri e ricordi, travagli e speranze, bisogni e voglie...

leggi tutto
Uscito nelle sale italiane il 30 gennaio 2012
Il meglio del 2011
2011

Recensione

OGM di OGM
10 stelle

Continua a raccontarci, Martin, come solo tu sai fare. Continua a spiare, furtivo, l’attimo fuggevole in cui l’incanto è ancora intatto, prima che la realtà aggredisca l’illusione. Continua a tuffare lo sguardo nei sogni in cui la Storia trova il suo significato più autentico e profondo, anche se sono solo fantasie, buone o cattive che siano. Il  Georges Méliès di cui si narra in...

leggi tutto
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito