Trama

Il nuovo Papa, da poco eletto, si sente inadeguato al suo solenne compito e viene colto da crisi di panico. Per aiutarlo a superarle viene chiamato uno psicoanalista che lo aiuta a ragionare sui suoi dubbi e le sue perplessità all'origine dei disturbi nervosi.

Note

S’intersecano, come fossero specchi wellesiani, i rimandi al Gabbiano di Cechov, ma anche a Shakespeare. L’interpretazione giustifica il doppio tono della storia “parallela”: da una parte il gioco di Nanni che imprime una sorta di spirale regressiva nell’intero corpo cardinalizio, ma verrebbe da dire nell’intera Chiesa. Dall’altra la gravitas del peregrinare del Papa a contatto con il mondo, la vita e la sua rappresentazione (il teatro).

Commenti (13) vedi tutti

  • Bello e profetico

    leggi la recensione completa di Furetto60
  • Moretti fa convivere la leggerezza della commedia con la profondità dell’assunto con un’esuberanza un pò liberatoria che ha il merito di trasformare il surreale in pura poesia. Ci regala così un’opera di intelligente divertimento che tiene in un equilibrio pressoché perfetto, due storie: una estroversa e giocosa; l’altra più intima e dolente.

    leggi la recensione completa di spopola
  • L'attore Melville non si sente all'altezza del compito assegnatogli dalla major Vaticano S.p.A. di fare incassare il soldo necessario al blockbuster cui è stato chiamato a partecipare come protagonista assoluto : lascia la scena, ma rimane sul palco : la platea, muta, si scambia un segno di embè.

    leggi la recensione completa di mck
  • Qualche spunto ironico non basta a renderlo interessante. Scenografia originale, così come l'insolito punto di vista. Per il resto, assenza assoluta di coinvolgimento e parecchie solite deficenze del cinema italiano.

    commento di bebabi34
  • Voto 7. [17.02.2013]

    commento di PP
  • Visto il risultato finale avrebbe dovuto intitolarlo "Habemus palla".

    commento di ironsax
  • Non dirmi chi sono, non dirmi cosa devo fare, non dirmi che sono il più bravo. Nella mia vita ho fatto anche del bene quindi ti prego, Signore, lascia che sia un uomo.

    commento di michel
  • il film parte con una buona trama ma non conclude mai, e la tira lunga.

    commento di raimea
  • film abbastanza brutto e inconducente moretti vaga nel vuotopeccato per lo splendido piccoli …

    commento di santone
  • Voto al Film :  10

    commento di ripley77
  • mammia che roba inguardabile…complimenti a chi e' riuscito a digerire un obrobrio del genere… voto 2.

    commento di marcoANDbetta
  • Film che ho apprezzato molto, umano e colmo di spunti che a Cannes credo colpiranno (nel bene),immensa prova di Piccoli. Moretti si conferma ad alti livelli, mai banale. Mio voto 8/10

    commento di Marco M
  • mi convinco sempre di più che Nanni Moretti è un buon politico che ogni tanto si diverte a fare il regista

    commento di simonz
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

LorCio di LorCio
10 stelle

Volontariamente non ho letto il servizio de L’Espresso di qualche tempo fa che anticipava il film. Non l’ho letto perché ogni film di Nanni Moretti per me è un evento che va rispettato religiosamente. Proprio di religione parla l’autore italiano che forse più di tutti è riuscito a creare un culto della propria opera e del proprio essere,... leggi tutto

61 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

M Valdemar di M Valdemar
6 stelle

Habemus papam parte da un assunto geniale, il cardinale che, eletto in conclave come il nuovo pontefice, cade in uno stato catalettico e disperato di sfiducia totale nelle proprie capacità di ricoprire tale ruolo; e si chiude con un finale accorato, interrotto, che lascia col fiato sospeso, vibrante, per poi accorgersi che è l’unico finale (im)possibile. La tragedia di un... leggi tutto

27 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

AtTheActionPark di AtTheActionPark
4 stelle

Habemus Papam è sostanzialmente un film di un regista che non ha più nessun interesse nel mettersi in gioco. La «maschera», purtroppo, ha avuto il sopravvento su Moretti. Ci troviamo di fronte, infatti, ad un film altamente appagante per il popolo morettiano, che può contare sui sempre tanto attesi sketch del regista romano, forzatamente inseriti in un testo filmico che, invece, "rigetta"... leggi tutto

15 recensioni negative

Nel mese di luglio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

Furetto60 di Furetto60
8 stelle

Nanni Moretti firma un'opera, profetica, se si pensa a quanto poco dopo deciderà di fare Papa Ratzinger.il film è veramente ben costruito,la storia del Pontefice che non riesce ad  accettare la sua 'elezione, perchè afflitto da umani dubbi e dunque si defila clandestinamente, è  interessante e apre uno squarcio su di un mondo molto...

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Il meglio del 2016
2016

Recensione

slim spaccabecco di slim spaccabecco
7 stelle

Un grottesco che di grottesco ha ben poco, visto quello che è accaduto realmente poco dopo. Moretti gioca con le paure degli esseri umani, e tratta la Chiesa e le sue istituzione come una personaggio normalissimo, cosa che non fanno dall'interno, visto l'aura di superiorità che cerca di mostrare il regista con le sue rappresentazioni. Bravissimo Piccoli a delineare un...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti

Il cinema italiano è ancora vivo!

LorismaL di LorismaL

Si sente e si legge spesso che il cinema italiano è in una situazione di declino, forse inarrestabile. Per mancanza di risorse economiche? Di idee? Eccessiva burocrazia? Per tutto questo. Non bisogna...

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2015
2015

Recensione

tafo di tafo
7 stelle

L’acuta assenza e la profezia, l’umana fragilità dei vivi e il vuoto incolmabile dei morti. La crisi di Melville sta tra l’incapacità di succedere ad un predecessore pesante e amatissimo e nella previsione della rinuncia e del rifiuto conseguente. Moretti arriva all’inattualità del potere della chiesa attraverso il percorso esistenziale travagliato...

leggi tutto
Recensione
Utile per 7 utenti
Disponibile dal 1 aprile 2015 in Dvd a 9,10€
Acquista
Il meglio del 2014
2014

Recensione

Baldaduke di Baldaduke
9 stelle

«(Non) Habemus Papam», pensa Moretti. La crisi d’identità del pontefice (magnificamente interpretato da Michel Piccoli), è quella della società contemporanea che non ha più la forza di partorire figure guida. La perdita di ogni possibile ideale e di ogni possibile spiritualità potrebbero definitivamente far realizzare quello che, citando...

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Il meglio del 2013
2013

Recensione

Stuntman Miglio di Stuntman Miglio
8 stelle

Chiaroveggenza, profezia, o puro e semplice sguardo d'insieme? Voglio dire, Moretti non ci aveva forse già messo in guardia qualche anno fa con "Il Caimano"? Che il paese stia andando inesorabilmente a bagno non è certo un mistero per nessuno ed il vaticano ritratto in questo film non è altro che un riflesso dell'intero sistema che va a rotoli. Nanni lo sa, a prescindere dalle simpatie...

leggi tutto

Cinema profetico

Dalton di Dalton

Più efficiente di Nostradamus e dei Maya, la settima arte ha previsto e quindi raffigurato vari eventi, ancor prima che altri mezzi potessero perfino prenderli in considerazione ...

leggi tutto
Il meglio del 2012
2012

Recensione

steno79 di steno79
8 stelle

Dopo averlo rivisto una seconda volta, posso dire che "Habemus papam" mi è piaciuto, pur senza essere probabilmente il miglior film del Nanni nazionale. Il nodo centrale del film, ovvero la vicenda del cardinale Melville che viene inaspettatamente eletto al soglio pontificio e che, come Celestino V, non si sente chiamato alla missione ma oppone il suo "Gran rifiuto", è risolto in maniera...

leggi tutto

Michel Piccoli.

Peppe Comune di Peppe Comune

Uno degli attori che ha saputo meglio interpretare la tipologia dell’uomo borghese nelle sue diverse e sfuggenti sfaccettature caratteriali è stato a mio avviso Michel Piccoli. Nella sua lunga carriera, molti...

leggi tutto
Il meglio del 2011
2011

Recensione

LorCio di LorCio
10 stelle

Volontariamente non ho letto il servizio de L’Espresso di qualche tempo fa che anticipava il film. Non l’ho letto perché ogni film di Nanni Moretti per me è un evento che va rispettato religiosamente. Proprio di religione parla l’autore italiano che forse più di tutti è riuscito a creare un culto della propria opera e del proprio essere,...

leggi tutto
Uscito nelle sale italiane l'11 aprile 2011
Il meglio del 2010
2010

La solitudine dei (numeri) primi

toal26 di toal26

Ecco 6 film che hanno per protagonisti personaggi che hanno raggiunto, ciascuno in campi diversi, posizioni di successo e potere, ma che si ritrovano alla fine soli. Sono visionari, geni, avidi, profittatori,...

leggi tutto
Il meglio del 2009
2009

Roma

Redazione di Redazione

Difficile dire cosa sia stata Roma per il cinema - e non solo per quello italiano - senza cadere nella retorica e nei luoghi comuni. Solo poche città al mondo (Parigi, New York, forse Londra) hanno saputo occupare...

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2001
2001
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito