Trama

In una villa di campagna vivono una madre cieca e i suoi quattro figli. La loro è una famiglia decisamente particolare, anche perché molti dei ragazzi hanno gravi problemi psichici. Fra questi solo Augusto sembra aspirare a una condizione di normalità borghese. Leone è subnormale e finisce affogato nella vasca da Sandro. Costui è epilettico e anche Giulia non è del tutto "a posto", almeno a giudicare dal modo con cui osserva il fratello morire durante una crisi di epilessia.

Note

La folgorante e dissacrante opera prima del ventiquattrenne Bellocchio, che firma il soggetto e la sceneggiatura (il montaggio invece è di Silvano Agosti), con un ritratto di borghesia in nero sull'orlo della follia. Un film che ha fatto epoca.

Commenti (8) vedi tutti

  • Iperbolico, scioccante, morboso. Uno spaccato traumatizzante di un'epoca di transizione.

    commento di Stefano L
  • Ottimi attori per un film coraggioso e molto difficile. 2 aggettivi per descriverlo: morboso e disturbante

    commento di sonicyouth
  • Tragico epilogo di una famiglia priva di figure solide e determinanti. Il phatos narrativo raggiunge il culmine con l'emozionante aria della "Traviata".

    commento di z mostel
  • 8+

    commento di nico80
  • 9,5

    commento di incallito
  • patologico e surrealistico, il dissacrante capolavoro di Bellocchio mette in luce i rapporti di morbosita' e di sfruttamento che si instaurano all'interno dell'istituzione familiare

    commento di ed wood
  • Ma chi diavolo è bigluciano83?Costui ha criticato,dopo "In the mood for love",anche questo manifesto-capolavoro del nostro cinema.A questo punto mi leggo tutte le sue opinioni.Speriamo non ne abbia combinate altre!

    commento di Wong
  • Straordinario, magnifico, esaltante. Il film che si può fare con la rabbia dei 26 anni. Bellocchio è uno dei più grandi registi italiani, perchè distrugge il vero carcere dell'esistenza, la famiglia

    commento di truffaut
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

steno79 di steno79
9 stelle

"I pugni in tasca" è il primo film di Marco Bellocchio ed è uno dei più notevoli esordi del cinema italiano, degno di altre opere prime epocali come "I 400 colpi" di Truffaut e "Fino all'ultimo respiro" di Godard. Del resto, Bellocchio fu uno dei registi italiani più sensibili alla lezione della Nouvelle Vague francese, insieme a Bertolucci e a pochi altri. La storia di Sandro, giovane... leggi tutto

21 recensioni positive

Il meglio del 2016
2016

Recensione

jonas di jonas
8 stelle

In una villa dell’Appennino emiliano vivono una madre cieca (non solo in senso fisico) e quattro figli: Augusto è l’unico a condurre una vita normale, Alessandro è epilettico, Giulia ha tendenze incestuose, Leone è un ritardato mentale. Augusto vorrebbe sposare la fidanzata e andare a vivere in città; Alessandro fa fuori prima la madre gettandola in un...

leggi tutto

Buona la prima!

BreakingNico22 di BreakingNico22

Dieci grandi esordi cinematografici di alcuni fra i più importanti registi della storia recente della settima arte. Chi ben comincia, è a metà dell'opera

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2015
2015

Recensione

cazzeggiatore del millennio di cazzeggiatore del millennio
8 stelle

Vicenda intensa, profonda e dolorosa Una famiglia e il rapporto particolare tra i vari componenti. Incredibile, una provocazione nella provocazione. Un ritratto di famiglia attraverso i suoi elementi più disfunzionali, in mostra vengono poste le difficoltà, le tensioni, gli intoppi che crea l’ambiente. Non è però il banale ritratto di una media famiglia...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Il meglio del 2014
2014

Recensione

steno79 di steno79
9 stelle

"I pugni in tasca" è il primo film di Marco Bellocchio ed è uno dei più notevoli esordi del cinema italiano, degno di altre opere prime epocali come "I 400 colpi" di Truffaut e "Fino all'ultimo respiro" di Godard. Del resto, Bellocchio fu uno dei registi italiani più sensibili alla lezione della Nouvelle Vague francese, insieme a Bertolucci e a pochi altri. La storia di Sandro, giovane...

leggi tutto
Il meglio del 2013
2013

Recensione

Carlo Ceruti di Carlo Ceruti
10 stelle

E' scioccante, folgorante l'esordio cinematografico di Bellocchio. I pugni in tasca è un film ancora oggi non datato, anzi, se possibile, diventa sempre più attuale. Il regista s'impegna a distruggere una famiglia della media borghesia italiana (istituzione tanto a lungo decantata e portata come esempio, specialmente da politici assetati di retorica e da cittadini farisaici, affetti da...

leggi tutto
Recensione
Utile per 7 utenti
Il meglio del 2012
2012

Recensione

GIMON 82 di GIMON 82
10 stelle

Come sgretolare una borghese istituzione come la famiglia,un film che lancia un epoca,un prima e un dopo nel nostro cinema,dietro la macchina da presa c'è un giovane di 26 anni all'esordio assoluto,un nome divenuto col tempo istituzione di un cinema impegnato e ribelle.Marco Bellocchio parte dalle "sue" lande piacentine per raccontare un acuto punto di vista sulla borghesia italica,un...

leggi tutto
Recensione
Utile per 9 utenti
Il meglio del 2011
2011

CONSIGLI PER IL NUOVO ANNO

perunavolta di perunavolta

Trai 14 e i 17 anni,  fate fuori qualcuno; meglio  mamma e papa (soprattutto se hanno quattrini in banca Maso, Carretta e la Graneri   insegnano) , qualche nonno o il fratellino..  Prima pero’…serve sempre...

leggi tutto
Il meglio del 2010
2010

Recensione

supadany di supadany
9 stelle

VOTO : 7/8. Come smitizzare un’istituzione,come quella della famiglia borghese,in poche semplici mosse. Certo oggi può risultare, soprattutto agli occhi di uno spettatore disattento, un po’ datato, in realtà è ancora più attuale, per quanto in tanti ormai si cimentino con questa materia. Non si salva nessuno, è rottura completa. Augusto il...

leggi tutto
Il meglio del 2009
2009

Recensione

OGM di OGM
10 stelle

I personaggi di questo film si dibattono nell'atmosfera ovattata della provincia italiana, che rende vano e ottuso ogni slancio emotivo. Gli spunti drammatici abortiscono in sfoghi puerili, mentre il paesaggio è troppo aspro, le strade sono troppo strette e le stanze troppo ingombre di oggetti perché la poesia possa toccare il suolo. Il disagio mentale è lo stagno dei...

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti
Disponibile dal 19 gennaio 2009 in Dvd a 6,99€
Acquista
Il meglio del 2008
2008

Recensione

LorCio di LorCio
8 stelle

Ha costruito il Sessantotto, forgiato una generazione appisolata di ribelli contestatori, fatto esplodere la rabbia giovane, stimolato i ragazzi a togliere dalla tasche i pugni. Il pugno chiuso, simbolo comunista ma anche di un’ideale lotta contro “il mostro borghese”, al grido di “famiglie vi odio!”. A urlarlo per primo è stato Marco Bellocchio e la sua...

leggi tutto
Il meglio del 2007
2007
Il meglio del 2006
2006

Recensione

Zarathustra di Zarathustra
8 stelle

Un film davvero molto intenso e duro. Siamo nel 1965 e quindi è un film parlato ma poteva tranquillamente essere un film muto, nelle opere di Bellocchio sono le immagini che parlano e sempre le immagini che raccontano. Si racconta la storia di una famiglia di 4 figli che vivono con una madre cieca, tutti i figli sono diversi tra loro e stanno come a rappresentare la nuova generazione nelle...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2005
2005
Il meglio del 2004
2004
Il meglio del 2003
2003
Il meglio del 2002
2002

Con i pugni in tasca

E. DeLarge di E. DeLarge

Ovvero quei film che mi hanno colpita come un pugno allo stomaco, bellissimi però proprio per questo motivo, per aver dipinto la vita nei suoi toni più freddi, per aver distrutto sullo schermo le illusioni che ci...

leggi tutto
Playlist
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito