Trama

Dopo aver causato accidentalmente la morte di un amico in un incidente d'auto, Jacob finisce in carcere con l'accusa di omicidio colposo. Per sopravvivere ai pericoli della detenzione si schiera con la fratellanza ariana la quale, dopo che l'uomo viene rilasciato per buona condotta, lo costringe a dover compiere un crimine per proteggere la sua ex-moglie e suo figlio.

Approfondimento

LA FRATELLANZA: ANDATA E RITORNO DALLA PRIGIONE

Diretto e sceneggiato da Ric Roman Waugh, La fratellanza racconta la storia di Jacob Harlon, un affermato uomo d'affari di Pasadena sposato con Kate, con cui forma una famiglia perfetta dalla vita altrettanto perfetta. La sua serenità finisce però la notte in cui, ubriaco al volante, causa un incidente che costa la vita al suo miglior amico Tom. Accusato di omicidio stradale colposo, Jacob viene condannato a due anni di prigione. Rinchiuso tra veri criminali, pur di sopravvivere alla rigida gerarchia delle mura penitenziarie, Jacob è costretto a fare delle scelte: indossando la maschera di "Money", fa così la sua ascesa tra le fila della gang della fratellanza ariana, che mette a dura prova la sua morale. Dopo il rilascio, Jacob torna per le vie di Los Angeles ma, profondamente cambiato, inizia una partita a scacchi mortale con l'agente Kutcher e lo sceriffo della contea Sanchez mentre la sua gang lo obbliga a organizzare uno scambio illegale di armi da fuoco minacciando la sua famiglia.

Con la direzione della fotografia di Dana Gonzales, le scenografie di Guy Barnes, i costumi di Kelli Jones e le musiche di Antonio Pinto, La fratellanza è un crime thriller ed è il terzo film di una trilogia di prison movie realizzati da Ric Roman Roman Waugh (i due precedenti "capitoli" sono rappresentati da Felon - Il colpevoleSnitch - L'infiltrato). Storia di un uomo benestante che, a causa di una scelta sbagliata, si ritrova vittima del sistema carcerario californiano senza avere modo di tornare indietro, La fratellanza viene così descritto dal regista: "Per riuscire a comprendere meglio la realtà della prigione e delle gang che sono a capo di queste istituzioni, ho lavorato sotto copertura come agente volontario in California. Quella che è iniziata come una semplice ricerca è diventata un'odissea di due anni in cui ho avuto accesso in maniera sempre più profonda a quel mondo violento. Nessuno sapeva che io fossi un regista. Mi vedevano solo come un poliziotto alle prime armi, non mi hanno risparmiato nulla. Quello che ho imparato subito è che le guardie possono anche controllare i cancelli e le porte ma, dentro le prigioni, comandano le gang. E comandano anche nelle strade, direttamente dalle prigioni. La fratellanza è uno sguardo autentico sulle nostre gang e i nostri poliziotti, i quali controllano questi gruppi all'interno delle mura carcerarie e gli danno la caccia sulle strade".

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

A dirigere La fratellanza è Ric Roman Waugh, regista, sceneggiatore e produttore statunitense. Classe 1968, Waugh ha esordito alla regia con The Specialist nel 2001, a cui ha fatto seguito sette anni dopo Felon - Il colpevole, un dramma ambientato in una prigione. Cinque anni dopo ha poi diretto Snitch -... Vedi tutto

Commenti (3) vedi tutti

  • Da manager borsistico rampante, a carcerato dominante in un luogo detentivo di massima sicurezza, il passo è breve: giusto il tempo di farsi crescere un bel paio di baffoni ricurvi e minacciosi: l'aspetto ha la sua importanza. Ennesimo "prison movie" girato con perizia, senza particolari scossoni ed un altalena temporale necessaria a comprendere.

    leggi la recensione completa di alan smithee
  • Un gran thriller ben ibridato con la scomposizione psicologica del protagonista. La fratellanza è un film di muscoli, sangue e tatuaggi, ma anche di ciò che quest’ultimi nascondono.

