Espandi menu

    Trama

    Siamo sul fronte Nord-Est, dopo gli ultimi sanguinosi scontri del 1917 sugli Altipiani. Il racconto si svolge nel tempo di una sola nottata. Gli accadimenti si susseguono sempre imprevedibili: a volte sono lunghe attese dove la paura ti fa contare, attimo dopo attimo, fino al momento che toccherà anche a te. Tanto che la pace della montagna diventa un luogo dove si muore.

    Note

    In un cinema che è sempre più prossimo a quello di Manoel de Oliveira, nelle forme di un realismo astratto e sospeso, che fa della trincea il set di un teatro, così, in un Kammerspiel funebre e antibellico, i morti ricordano il logoramento e lo spaesamento, il sacrificio a cui sono stati chiamati, soli di fronte a se stessi e incapaci di vedere il nemico, prima di crepare inutilmente, prima che la neve si sciogliesse e tornasse, ineluttabile, il verdeggiare dei prati. Tutto ciò che si narra in questo film è realmente accaduto. E poiché il passato appartiene alla memoria, ciascuno lo può evocare secondo il proprio sentimento.

    Commenti (1) vedi tutti

    • Ermanno Olmi celebra il centenario della prima guerra mondiale, sulla base dei racconti del padre. Una notte in trincea di un avamposto dei nostri soldati, martoriati dal freddo e dallo sconforto di fronte alla palese superiorità delle forze austriache, viene raccontata con immagini potenti che ricordano l'ingiustizia di tutte le guerre.

      leggi la recensione completa di bufera
    Scrivi un tuo commento breve su questo film

    Scrivi un commento breve (max 350 battute)

    Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

    Recensioni

    La recensione più votata è positiva

    bufera di bufera
    10 stelle

      Ermanno Olmi, grande maestro qual'è, ha scelto di celebrare il centenario della prima guerra mondiale sulla base del ricordo dei     racconti del padre, che l'aveva vissuta e al quale il film "torneranno i prati" viene da lui dedicato. Con la semplice osservazione di gesti, parole suggerite dalla stanchezza, dalla paura e dalla rassegnazione, condizionate... leggi tutto

    15 recensioni positive

    Recensioni

    La recensione più votata delle sufficienti

    mm40 di mm40
    6 stelle

    La guerra di trincea nel nordest italiano, durante un interminabile, gelido inverno: è la prima guerra mondiale.   A tre anni di distanza da Il villaggio di cartone ritorna Ermanno Olmi, nel centenario dello scoppio della prima guerra mondiale, con un'opera che proprio da quel conflitto prende spunto, per omaggiarne i migliaia di caduti sul fronte. Fu una guerra logorante e mal... leggi tutto

    1 recensioni sufficienti

    L'incapacità di Comando

    Immorale di Immorale

    Conosco un detto, un adagio usato prettamente in ambito militare, spesso utilizzato quando si ha la sfortuna di aver per comandante un incapace: “per fortuna non siamo in guerra”. Ripetuto spesso come un...

    leggi tutto

    Prima Guerra Mondiale e Battlefield 1!

    cinefox di cinefox

    Agli armamenti... bisogna correre ai ripari e prepararsi!!! Quando i videogames fanno da richiamo al cinema! Una lista di film che raccontano episodi del Primo Conflitto Mondiale... per arrivare preparati e...

    leggi tutto
    Playlist

    Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 3 voti

    vedi tutti

    Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 3 voti

    vedi tutti

    Il meglio del 2015

    2015

    Disponibile dal 6 novembre 2015 in Dvd a 9,33€

    Acquista

    Recensione

    OGM di OGM
    8 stelle

    Il bianco e nero non è quel che sembra. È assenza di luce, non di colore. È la vista impastata di penombra, che odora di stantio; è il polveroso sedimento della vita che ha perso di significato, che ha rinunciato a se stessa, che sa di non avere scampo. Ermanno Olmi entra col pensiero in uno spazio invisibile, tanto remoto da essere inesistente: un buco scavato...

    leggi tutto
    Recensione
    Utile per 8 utenti

    Il meglio del 2014

    2014

    Uscito nelle sale italiane il 3 novembre 2014

    Il meglio del

    Torneranno i prati valutazione media: 7.3 16 recensioni del pubblico.

    Le nostre firme

    Scopri chi sono le firme

    Sono persone come te:
    appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

    Scopri chi sono le firme

    Come si diventa una firma

    Le firme sono scelte tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

    Scopri come contribuire

    Posso diventare una firma?

    Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

    Registrati e inizia subito