Questo sito contribuisce alla audience di
    Espandi menu

    Trama

    Sul finire del Settecento, il ricco e prepotente Barnabas (Johnny Depp), playboy incallito e figlio di una coppia di immigrati inglesi che hanno fatto fortuna in America, viene trasformato in vampiro e seppellito vivo dalla bella Angelique (Eva Green), una strega che lo punisce per averle spezzato il cuore. Due secoli dopo, nel 1972, uscito dalla bara aperta da degli scavi, si mette sulle tracce dei suoi discendenti, ritrovandosi alle prese con una serie di inquietanti personaggi e con oscuri segreti che hanno spinto la matriarca Elizabeth (Michelle Pfeiffer) a chiedere l’aiuto della psichiatra Julia Hoffman (Helena Bonham Carter). 

    Approfondimento

    UN ORRORE DI SOAP OPERA

    Un riluttante vampiro dal fascino irresistibile, una ragazza ingenua che se ne innamora e un'altra più maliarda che si rivela essere una strega, una strana famiglia che vive in un antico e raccapricciante palazzo in decadenza: erano questi i tratti distintivi di Dark Shadows, una popolare soap opera che, a fine anni Sessanta, incatenò davanti al piccolo schermo milioni di spettatori, attratti dal mix di elementi gotici, mistero, romanticismo e melodramma. Le avventure della famiglia Collins divennero in un'epoca in cui non esistavano dvd o videocassette un appuntamento fisso da non mancare, elevandosi in breve tempo al rango di cult televisivo amato da intere generazioni. Tra i fan più accaniti c'erano anche il futuro regista Tim Burton, affascinato da una storia che in pieno giorno mostrava personaggi anomali - streghe, vampiri e fantasmi - di solito relegati ai palinsesti notturni, e un giovanissimo Johnny Depp, che decenni dopo ha deciso di trarne un adattamento per il grande schermo. Oltre che esserne protagonista, Depp è infatti anche uno dei coproduttori del film e a lui si deve la scelta di affidare la regia a Tim Burton, ricostituendo la coppia alla base di numerosi e riconosciuti successi cinematografici.

    IL VAMPIRO IMPAURITO

    Adattare la soap opera per il grande schermo significava innanzitutto mantenerne inalterato lo spirito grottesco di base e cercare di ridurre una storia che si evolve in 1200 episodi televisivi, senza volerne però fare qualcosa da destinare ai soli estimatori. Nello scrivere la sceneggiatura, Seth Grahame-Smith ha voluto che non ci fossero momenti di paura vera e propria o troppa attenzione per le storie d'amore e gli elementi da commedia, puntando più che altro sul divertimento generato tessendo elementi di umorismo e orrore. Gran parte dell'umorismo di Dark Shadows nasce già nell'antefatto della vicenda, quando Barnabas Collins, nel XVIII secolo, dichiarando il suo amore per l'eterea Josette, spezza il cuore della strega Angelique. Questa si vendica uccidendo la ragazza e condannando lui alla vita eterna da vampiro sepolto per sempre dentro una bara. Una sepoltura che dura fino al 1972, quando una squadra di sfortunati lavoratori edili si imbatte nella bara e, scoperchiandola, permette a Barnabas di affrontare un mondo totalmente cambiato rispetto a quello in cui aveva vissuto: un mondo in cui abitudini, usi e costumi delle persone sono stati radicalmente rivoluzionati. In questo modo un vampiro, l'essere più strano e pauroso che possa esistere, si ritrova a dover riflettere su una stranezza che, pur affascinandolo, lo spaventa e genera in lui confusione e smarrimento: un vero controsenso. Come straniero in un'epoca per lui nuova, Barnabas ricerca la vecchia casa di famiglia, Collinwood Manor, per ritrovare un posto in cui sentirsi al sicuro ma lo aspetta un palazzo in rovina abitato dai suoi discendenti, tutti fuori dal comune, sopra le righe e con dinamiche relazionali alquanto complicate. L'unica persona in cui Barnabas riconosce uno spirito affine è Elizabeth, colei che cerca a tutti i costi di mantenere alto il nome della famiglia e aiutare Barnabas a integrarsi nel nuovo e disarmante contesto.

    DIVENTARE BARNABAS

    Il personaggio del vampiro Barnabas Collins fu ideato da Dan Curtis e portato al successo da Jonathan Frid, protagonista della soap opera. Introdotto quasi un anno dopo l'esordio della serie, ha totalmente rivitalizzato gli ascolti tanto che gli sceneggiatori scelsero di puntare su di lui per il dipanarsi della storia, realizzando qualcosa di anomalo e innovativo per i tempi: non era infatti alquanto comune avere come protagonista un vampiro e per di più in fascia pomeridiana, quando anche i bambini erano davanti alla televisione. Per scelta dello stesso Dan Curtis, a prestargli volto al cinema è un istrionico Johnny Depp, che coltivava il sogno di interpretare Barnabas da metà degli anni Duemila, quando aveva già cominciato a pensare a un film tratto da Dark Shadows. Poiché era impossibile allontanare dall'immaginario collettivo l'iconica rappresentazione di Frid, Depp sceglie di modulare il suo Barnabas Collins sulla caratterizzazione già esistente, scegliendo però di portare il suo tratto distintivo nel linguaggio del personaggio, reso più fiorito e colorato in termini di enunciazione, e nell'atteggiamento naturale e impassibile con cui affronta anche la più bizzarra delle evenienze.
    A trasformare Depp in Barnabas ha contribuito il lavoro del truccatore Joel Harlow, che ha lavorato attenendosi alle indicazioni dell'attore e del regista Tim Burton. Il pallore del volto di Barnabas si è raggiunto dopo diversi tentativi tesi a rendere bello un "non morto", usando un particolare tipo di pomata realizzata appositamente per ottenere una carnagione quasi di gesso bianco. Al pallore del volto si contrappongono invece i cerchi scuri intorno agli occhi e le guance scavate, utili a ricordarci che in fondo stiamo parlando di un cadavere. Dopo averne definito l'aspetto del volto, Harlow si è concentrato sui particolari dei denti e delle unghia. Le protesi dentarie, realizzate con diverse curvature e lunghezze, ricordano le zanne di un serpente a sonagli e hanno un particolare meccanismo che permette di allungare i canini ogni volta che Johnny Depp apre bocca per parlare. Le unghia, per Burton, erano più che fondamentali: basculanti sulle lunghe e affusolate dita del vampiro, determinano la sua gestualità e il modo in cui Barnabas tocca o prende ogni cosa.

    Leggi tuttoLeggi meno

    Note

    Dopo un’opera di (dis)umanità disturbante (Sweeney Todd) e un’Alice povera di Meraviglie, Burton si abbandona al piacere debordante e allucinato del divertissement. Non c’è nulla da prendere sul serio, in questa storia semplice di amore disperato e legami di sangue che schizza come un’opera d’arte moderna su cornice ottocentesca. La derivazione telefilmica è brillantemente assecondata con un disegno da soap opera. Flower Power su passioni ardenti (consumate su canzoni di Barry White!), sovrumano cameo di Alice Cooper e una ipnotica, tragica Eva Green platinata che tende il suo marcio cuore fluorescente oltre lo schermo.

    Commenti (9) vedi tutti

    • Uno dei più sottovalutati del regista, anche se uno dei più divertenti.Questo film non è uno dei suoi lavori più riusciti, ma è comunque una commedia horror molto interessante e prima degli ultimi venti minutini davvero bella e bizzarra come solo Burton poteva farla, anche se dopo ciò tutto sfocia un po' nel caciarone, ma a me va bene cosi.

      commento di Utente rimosso (AlexVale)
    • Film americano tipico dei nostri anni, per ragazzini, confezionato per come il pubblico se lo aspetta, con molto fragore, nessuna sorpresa, poca poesia. E' così che il cinema lentamente muore.

      commento di bertolt
    • Con questo film Burton sembra un po' tornare alle origini con una commedia macabra il cui stile ricorda Beetlejuice, anche se più raffinata e con una buona dose di effetti speciali e computer grafica in più.

      commento di neve
    • Film carino e divertente, grazie forse più al fantastico cast d'attori che alla regia di Tim Burton, che non riesce più ad essere geniale e frizzante come ai vecchi tempi…

      commento di ultrapaz
    • Un buon Burton che fa ben sperare per il futuro di un Autore eccelso che ormai viene demolito per moda.

      commento di superficie 213
    • Voto al Film :  8

      commento di ripley77
    • se devo essere sincera mi aspettavo qualcosa di meglio sul finale anche se dal trailler si capiva chiaramente che genere di film era e dove sarebbe andato a parare… il trio tim barton - johnny depp e Helena Boham Carter risulta sempre buono.

      commento di bitta85
    • Un divertentissimo film della coppia Burton-Depp che qui funzionano efficaciemente.Alcune trovate davvero memorabili,infinitamente  memorabile Michelle Pfeiffer : bellissima, stupenda,davvero brava!!!

      commento di sigourneyrules
    • Un film piacevole, a tratti divertente, girato con sapienza e con ottimi attori. Qualche "ombra" di americanata, ma può starci. Buona visione!

      commento di divemaster
    Scrivi un tuo commento breve su questo film

    Scrivi un commento breve (max 350 battute)

    Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

    Recensioni

    La recensione più votata è positiva

    Lina di Lina
    9 stelle

    Film imperfetto sotto alcuni aspetti (dettagli), ma comunque ben congegnato che rappresenta la resurrezione del cinema di Tim Burton che si era un po' perso chissà dove dopo aver diretto Alice in wonderland.   Questo Dark Shadows è un’opera tragicomica assai godibile per due motivi: ha per soggetto una figura che affascina da sempre intere generazioni: quella del... leggi tutto

    35 recensioni positive

    Recensioni

    La recensione più votata delle sufficienti

    alan smithee di alan smithee
    6 stelle

    Il ritorno di Tim Burton avviene con un film gotico, con protagonista Johnny Deep; con la moglie (del regista) Helena Bonham Carter in un ruolo eccentrico e bizzarro; con scenografie maestose fatte di vedute vertiginose dall'alto su rupi, scogliere battute da un mare in tempesta e sferzate da venti gelidi, vallate mozzafiato ricoperte da boschi ammalianti ed impenetrabili; con una magione... leggi tutto

    21 recensioni sufficienti

    Recensioni

    La recensione più votata delle negative

    bradipo68 di bradipo68
    4 stelle

    Vi eravate persi qualcosa della carriera di Tim Burton? Non vi preoccupate che è arrivato Dark Shadows a risolvere tutti i problemi. Un inopinato riassunto delle puntate precedenti in cui il sodalizio Depp / Burton ripropone in scala ridotta tutta la poetica del regista. Pillole di universo burtoniano mescolate a una colonna sonora che infrangerà molti cuori a suon di evergreens e a un... leggi tutto

    9 recensioni negative

    Nel mese di novembre questo film ha ricevuto 4 voti

    vedi tutti

    Recensione

    axe di axe
    7 stelle

    Una commedia a tinte fosche e grottesche nella quale Tim Burton condensa la trama di una soap-opera statunitense. In America, Nel '700, una strega s'invaghisce di un esponente dell'alta borghesia e, non essendo ricambiata nel sentimento, lo trasforma in vampiro e lo fa posizionare sotto terra in una bara, e ne uccide la promessa sposa. Poi dedica i secoli successivi a contrastare la ricca...

    leggi tutto
    Recensione
    Utile per 3 utenti

    Nel mese di ottobre questo film ha ricevuto 6 voti

    vedi tutti

    Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 3 voti

    vedi tutti

    Trasmesso il 22 luglio 2016 su Rsi La1

    Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 7 voti

    vedi tutti

    Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 4 voti

    vedi tutti

    Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 4 voti

    vedi tutti

    Il meglio del 2015

    2015

    Recensione

    AlbertoBellini di AlbertoBellini
    8 stelle

      Nell'anno 1752, Joshua e Naomi Collins, insieme al loro giovane figlio Barnabas, salpano dall'Inghilterra per cominciare una nuova vita in America. Ma anche un oceano non basta per sfuggire alla misteriosa maledizione che affligge la famiglia. Due decenni passano e Barnabas è un ricco potente e un esperto playboy, finché non commette il terribile errore di spezzare il...

    leggi tutto

    Il meglio del 2014

    2014

    Disponibile dal 1 ottobre 2014 in Dvd a 9,99€

    Acquista

    Recensione

    supadany di supadany
    8 stelle

    Tim Burton e Johnny Depp di nuovo insieme giusto per scrollarsi di dosso l’ingessato ultimo loro incontro (“Alice nel paese delle meraviglie”) e questa volta il regista di Burbank può tornare ad elargire a ruota libera la sua sfrenata fantasia unendo felicemente le sue tanto amate atmosfere dark ad uno spirito particolarmente divertito. Dopo essere stato imprigionato...

    leggi tutto

    Il meglio del 2013

    2013

    Recensione

    amandagriss di amandagriss
    8 stelle

    Può l'immaginario gotico trovare ancora un posto, una collocazione nel nostro universo contemporaneo senza risultare ridicolo, vetusto e arretrato, senza farsi pesante zavorra per la disincantata fantasia macabra a tinte forti del presente? Dark Shadows, l'ultima fatica dell'affiatatissima coppia Burton/Depp, ebbene, ci dice che è ancora possibile.Sceneggiato dallo scrittore Seth...

    leggi tutto

    Il meglio del 2012

    2012

    Recensione

    Lina di Lina
    9 stelle

    Film imperfetto sotto alcuni aspetti (dettagli), ma comunque ben congegnato che rappresenta la resurrezione del cinema di Tim Burton che si era un po' perso chissà dove dopo aver diretto Alice in wonderland.   Questo Dark Shadows è un’opera tragicomica assai godibile per due motivi: ha per soggetto una figura che affascina da sempre intere generazioni: quella del...

    leggi tutto

    Uscito nelle sale italiane il 7 maggio 2012

    I nostri top user

    Scopri chi sono i top user

    Sono persone come te:
    appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

    Scopri chi sono i top user

    Come si diventa un top user

    I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

    Scopri come contribuire

    Posso diventare un top user?

    Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

    Registrati e inizia subito