    leggi la recensione completa di Malpaso
  • Il cinema monotematico carcerario dell'ex stuntman R.R.Waugh si arricchisce di una variazione su tema del precedente "Felon" con l'aggravante di di una regia sfiatata, senza ritmo, lugubre, e una direzione di attori mediocre e svogliata.

    commento di Marcello del Campo
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

M Valdemar di M Valdemar
5 stelle

      «Il trono ha un nuovo re»: la frase di lancio più gettonata del film punta tutto – anche in barba (e baffoni) agli spoiler – all'appartenenza del protagonista, Nikolaj Coster-Waldau, alla “fratellanza” gameofthronesiana. Il richiamo è d'obbligo: (come) riuscirà lo zerbino della dominatrice Cersei a tramutarsi in... leggi tutto

3 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

Malpaso di Malpaso
8 stelle

  È un film duro, che colpisce allo stomaco, La fratellanza di Ric Roman Waugh. Formazione da stuntman, il regista americano non nasconde un gusto estetico per la violenza non edulcorata, ma dimostra anche di saperne dosare la presenza a favore di un equilibrio dell’insieme che dà all’opera una marcia in più.   La trama di partenza è... leggi tutto

2 recensioni positive

Nel mese di ottobre questo film ha ricevuto 8 voti
vedi tutti

Recensione

barabbovich di barabbovich
6 stelle

Un attimo di distrazione, un incidente che manda al Creatore il tuo migliore amico e perdi tutto: il lavoro da manager, la tua famiglia, gli affetti. Potresti cavartela guardando il sole a scacchi per soli 16 mesi, ma se finisci in quella scuola di avviamento al male che è il carcere può capitarti di trasformarti fisicamente e anche psicologicamente. È quanto accade a...

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti

Recensione

Gangs 87 di Gangs 87
7 stelle

L’ambientazione carceraria è una di quelle con maggiore difficoltà di esecuzione. Con il suo mondo fatto di regole che vanno oltre le regole e l’ambiguità dei personaggi che la popolano, resta una di quelle meno gettonata dai registi e in primis dagli sceneggiatori forse perché c’è bisogno che dietro ci sia una storia piuttosto ben radicata...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Nel mese di settembre questo film ha ricevuto 22 voti
vedi tutti

Recensione

alan smithee di alan smithee
5 stelle

Da yuppie rampante re delle contrattazioni borsistiche, nonché marito e padre modello, a carcerato tosto e prevaricatore (per non soccombere) con tanto di baffo tattico per sembrare più tosto ed implacabile, il lasso di tempo è breve: giusto quello necessario per farsi crescere doverosamente il pelo da duro sopra il labiale. Un incidente di macchina post cena - quando...

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti

Recensione

Malpaso di Malpaso
8 stelle

  È un film duro, che colpisce allo stomaco, La fratellanza di Ric Roman Waugh. Formazione da stuntman, il regista americano non nasconde un gusto estetico per la violenza non edulcorata, ma dimostra anche di saperne dosare la presenza a favore di un equilibrio dell’insieme che dà all’opera una marcia in più.   La trama di partenza è...

leggi tutto

Recensione

M Valdemar di M Valdemar
5 stelle

      «Il trono ha un nuovo re»: la frase di lancio più gettonata del film punta tutto – anche in barba (e baffoni) agli spoiler – all'appartenenza del protagonista, Nikolaj Coster-Waldau, alla “fratellanza” gameofthronesiana. Il richiamo è d'obbligo: (come) riuscirà lo zerbino della dominatrice Cersei a tramutarsi in...

leggi tutto
Recensione
Utile per 13 utenti
Uscito nelle sale italiane il 4 settembre 2017
Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 7 voti
vedi tutti
locandina
Foto
Nikolaj Coster-Waldau
Foto
locandina
Foto
Il meglio del 2016
2016

In sala nel 2017

cinefox di cinefox

L'anno che verrà! Come di consueto propongo una lista di film interessanti in uscita nell'anno nuovo... quanti di questi valgono l'attesa o quantomeno il prezzo del biglietto?

leggi tutto
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito