Trama

Samuele è un ragazzo di sedici anni con una grande passione per lo skateboard e coltiva un'amicizia tutta immaginaria con il suo eroe, Tony Hawk, il più grande skater di tutti i tempi. Sam vorrebbe andare all'università, viaggiare, magari vivere in California. Vorrebbe soprattutto essere il primo della sua famiglia a non inciampare nell'errore di diventare genitore a sedici anni, come è capitato a sua mamma e a sua nonna. Ma è difficile sfuggire al singolare destino della sua famiglia.

Approfondimento

SLAM - TUTTO PER UNA RAGAZZA: DA UN BEST SELLER DI NICK HORNBY

Diretto da Andrea Molaioli e sceneggiato dallo stesso con Francesco Bruni e Ludovica Rampoldi, Slam - Tutto per una ragazza racconta la storia del sedicenne Samuele, grande appassionato di skateboard che trascorre le sue giornate con gli amici tra salti, evoluzioni e cadute. Sam, inoltre, coltiva un'amicizia tutta immaginaria con il suo eroe, Tony Hawk, il più grande skater di tutti i tempi, e vorrebbe andare all'università, viaggiare e magari trasferirsi a vivere in California. Il suo desiderio maggiore è però quello di essere il primo componente della sua famiglia a sfuggire a un destino che vuole tutti genitori a sedici anni, sorte toccata a sua mamma e a sua nonna. Ma si sa: il destino è beffardo e presto sulla strada di Samuele si palesa Alice, una meravigliosa coetanea che rappresenta tutto ciò che desidera ma anche ciò che vorrebbe evitare a ogni costo.

Con la direzione della fotografia di Daria D'Antonio, le scenografie di Alessandra Mura, i costumi di Massimo Cantini Parrini e le musiche originali composte da Teho Teardo, Slam - Tutto per una ragazza è tratto da Tutto per una ragazza, romanzo di Nick Hornby. A spiegare le ragioni dell'adattamento sono le parole dello stesso regista: "Da tempo avevo voglia di affrontare un soggetto che forse rappresenta quasi per ogni narratore un momento prima o poi ineludibile: l'adolescenza. In questo senso, il romanzo Tutto per una ragazza (Slam) di Nick Hornby mi è sembrato una straordinaria occasione. Un'eccezionale opportunità.

Mi ha subito affascinato, infatti, la possibilità di poter raccontare le vicende di due ragazzi che non hanno vissuto drammi pregressi. Non siamo in territori socialmente disagiati e discriminanti che in qualche modo segnano e alterano qualsiasi possibile avvenire. Siamo piuttosto in un universo “normale” con ragazzi che, seppure tutt'altro che spensierati, ragionano sul loro presente e sul loro futuro e che, almeno in apparenza, lo possono fare avendo libertà, speranze e opportunità. Ed è proprio in questo contesto che mi è sembrato interessante poter mettere in scena tutta la complessità, la confusione e la potenza che attribuiamo all'età adolescenziale. In questo racconto poi sono gli adolescenti che prendono le decisioni, che si assumono le responsabilità. Sono loro che, in modo certamente scomposto ma sempre determinato, si ribellano all'apatia dentro alla quale paiono essere relegati e al mondo adulto che li critica forse per continuare a celebrare se stesso.

L'adolescenza porta, infatti, con sé l’unicità di quel momento della vita in cui tutto deve ancora accadere, in cui possiamo sbagliare, cambiare idea e sbagliare di nuovo. Così è anche per i protagonisti del mio film finché la prospettiva di un figlio in arrivo non li mette di fronte all'imprevisto. Questo film racconta di come la scelta di un'assunzione di responsabilità possa diventare la più coraggiosa scommessa di libertà".

Leggi tuttoLeggi meno

Curiosità

Slam - Tutto per una ragazza conta sulla voce e sulla presenza (anche se solo evocata) di Tony Hawk. Hawk, forse il più grande skater al mondo, è l'idolo di tutti gli appassionati di skate. Inventore di spettacolari trick (evoluzioni acrobatiche) come l'impossibile 900 (un'evoluzione che prevede un salto con due rotazioni e mezza in aria, eseguita la prima volta agli X Games del 1999 a San Francisco), ha raccontato la sua storia nell'autobiografia Hawk: Occupation Skaterboarder, pubblicata in Italia da Salani con il titolo Hawk. Professione: skater.

Così si esprime Tony Hawk nella postfazione all'edizione italiana del libro: "Più lo skateboarding cambia, più rimane uguale a se stesso... La popolarità dei diversi stili e delle varie discipline va e viene, ma l'unica cosa che si può dire vera, riguardo allo skateboard e agli skater, è quella che mi sforzo di ottenere in ogni progetto che intraprendo: l'autenticità … E sono felice di confermare che, nei questionari, alla voce ‘professione’ scrivo ancora skater".

Slam - Tutto per una ragazzo ha nei suoi dialoghi tanti termini che si riferiscono allo skateboarding, a cominciare proprio dallo "slam" del titolo, che indica una caduta rovinosa al termine di un'evoluzione acrobatica.

Ennesimo romanzo di Hornby che viene trasposto sul grande schermo, Slam - Tutto per una ragazza è il secondo realizzato da una produzione italiana. I precedenti sono stati gli anglofoni Febbre a 90°, Alta fedeltà, About a Boy, Non buttiamoci giù, e Brooklyn, e l'italiano È nata una star?.

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

A dirigere Slam - Tutto per una ragazza è Andrea Molaioli, che iniziato come aiuto regista, lavorando con alcuni tra i più importanti registi italiani come Nanni Moretti, Carlo Mazzacurati, Daniele Luchetti. Nel 2007 il suo film d'esordio La ragazza del lago è stato presentato alla Mostra Internazionale del... Vedi tutto

Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

supadany di supadany
6 stelle

Tff 34 – Festa Mobile. Slam o la maledizione del sedicesimo anno di vita. In Italia si faranno pure sempre meno figli, ma di recente al cinema l’argomento sembra proprio essere in voga, così che, dopo il veneziano Piuma, ecco spuntare al Torino Film Festival Slam – Tutto per una ragazza, terzo lungometraggio di Andrea Molaioli. L’autore, parsimonioso se si... leggi tutto

2 recensioni sufficienti

Disponibile dal 26 luglio 2017 in Dvd a 14,99€
Acquista
Uscito nelle sale italiane il 20 marzo 2017
locandina
Foto
Il meglio del 2016
2016

Recensione

supadany di supadany
6 stelle

Tff 34 – Festa Mobile. Slam o la maledizione del sedicesimo anno di vita. In Italia si faranno pure sempre meno figli, ma di recente al cinema l’argomento sembra proprio essere in voga, così che, dopo il veneziano Piuma, ecco spuntare al Torino Film Festival Slam – Tutto per una ragazza, terzo lungometraggio di Andrea Molaioli. L’autore, parsimonioso se si...

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti
Il meglio del 2015
2015
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito