Espandi menu

    Trama

    Mentre sta girando un film con l' importante attore americano Barry Huggins (John Turturro) come protagonista, la regista di successo Margherita (Margherita Buy) è alle prese con una catastrofica vita privata, completamente in balia della madre morente e della figlia adolescente Livia.

    Note

    Una storia in fondo intima e dolorosa risolta con una leggerezza (prima di tutto estetica) straordinaria. Questo nonostante una struttura non lineare, dove realtà e sogno, in maniera ancora più evidente rispetto a Habemus Papam, si compenetrano, a volte senza soluzione di continuità.

    Commenti (3) vedi tutti

    • Moretti scrive e dirige una storia semplice, con un personaggio cucito sui suoi standard. Il personaggio di Margherita Buy ostenta sofferenza, la personalità di Moretti introietta l’usuale, stavolta celato (ma non troppo), complesso di Edipo.

      leggi la recensione completa di scandoniano
    • Film cinereo come e più dei maglioni grigio/marroni di Moretti, Mia madre va visto e rivisto, per superare l’iniziale sensazione di impasse e quello strano retrogusto di non indispensabilità. Un consapevole ma irrisolto canto del cigno, l’addio ai monti della giovinezza, un delicato dramma da (tele)camera. Moretti ci stupirà ancora, fidatevi.

      leggi la recensione completa di MarioC
    • "Margherita fai qualcosa di nuovo, di diverso, rompi almeno un tuo schema". Poi non ci riesce. Ma a noi Moretti ci piace così.

      leggi la recensione completa di NausicaNellaValleDelVento
    Scrivi un tuo commento breve su questo film

    Scrivi un commento breve (max 350 battute)

    Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

    Recensioni

    La recensione più votata è sufficiente

    Cantagallo di Cantagallo
    6 stelle

    Non si è mai pronti per perdere la madre, nemmeno quando si è figli ormai pienamente adulti. Come nella tradizione del suo cinema fortemente personale, l’ultimo lavoro di Nanni Moretti prende vita da uno spunto autobiografico ma universalmente condivisibile, quello della malattia e del lutto materno, per soffermarsi su un momento di crisi personale che può... leggi tutto

    7 recensioni sufficienti

    Recensioni

    La recensione più votata delle positive

    M Valdemar di M Valdemar
    7 stelle

      Mia madre è cinema. Il film nel film è cinema. Il lavoro - perdita, contrapposizioni, aspettative - è cinema. Il latino (lingua morta, dell'analisi logica, del non fermarsi al primo significato che si trova sul vocabolario da bravo alunno/critico/spettatore) è cinema. Le fughe oniriche e i ricordi-raccordi con l'aldiqua (qualunque cosa sia e ovunque... leggi tutto

    40 recensioni positive

    Recensioni

    La recensione più votata delle negative

    LAMPUR di LAMPUR
    4 stelle

          Immagino insista una piccola stanzetta del figlio ad adombrare il film, quasi a voler accudire la descrizione del dolore.   “Mia madre” sviluppa un'impostazione a due tranche intersecanti: con quella più leggera a rappresentare l'artificio sdrammatizzante. Moretti invece si relega e si disegna nella parte somatizzante della perdita e del... leggi tutto

    4 recensioni negative

    Recensione

    will kane di will kane
    7 stelle

    E' celebre la frase di Gian Luigi Rondi, decano della nostra critica, che lanciò un monito a un Nanni Moretti più giovane, dicendo "Spostati, e lasciami vedere il film!", a dire che secondo il recensore, il cinema dell'autore di "Bianca" era troppo incentrato sul regista e protagonista; ma Nanni, da qualche anno in qua, sembra aver preso proprio una direzione del genere, nei film...

    leggi tutto
    Recensione
    Utile per 1 utenti

    Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 8 voti

    vedi tutti

    Recensione

    scandoniano di scandoniano
    8 stelle

      Chi conosce un po’ Moretti troverà probabilmente in “Mia madre” qualcosa di anomalo, se non addirittura di strano. La ragione potrebbe essere legata al fatto che il personaggio principale, che pare cucito addosso allo stesso autore, o ancor più al suo alter ego del passato Michele Apicella, è invece interpretato, bene, da Margherita Buy. La cosa...

    leggi tutto
    Recensione
    Utile per 3 utenti

    Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 14 voti

    vedi tutti

    Recensione

    MarioC di MarioC
    7 stelle

    Il Moretti bifronte, o della schizofrenia caratteriale: perfettamente a suo agio nell’invettiva, in palese difficoltà quando si tratta di esprimere un sentimento, ancor di più quando questo incarna un sentire privato che il suo cinema ha la pretesa (ma anche l’intelligenza) di rendere, anzi riconoscere, universale. Gli anni passano per tutti: ed allora il Nanni...

    leggi tutto

    Recensione

    NausicaNellaValleDelVento di NausicaNellaValleDelVento
    7 stelle

    Mia madre, il dramma dell’assenza.   Il film quanto mai attuale sulla crisi, sul lavoro precario, sulla storia “troppo pesante” di alcuni operai che rischiano di essere licenziati dalla loro fabbrica – ora di proprietà americana – è, per fortuna, il film nel film che Margherita (Buy) sta girando in Mia Madre, dodicesima tappa di Nanni...

    leggi tutto

    Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 4 voti

    vedi tutti

    Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 5 voti

    vedi tutti

    Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 11 voti

    vedi tutti

    Recensione

    dollyfc di dollyfc
    5 stelle

    Nel valutare un film di Nanni Moretti  bisogna fare i conti con l'aura di personaggio / autore / pro / contro / aut / off / impegnato / scostante / partecipe  ..che si  è andata formando negli anni e che , secondo me ,è in parte voluta dallo stesso Moretti e sulla quale fa perno tutta la sua attività .   In questo caso poi ho sentito il desiderio ,...

    leggi tutto

    Recensione

    hupp2000 di hupp2000
    9 stelle

    Nanni Moretti realizza a parer mio uno dei suoi film più riusciti raccontando una vicenda autobiografica, una storia drammatica e a tratti dolorosa, senza alzare mai la voce, senza enfasi né retorica. La madre evocata nel titolo non è neppure il personaggio principale, ma una specie di trait d’union, un punto di riferimento in una narrazione che vede coinvolti i suoi...

    leggi tutto

    Il Meglio del 2015

    Isin89 di Isin89

    Lista o elenco in ordine sparso dei migliori film che, a mio avviso, sono usciti in sala durante il 2015. La lista non segue un ordine gerachico di preferenza.

    leggi tutto

    Visti/rivisti 2015

    toal26 di toal26

    I sette film da ricordare tra quelli visti o rivisti in un anno solare. Poiché ho preso l’abitudine di annotare i film che vedo sia al cinema che in casa, provo a fissare, come in un diario, quelli che...

    leggi tutto
    Playlist

    Il meglio del 2015

    2015

    Recensione

    Cantagallo di Cantagallo
    6 stelle

    Non si è mai pronti per perdere la madre, nemmeno quando si è figli ormai pienamente adulti. Come nella tradizione del suo cinema fortemente personale, l’ultimo lavoro di Nanni Moretti prende vita da uno spunto autobiografico ma universalmente condivisibile, quello della malattia e del lutto materno, per soffermarsi su un momento di crisi personale che può...

    leggi tutto

    Uscito nelle sale italiane il 13 aprile 2015

    Papagni.

    mck di mck

      " Tornando a casa, troverete i bambini. Date un pugno ai vostri bambini e dite : questo è il pugno del Papa." (©Ncit)   Poi, ci sono i bambini che rendono orgogliose le loro mamme. Eccone...

    leggi tutto

    Il meglio del 2014

    2014

    Il meglio del

    Mia madre valutazione media: 7 51 recensioni del pubblico.

    Le nostre firme

    Scopri chi sono le firme

    Sono persone come te:
    appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

    Scopri chi sono le firme

    Come si diventa una firma

    Le firme sono scelte tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

    Scopri come contribuire

    Posso diventare una firma?

    Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

    Registrati e inizia subito