Trama

Thor (Chris Hemworth), potente Vendicatore, è costretto a confrontarsi con un acerrimo nemico per salvare la Terra e i Nove Regni da un oscuro nemico che precede l'universo stesso. Una antica razza con a capo il vendicativo Malekith (Christopher Eccleston) fa precipitare il cosmo nelle tenebre e, di fronte a un pericolo contro cui neanche Odino (Anthony Hopkins) e Asgard possono nulla, Thor deve imbarcarsi nel più personale e pericoloso dei viaggi. Riunendosi con Jane Foster (Natalie Portman), sacrificherà ogni cosa pur di salvare l'umanità.

Approfondimento

THOR: THE DARK WORLD - IL SEGUITO DI THOR E DI THE AVENGERS

Sceneggiato da Christopher Yost, Christopher Markus e Stephen McFeely, e diretto da Alan Taylor (noto per essere regista di numerose serie televisive cult, come Il trono di spade), Thor: The Dark World è il seguito di Thor (ma anche per molti aspetti di The Avengers) e riprende le gesta dell'eroe dei fumetti Marvel creato nel 1962 dall'ormai leggendario duo formato da Stan Lee e Jack Kirby. Nonostante i nomi dei personaggi del fumetto facciano riferimento alla mitologia norvegese, la storia di Thor si confronta con temi e conflitti universali narrando di un figlio impaziente (Thor) che desidera dimostrare il suo valore al padre, di un letale fratello risentito (Loki) e di una donna che aiuta un uomo a vedere il mondo in maniera nuova (Jane). In Thor: The Dark World, continuando ad attingere dalla mitologia norvegese, gli sceneggiatori tra tante azioni epiche e spettacolari hanno deciso di contrapporre dovere e fedeltà familiari ad aspirazioni personali e amore romantico, scegliendo di riportare in scena un nemico che, creduto a lungo morto, si palesa minacciando l'esistenza stessa dell'universo. Il nemico, degno avversario di Thor e della sua forza, nel fumetto compare per la prima volta nel numero 344 della serie, pubblicato negli Stati Uniti nel 1984: si tratta infatti del malvagio Malekith, il capo degli elfi che popolano Svartalfheim, uno dei Nove Regni. Dopo essere stati sconfitti dal regno di Asgard, gli elfi sono stati a lungo considerati estinti quando in realtà i superstiti erano solo stati messi al sicuro da Malekith, in attesa del momento della vendetta.

Con il supporto delle scenografie di Charles Wood (chiamato a ricreare il regno di Asgard) e della direzione della fotografia di Kramer Morgenthau, Thor: The Dark World è stato girato soprattutto tra Regno Unito (Londra, Stonehenge), New Mexico e Islanda, e ha richiesto oltre 1500 costumi creati da Wendy Partridge e il lavoro dell'esperto di protesi e trucco speciale David White (responsabile dell'aspetto di Malekith, di Algrim/Kurse e dei loro 47 elfi).

THOR E GLI UMANI

Protagonista principale di Thor: The Dark World è ancora una volta l'attore Chris Hemsworth, chiamato a interpretare nuovamente il personaggio principale. Figlio del re Odino e principe (nonché futuro re di Asgard), Thor era stato esiliato dal padre sulla Terra a causa del suo carattere arrogante e impulsivo. Dopo aver imparato cosa sia l'umiltà e aver salvato la Terra (grazie al suo martello) a fianco degli Avengers dalle mire vendicatrici del fratello adottivo Loki, Thor si ritrova ad affrontare Malekith, un nemico ancora più pericoloso che minaccia di distruggere tutto ciò che egli ama. Cresciuto e consapevole del compito che lo aspetta, Thor comincia a interessarsi maggiormente delle vicende del popolo di Asgard, iniziando anche a vedere i lati più oscuri della famiglia reale. Oltre a cercare il confronto con Loki, Thor vede anche messo alla prova il rapporto con Jane Foster, la cui tensione deriva dal fatto che Jane non ha più saputo nulla di lui da quando egli è partito per salvare l'universo.
Jane Foster è l'astrofisica che Thor ha incontrato mentre era in esilio sulla Terra. Grazie a lei, Thor ha imparato cos'è l'umiltà e i due hanno vissuto un'intensa quanto breve attrazione. Interpretata nuovamente da Natalie Portman, Jane si ritroverà ancora una volta catapultata nel mondo di Thor a causa di un'antica maledizione. Assistente di Jane è Darcy Lewis, una stagista che non sempre capisce tutto ciò che accade intorno a lei, nonostante non esiti a tenere la bocca chiusa. Quando Jane scopre un antico evento cosmologico che interessa la Terra e poco dopo scompare, Darcy è colei che deve prendere la situazione nelle sue mani. Più matura rispetto a Thor e con un nuovo stagista da maltrattare, Darcy ha il volto dell'attrice Kat Dennings.
Mentore di Jane e collega astrofisico è il dottor Erik Selvig, la cui mente in passato è stata posseduta da Loki. Ancora sconvolto per quanto accaduto in The Avengers, Erik si ritroverà di nuovo al centro di eventi cosmici che derivano dallo scontro di due diversi mondi e a impersonarlo è sempre Stellan Skarsgard.

GLI ASGARDIANI

In Thor: The Dark World a riprendere il personaggio di Odino - padre di Thor e Loki, re di Asgard e protettore dei Nove Regni - è il premio Oscar Anthony Hopkins mentre Frigga, la moglie di Odino che si rivelerà avere molto più potere di quanto si pensi, ha il volto di Rene Russo.
Coraggiosa e indomita, Sif è una dei guerrieri più formidabili di Asgard ed è sempre stata un alleata fidata e fedele di Thor. Durante il suo esilio sulla Terra, Sif ha assistito al tradimento di Loki e ha rischiato ogni cosa per far tornare Thor ad Asgard, vedendo però come egli abbia perso la testa per l'umana Jane Foster. Al termine di una lunga campagna per liberare i Nove Regni dalle lotte, Sif cerca di riaccendere la sua relazione con Thor, sostenendolo nel momento in cui ha bisogno. Sif è interpretata ancora una volta dall'attrice Jaimie Alexander. Volstagg, che con Fandral e Hogun forma il gruppo dei Tre Guerrieri (i più grandi e fedeli combattenti di Asgard), ha sempre combattuto al fianco di Thor. Bambinone (in sovrappeso) dal grande cuore, Volstagg è impersonato sempre da Ray Stevenson e ha come arme vincenti l'ascia e la simpatia che gli altri provano nei suoi confronti. Inoltre, per la prima volta è possibile vederlo insieme alla sua famiglia di asgardiani e alle prese con i suoi bambini. Fandral, migliore spadaccino del regno e affascinante corteggiatore, è invece portato in scena da Zachary Levi mentre Hogun, il più mortale dei guerrieri armato di mazza spinata e lana, ha il volto dell'attore giapponese Tadanobu Asano.
Heimdall è il guardiano di Asgard, dotato dalla capacità di vedere e sentire gli eventi che si verificano nelle distanti galassie. Interpretato da Idris Elba, Heimdall è sempre nell'Osservatorio di Asgard per proteggere il regno da eventuali intrusi ma la minaccia di Malekith, che nemmeno egli riesce a vedere, lo costringerà a scendere in campo e a lottare.
Loki Laufeyson, il fratello adottivo di Thor, è stato allevato da Odino. Dopo aver appreso la sua reale discendenza, ha provato a conquistare Asgard e la Terra ma è stato bloccato da Thor e dagli Avengers. Arrogante e impertinente, si trova nei sotterranei di Asgard e solo la madre Frigga intravede in lui qualcosa di buono. Quando però Malekith attacca Asgard, Loki vede la sua lealtà fortemente messa alla prova. Ad interpretarlo è ancora una volta l'attore Tom Hiddleston.

I NEMICI DI THOR

Nemico di Thor in Thor: The Dark World è Malekith, il crudele capo degli Elfi Oscuri, una razza più vecchia dell'universo stesso. Nato nell'oscurità, Malekith ha condotto il suo popolo in una guerra contro di Asgardiani e, uscendone sconfitto, si credeva che fosse morto da migliaia di anni. Sopravvissuto, egli ritorna sulla scena più assetato di vendetta che mai e desidera gettare il mondo nell'oscurità eterna. A interpretare Malekith è l'attore Christopher Eccleston, che ha reso interessante il suo personaggio dotandolo di uno spiccato senso dell'umorismo, spesso sinonimo di grande intelligenza. Oltre a uno stupefacente costume, Eccleston ha anche dovuto indossare una protesi facciale speciale per dar vita al suo Malekith e ha dovuto recitare in "elfico", parlando una lingua inventata.
Algrim è il fidato luogotenente di Malekith. Ha combattuto al suo fianco durante la guerra contro Asgard e in Thor: The Dark World viene chiamato a un ultimo grande sacrificio: trasformarsi nel mostruoso Kurse. Il doppio ruolo di Algrim/Kurse poggia sulle spalle dell'attore Adewale Akinnuoye-Agbaje.

Leggi tuttoLeggi meno

Note

Abituato al fantasy televisivo, Taylor imita senza successo la battaglia iniziale dal prologo di "Il Signore degli Anelli - La compagnia dell’anello", ma dopo pochi altri colpi mancati trova un tono epico e solenne, che non dimentica di coniugare alla distintiva ironia dei film Marvel Studios. Ne viene così una seconda parte genuinamente divertente, dove anche lo scontro finale preferisce lo stupore e lo humour alla greve "grandeur". Blockbuster senza troppe pretese, "Thor - The Dark World" aggiunge poi nuovi pezzi all’ampio mosaico Marvel, con due scene durante i titoli di coda. La prima delle quali è diretta da James Gunn, regista del prossimo "Guardians of the Galaxy", e se ci si mette il cameo di Chris Evans si respira davvero l’aria di universo condiviso.

Commenti (8) vedi tutti

  • Nella media dei prodotti MCU, non memorabile ma scorrevole quanto basta ad essere accettabile; scene di Thor&Loki le parti migliori ma al cinematic aggiunge pochissimo; villain dimenticabile e, come spesso capita, i difetti partono tutti da qui..

    commento di _Rocky_
  • divertentissimo e movitentatissimo film fantasy/fantascenza... poco a che fare con i supereroi... da gustare tutto per l'azione e gli effetti speciali, per il resto c'è poco ma in questo caso è abbastanza... da vedere.

    commento di gac
  • Anche in questo capitolo l'unico personaggio a destare un qualche interesse è Loki e i trenta minuti scarsi in cui appare sono davvero validi, il resto è noia.

    commento di neve
  • Film insulso, unica cosa da salvare gli scenari.

    commento di ironsax
  • film senza capo ne piedi

    commento di raimea
  • Voto al Film :  4

    commento di ripley77
  • un marvel con la emme maiuscola!

    commento di griselda
  • Effetti speciali visivi e sonori strabilianti, scenografie stupefacenti, costumi e make-up straordinari, per un'altra frastornante baracconata della Marvel fatta con lo stampino. Solo un lungo, interminabile combattimento. La sceneggiatura dov'è?

    commento di HypnoticEye
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

M Valdemar di M Valdemar
6 stelle

In Loki we trust. Il vorticare fulmineo degli scenari che si susseguono schizzati nello scontro finale tra il prode Thor e il malefico Malekith è una pensata vincente. Ma anche un pratico - nonché sintetico - e riuscitissimo esempio della filosofia Marvel al cinema, perché in pochi minuti sono condensati a pieno regime il respiro epico della battaglia risolutiva, lo sfoggio di effetti... leggi tutto

9 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

Mike.Wazowski di Mike.Wazowski
8 stelle

Anteprima The Space 19 novembre 2013.  L’elfo oscuro Malekith (Christopher Eccleston) viene sconfitto nell’antichità da Bor padre di Odino come Isildur sconfisse l’oscuro signore di Mordor Sauron. Entrambi i malvagi sono intenzionati a portare il regno oscuro nelle terre dei nove regni (galassie) e di Mezzo (terrestri). Entrambi posseggono un arma di forza notevole, l’aether e... leggi tutto

11 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle negative

nickoftime di nickoftime
4 stelle

A forza di frequentare gli studios hollywoodiani gli eroi della Marvel si sono imborghesiti. Da quando ha smesso di delegare ad altri l'allestimento dei suoi comics preferendo fabbricarsi in proprio l'universo che l'ha resa famosa, la casa delle idee ha dato il via ad un effetto kryptonite che annichilisce e toglie carisma alle sue rappresentazioni. Ingolosita da un affare di proporzioni... leggi tutto

7 recensioni negative

Nel mese di novembre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Il meglio del 2016
2016
Il meglio del 2015
2015

Recensione

supadany di supadany
8 stelle

Ormai è assodato che in casa Marvel si viaggia sempre e comunque con il vento in poppa; così in questo caso il passaggio di regia da Kenneth Branagh ad Alan Taylor è tutt’altro che traumatico anche perché la produzione, in tutte le sue forme, riveste un ruolo fondamentale con una visione più generale, vero marchio di fabbrica che incanala il film nella...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti

Visti

Nixon di Nixon

Scrivi un testo introduttivo (potrai sempre editarlo in seguito)

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2014
2014

Recensione

Fanny Sally di Fanny Sally
6 stelle

La premessa, oramai alquanto scontata, è che per poter seguire i film di questa serie dedicata ai supereroi dei fumetti Marvel bisogna aver visto tutti gli episodi precedenti ad esso collegati. Detto ciò, alla sua terza comparsa sul grande schermo, le nuove vicissitudini del nordico dio del tuono, Thor, oltre a ricollegarsi al primo cupo e spettacolare capitolo diretto da...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Disponibile dal 12 marzo 2014 in Dvd a 10,99€
Acquista
Il meglio del 2013
2013

Recensione

M Valdemar di M Valdemar
6 stelle

In Loki we trust. Il vorticare fulmineo degli scenari che si susseguono schizzati nello scontro finale tra il prode Thor e il malefico Malekith è una pensata vincente. Ma anche un pratico - nonché sintetico - e riuscitissimo esempio della filosofia Marvel al cinema, perché in pochi minuti sono condensati a pieno regime il respiro epico della battaglia risolutiva, lo sfoggio di effetti...

leggi tutto
Uscito nelle sale italiane il 18 novembre 2013
Il meglio del 2002
2002
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito