Trama

Samba, un senegalese in Francia da dieci anni, colleziona lavori saltuari; Alice, invece, è una dirigente di livello superiore esaurita da un burn out. Mentre lui cerca con ogni mezzo di ottenere i documenti per rimanere in Francia, lei cerca di rigenerarsi attraverso un'associazione di volontariato. Entrambi stanno cercando di uscire dall'impasse quando le loro strade si incrociano e, tra umorismo e commozione, portano alla felicità.

Approfondimento

SAMBA: IL LAVORO NON È TUTTO

Scritto e diretto da Oliver Nakache e Eric Toledano, Samba racconta la storia di Samba, un immigrato clandestino senegalese che da dieci anni vive in Francia e che continua a rimediare lavori saltuari, e di Alice, un'alta dirigente sull'orlo dell'esaurimento. Mentre Samba tenta con tutti i mezzi di ottenere le carte necessarie per non essere espatriato e di evitare in maniera spesso fortuita l'arresto, Alice cerca di rimettersi in piedi facendo volontariato in un'associazione. Impegnati entrambi a uscire dall'impasse, Alice e Samba vedranno presto le loro strade incrociarsi testimoniando in prima persona come la vita abbia molta fantasia nel regalare la felicità agli individui.

Nato dopo il successo planetario di Quasi amici - Intouchables, Samba affronta con toni da commedia il tema del lavoro da due diverse prospettive sociali: da un lato approfondisce la vita e le difficoltà che incontrano i numerosi immigrati nel Paese ospitante, mentre dall'altro lato prende in considerazione la 'sindrome da burn-out', ovvero quel fenomeno stressogeno che colpisce coloro che non rispondono in maniera adeguata ai carichi eccessivi di stress di un lavoro pesante senza orari e tempo libero. Sia Samba sia Alice, i due protagonisti, considerano il lavoro come un valore supremo ma il loro incontro farà cambiare loro opinione, aprendo nuovi orizzonti e liberando le loro menti dall'ossessione secondo cui il lavoro è il significato ultimo dell'esistenza.

Liberamente ispirato al romanzo Samba pour la France di Delphine Coulin, Samba permette al pubblico di scoprire aspetti sconosciuti della vita degli immigrati, offrendo un ritratto inedito delle loro esperienze lavorative, fatte di incarichi di terz'ordine e attese alle cinque del mattino per essere assunti da un caposquadra qualsiasi. Prima di iniziare le riprese del film, Nakache e Toledano si sono documentati a proposito frequentando diverse associazioni di aiuto per gli immigrati, guardando documentari e leggendo molti testi sull'argomento. Trattando in chiave divertente di un argomento reale, i due registi non hanno inoltre fatto mistero di aver voluto omaggiare il cinema di Ettore Scola, Dino Risi e Mario Monicelli, degli anni Sessanta e Settanta, quella commedia italiana in grado di simpatizzare con le disgrazie degli ultimi e di sdrammatizzarle con l'umorismo.

I PERSONAGGI PRINCIPALI

Protagonisti principali di Samba sono gli attori Omar Sy e Charlotte Gainsbourg, chiamati a interpretare i personaggi di Samba e Alice. Samba è arrivato in Francia dal Senegal e da dieci anni accetta ogni tipo di lavoro per andare avanti. Coraggioso e dotato di grande dignità, vive solo per il lavoro e fa credere alla propria famiglia, rimasta in Africa, che le cose vadano bene. Bloccato però da un sistema burocratico e amministrativo che lo soffoca anzichè aiutarlo, Samba arriva a un punto in cui comincia a far delle scelte che vanno contro l'educazione con cui è cresciuto, iniziando a cercare il modo per aggirare il sistema ed evitare di ritornare in patria. Senza necessariamente essere un santo, crede ancora nei valori tradizionali, anche se non esita a 'rubare' la donna all'amico Jonas (portato in scena da Issaka Sawadogo). Come tutti i lavoratori in nero, inoltre, è costretto spesso a cambiare identità e aspetto e la sua vita è una continua messa in scena fino a quando non incontra Alice.

Alice, invece, è una donna d'affari, lavora in una grande azienda e si muove in un ambiente sociale privilegiato, quando per via dello stress accumulato decide di riprendersi se stessa mettendosi al servizio dei più bisognosi e lavorando in un'associazione umanitaria.

A movimentare le vicende di Samba intervengono poi i personaggi di Wilson, un algerino che si fa passare per brasiliano, e di Manu, una donna totalmente dedita alla sua missione di aiuto per i sans papiers e che conosce tutti i modi per risolvere i loro vari problemi. Mentre Wilson, che con Samba forma una coppia quasi da buddy movie, ha il volto di Tahar Rahim (al primo ruolo nella commedia della sua carriera), la sicura di sé ma anche delusa Manu è impersonata da Izïa Higelin, alla sua seconda esperienza cinematografica.

Leggi tuttoLeggi meno

Note

Un cinema macchiettistico, tra l’ipocrita e l’ingenuo, tra il coloniale e l’utilitarista, incapace di costruire personaggi, figuriamoci comprenderli e rispettarli, figuriamoci emanciparli dall’essere mere funzioni spettacolari (il clandestino, la depressa). Engagé e pavloviano (come le musiche di Einaudi).

Commenti (4) vedi tutti

  • Un'assistente sociale in crisi si innamora di un clandestino bello e gentile. Uno sguardo fin troppo ottimista anche se non edulcorato sull'immigrazione in Francia e sulle relazioni interraziali. Scontato ma divertente e ben recitato.

    commento di michel
  • Pellicola assai discontinua !

    leggi la recensione completa di chribio1
  • Una buona commedia che tratta un argomento difficile come il caso dei clandestini, il tutto con attimi umoristici tipici dei film Francesi.

    leggi la recensione completa di LoSqualoSiciliano
  • Non lo definirei una commedia, piuttosto un genere sentimentale. Comunque niente male, a me é piaciuto, non sono per niente d'accordo con il commento di Filmtv. Voto 7

    commento di corradop
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

bufera di bufera
5 stelle

   Dopo il successo di “Quasi amici”, la coppia di registi francesi Olivier Nakache ed Eric Toledano hanno riproposto lo stesso attore senegalese Omar Sy nel film SAMBA (2014), tratto dal romanzo Samba pour la France  di Delphine Coulin, in un cast allargato a Tahir Rahim, Charlotte Gainsbourg, Izia Higelin, e con maggiori ambizioni nel contenuto. Troviamo infatti... leggi tutto

5 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

alan smithee di alan smithee
7 stelle

  Samba (2014): locandina     La coppia registica d'oro del cinema francese, quella formata da Olivier Nakache e Eric Toledano di “Quasi amici”, torna a fare il colpaccio con una nuova fortunata opera: SAMBA, che in patria si piazza subito in vetta agli incassi, restando in programmazione per quasi tre mesi. Il titolo allude al nome del senegalese... leggi tutto

4 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle negative

FilmTv Rivista di FilmTv Rivista
3 stelle

Come intitolare, se non con un nome proprio, un film a lieto fine su un clandestino in cerca di un’identità riconosciuta? Come aprire Samba se non su un ballo matrimoniale di bianchi legato (via pianosequenza) al ritratto mesto delle cucine e dei lavoratori? Perché non richiamare il sottoproletariato di Pasolini con un poster in metrò che ammicchi alla buona borghesia? Nakache & Toledano... leggi tutto

3 recensioni negative

Recensione

chribio1 di chribio1
4 stelle

Film che ha dalla Sua una Balda Protagonista (la sempre sinuosa Charlotte Gainsbourg pimpante ed accattivante ... anche se personalmente la trovo un po' altalenante nelle scelte delle Pellicole ma in abbastanza in gamba per tutto il resto ...),una Storia che non e' certamente banale ma purtroppo il tutto non riesce (almeno nel mio caso ...) ad essere almeno attraente e alla fine ci si ritrova...

leggi tutto
Recensione
Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti

Recensione

LoSqualoSiciliano di LoSqualoSiciliano
6 stelle

Lungometraggio made in Francia, che si snoda tra differenti generi cinematografici, come la commedia sentimentale classica Francese sino al dramma contemporaneo dei famosi rifugiati più comunemente chiamati clandestini, e infine con del sano umorismo che stempera gli attimi di tensione.  Parlando della trama la ho trovata  parzialmente riuscita, ma sviluppata con molta...

leggi tutto
Recensione
Utile per 7 utenti
Trasmesso il 15 maggio 2017 su Rsi La1
Il meglio del 2016
2016
Disponibile dal 1 marzo 2016 in Dvd a 9,99€
Acquista
Il meglio del 2015
2015

Recensione

bufera di bufera
5 stelle

   Dopo il successo di “Quasi amici”, la coppia di registi francesi Olivier Nakache ed Eric Toledano hanno riproposto lo stesso attore senegalese Omar Sy nel film SAMBA (2014), tratto dal romanzo Samba pour la France  di Delphine Coulin, in un cast allargato a Tahir Rahim, Charlotte Gainsbourg, Izia Higelin, e con maggiori ambizioni nel contenuto. Troviamo infatti...

leggi tutto
Uscito nelle sale italiane il 20 aprile 2015
Il meglio del 2014
2014
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito