Questo sito contribuisce alla audience di
    Espandi menu

    Trama

    Kaylie e Tim Russell sono due fratelli rimasti colpiti dall'aver assistito da bambini alla straziante odissea dei genitori, spinti prima verso la follia e poi all'omicidio. Riunitisi da adulti dopo molto tempo, i due sono convinti che a generare gli eventi del passato sua stata un'entità soprannaturale e convergono i loro sforzi per distruggere ciò che credono il vero responsabile: un leggendario specchio posseduto una volta dalla loro famiglia.

    Approfondimento

    OCULUS: UN MALEFICO SPECCHIO DI FAMIGLIA

    Diretto da Mike Flanagan e scritto dal regista in coppia con Jeff Howard, Oculus racconta la storia di due fratelli che da piccoli hanno testimoniato la straziante discesa dei genitori nel baratro della follia. Ormai adulti, Tim viene rimesso in libertà dalla struttura psichiatrica in cui è stato rinchiuso con l'accusa di duplice omicidio e si ricongiunge con la sorella Kaylie, che ha ritrovato un vecchio specchio di famiglia considerato responsabile del male che ha portato alla morte i genitori. Mentre dopo anni di terapia Tim si è convinto che lo specchio sia in realtà un mito creato da loro da bambini per giustificare quanto avvenuto, Kaylie ritiene invece che l'oggetto abbia origine paranormale ed è determinata a dimostrare la sua tesi. Non appena Kaylie procede nel suo esperimento, i flashback del passato assalgono i due fratelli, facendo perdere loro la comprensione della realtà e aiutandoli a svelare durante una notte di lotta per la sopravvivenza quello che è realmente accaduto allora.In Oculus per il ruolo dell'adulta Kayle Russell e per quello della madre Marie, capace di trasformarsi da amorevole in una orribile bestia umana, il regista Mike Flanagan (appassionato di fantascienza) ha voluto le attrici Karen Gillan e Katee Sackhoff, protagoniste rispettivamente delle serie tv Doctor Who e Battlestar Galactica. Per la parte dell'adulto Tim Russell ha poi voluto l'esordiente attore australiano Brenton Thwaites mentre il ruolo del padre Alan è stato affidato al veterano Rory Cochrane. Kaylie e Tim da giovanissimi, invece, hanno il volto di Annalise Basso e Garrett Ryan.

    L'EVOLUZIONE DI UN CORTOMETRAGGIO

    Nato inizialmente come cortometraggio mentre Flanagan cercava fondi per il suo precedente film (Absentia), Oculus è stato girato a partire dall'ottobre 2012 in diverse località, che comprendono tra gli altri luoghi l'ex Providence Hospital di Mobile, in Alabama, usato per ospitare il centro mentale St. Aidan in cui il giovane Tim Russell viene rinchiuso dopo la condanna per l'omicidio dei genitori. Una residenza privata di Fairhope è stata usata invece per la casa dei Russell.

    Ad occuparsi della fotografia delle riprese (per gran parte notturne) è stato Michael Fimognari mentre lo scenografo Russell Barnes, oltre che a ricreare gli ambienti, ha pensato alla creazione del "malefico" specchio in acciaio e fibra di vetro, realizzato poi dallo scultore Bruce Larsen e mosso da un sistema di sospensione cardanica in grado di farlo inclinare in varie direzioni.Gli effetti speciali (tra cui quello delle anime - morte in svariati e raccapriccianti modi - intrappolate nello specchio) sono stati curati da Bill "Splat" Johnson, che per rendere più veritiero il proprio lavoro si è basato sui libri di medicina e sulle fotografie di un istituto di medicina legale.

    Leggi tuttoLeggi meno

    Note

    Estendendo il suo corto del 2006, Flanagan misura l’horror e i suoi trucchi, in un’epoca in cui il genere appare saturo e prevedibile, dotato di un immaginario bisognoso di mettersi alla prova. Così prende vita una partitura a incastro inesorabile, nella quale presente e passato si avvicinano progressivamente, fino a fondersi con l’ingresso nelle scene remote dei personaggi attuali, in un meccanismo schizoide che ricorda lo Spider di Cronenberg. L’horror è sopravvissuto alla Paranormal mania, riattestando la validità dei suoi assunti e delle sue zone d’ombra.

    Commenti (2) vedi tutti

    • Un horror superiore alla media del genere.

      leggi la recensione completa di Carlo Ceruti
    • Un bel film. Unica pecca il solito "restiamo uniti" seguito dall'immediato allontanamento di chi lo dice. Per il resto ben realizzato, senza inutili spettacolarizzazioni che l'avrebbero soltanto appesantito. Un vero horror, ma sobrio.

      commento di bebabi34
    Scrivi un tuo commento breve su questo film

    Scrivi un commento breve (max 350 battute)

    Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

    Recensioni

    La recensione più votata è positiva

    amandagriss di amandagriss
    7 stelle

    La memoria è uno specchio incrinato. Deforma, distorce, amplifica, riproduce all’infinito ciò che esso riflette. Il ricordo.  Capita a volte che il ricordo resti intatto, cristallino, a dispetto del tempo trascorso. Come marchiato a fuoco. E allora ci si può specchiare dentro e ritrovarsi. Tutti interi. Senza che frammenti di noi siano andati perduti.... leggi tutto

    10 recensioni positive

    Recensioni

    La recensione più votata delle sufficienti

    M Valdemar di M Valdemar
    6 stelle

    In attesa di vederla cattiva e calva (!!) nel più curioso progetto marveliano prossimo a venire, Guardians of the Galaxy, la rossa (super)sexy Karen Gillan, formidabile Amy Pond - compagna dell'undicesimo Doctor Who, affronta un ruolo da protagonista nell'horror a stelle e strisce Oculus. Se la condizione "terrorizzante" è indotta per mezzo dei soliti... leggi tutto

    11 recensioni sufficienti

    Recensioni

    La recensione più votata delle negative

    alan smithee di alan smithee
    4 stelle

    Tragedie familiari che lasciano strascichi nella mente, rimorsi nell'animo, devasazioni psicologiche, oltre che conseguenze penali nel figlio maschio, accusato di aver ucciso, ancora bambino, il padre, seppur nella consapevolezza che costui, in evidente stato confusionale, aveva appena ucciso la moglie, da tempo segregata e seviziata in modo disumano. Due fratello e sorella che si ritrovano... leggi tutto

    2 recensioni negative

    Nel mese di luglio questo film ha ricevuto 3 voti

    vedi tutti

    Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 7 voti

    vedi tutti

    Recensione

    Carlo Ceruti di Carlo Ceruti
    6 stelle

    Uno specchio demoniaco fa impazzire le persone e le uccide. Succede ad un fratellino ed una sorellina che vedono i genitori scannarsi. Quando il primo diventa grande ed esce dalla clinica dove è stato internato va cercare con la sorella lo specchio per distruggerlo. Dapprima lui è scettico, ma poi... Un horror superiore alla media del genere. E' un po' volgarotto e prende...

    leggi tutto
    Recensione

    Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 3 voti

    vedi tutti

    Recensione

    Sandy22 di Sandy22
    7 stelle

    Lo specchio ha in sé un potenziale onirico-inquietante fortissimo. In tante fiabe e storie c'è uno specchio e spesso questo oggetto assume connotati arcani e talvolta malefici. Insomma, dietro un semplice strumento per guardare riflessi la propria immagine, c'è un immaginario avvolto nel mistero e nel sogno, un potenziale enorme per un film di genere.   Il...

    leggi tutto
    Recensione
    Utile per 3 utenti

    Disponibile dal 1 marzo 2016 in Dvd a 9,99€

    Acquista

    Recensione

    TheWarOfEcho di TheWarOfEcho
    6 stelle

    Finito il film, mi sono davvero chiesto cosa avevo appena visto e, più che altro, sono rimasto interdetto perché ho avuto l'impressione che si fosse sprecata un'occasione. Due fratelli devono combattere contro uno specchio maledetto che ha causato la caduta psicologica dei loro genitori e la loro morte; soggetto dalla grande potenzialità ma il suo sviluppo non gli rende...

    leggi tutto
    Recensione
    Utile per 2 utenti

    Il meglio del 2015

    2015

    Recensione

    GIANNISV66 di GIANNISV66
    8 stelle

    Lo specchio è un oggetto molto particolare, quella stessa prerogativa che lo rende indispensabile (riflette le immagini e dunque consente alle persone il controllo del proprio aspetto) ne determina una valenza di inquietudine. Quella capacità puramente ottica di riflessione della figura assume connotati metafisici e sembra renderlo in grado di acchiappare l'anima di chi per...

    leggi tutto

    Il meglio del 2014

    2014

    Recensione

    amandagriss di amandagriss
    7 stelle

    La memoria è uno specchio incrinato. Deforma, distorce, amplifica, riproduce all’infinito ciò che esso riflette. Il ricordo.  Capita a volte che il ricordo resti intatto, cristallino, a dispetto del tempo trascorso. Come marchiato a fuoco. E allora ci si può specchiare dentro e ritrovarsi. Tutti interi. Senza che frammenti di noi siano andati perduti....

    leggi tutto

    Uscito nelle sale italiane il 7 aprile 2014

    Il meglio del 2013

    2013
    Oculus valutazione media: 6.6 23 recensioni del pubblico.

    Le nostre firme

    Scopri chi sono le firme

    Sono persone come te:
    appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

    Scopri chi sono le firme

    Come si diventa una firma

    Le firme sono scelte tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

    Scopri come contribuire

    Posso diventare una firma?

    Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

    Registrati e inizia subito