Espandi menu

    Trama

    Per lo scrittore Will Atenton (Daniel Craig), trasferitosi da New York in una deliziosa cittadina del New England con la moglie Libby (Rachel Weisz) e le due piccole figlie, la nuova casa rappresenta il coronamento di anni di sacrifici e sogni... Questo fino a quando non scopre che è stata tempo prima lo scenario di un atroce delitto, in cui è stata sterminata un'intera famiglia a eccezione del padre, ritenuto il responsabile dell'accaduto. Deciso a far luce sull'episodio, Will si imbatte nella reticenza dei suoi nuovi concittadini e l'unico aiuto proviene da Ann Paterson (Naomi Watts),  vicina di casa amica dei defunti, con cui ricostruendo la dinamica di quei lontani giorni scopre che il destino dell'assassino è collegato a quello dell'uomo che sarebbe andato a vivere in quell'abitazione e che la vita di Libby e delle bambine è appesa a un filo.

    Commento

    Sheridan dà il meglio nella cornice, fotografando in toni freddi l’inverno innevato e muto della periferia newyorchese (nella realtà, l’ovattata location canadese nell’Ontario). La suspense melodrammatica in interni, invece, presta il fianco a soluzioni di tensione scolastiche, se non puerili, tra facili sobbalzi, costanti sfrigolii sonori in situazioni di pericolo, escursioni della macchina da presa nel cortile a ribadire una minaccia esterna e un’evitabile citazione in corridoio delle bimbe di Shining. Se le 2 W di Weisz e Watts funzionano, l’ingessato Craig va restituito al più presto ai panni di James Bond. Dream House, in definitiva, conferma le recenti difficoltà americane nella sottile arte del thriller metafisico.

    Recensioni

    La recensione più votata è negativa

    degoffro di degoffro
    4 stelle

    Se non si è del tutto sazi del binomio case/fantasmi, “Dream house” può avere ancora un minimo senso. Altrimenti meglio lasciar perdere. Jim Sheridan si confronta, per la prima volta in carriera, con il genere: il risultato è onesto, diligente, omologato, derivativo, senza pretese e senza sorprese. Scritto da David Loucka (a fine anni ottanta aveva firmato la sceneggiatura del... leggi tutto

    10 recensioni negative

    Recensioni

    La recensione più votata delle sufficienti

    supadany di supadany
    6 stelle

    Cinema di maniera che saccheggia particolari già visti riuscendo probabilmente nella sua (minima) missione senza però andare oltre, con Jim Sheridam lontano dai suoi lidi classici (il dramma puro, nudo e a volte anche crudo) e spogliato della personalità necessaria per dar vita a qualcosa di veramente significativo. Will Atenton (Daniel Craig) è un uomo felice, e... leggi tutto

    4 recensioni sufficienti

    Recensione

    supadany di supadany
    6 stelle

    Cinema di maniera che saccheggia particolari già visti riuscendo probabilmente nella sua (minima) missione senza però andare oltre, con Jim Sheridam lontano dai suoi lidi classici (il dramma puro, nudo e a volte anche crudo) e spogliato della personalità necessaria per dar vita a qualcosa di veramente significativo. Will Atenton (Daniel Craig) è un uomo felice, e...

    leggi tutto
    Recensione
    Utile per 9 utenti

    Trasmesso il 29 aprile 2014 su Premium Cinema

    Recensione

    barabbovich di barabbovich
    2 stelle

    Scricchiolii, porte che sbattono, finestre che si rompono, fantasmi. Avete presente l'armamentario più corrivo del cinema horror? Ecco, Jim Sheridan, a corto totale di idee, arraffa a piene mani da quel bagaglio per principianti per andarci a raccontare la storiellina di un editore (Craig) che lascia il lavoro per occuparsi della famiglia. Ma intorno alla grande casa fuori città dove abita...

    leggi tutto
    Recensione
    Utile per 1 utenti

    Il meglio del 2013

    2013

    Disponibile dal 27 maggio 2013 in Dvd a 9,32€

    Acquista

    Recensione

    will kane di will kane
    6 stelle

    Anche se nevica alla maniera dei giorni prenatalizi,come fosse un piacevole spot,la famigliola composta dalla moglie Rachel Weisz e le figliolette accolgono entusiasticamente paparino,e la casetta appare accogliente,anche se provvista di anfratti misteriosi,si percepisce dall'inizio che il protagonista di "Dream House" Daniel Craig è vicino a trovarsi in un mare di guai:i vicini sono...

    leggi tutto
    Recensione
    Utile per 2 utenti

    Il meglio del 2012

    2012

    Uscito nelle sale italiane il 30 luglio 2012

    Recensione

    degoffro di degoffro
    4 stelle

    Se non si è del tutto sazi del binomio case/fantasmi, “Dream house” può avere ancora un minimo senso. Altrimenti meglio lasciar perdere. Jim Sheridan si confronta, per la prima volta in carriera, con il genere: il risultato è onesto, diligente, omologato, derivativo, senza pretese e senza sorprese. Scritto da David Loucka (a fine anni ottanta aveva firmato la sceneggiatura del...

    leggi tutto

    Il meglio del 2011

    2011
    Dream House valutazione media: 4.5 14 recensioni del pubblico.

    Le nostre firme

    Scopri chi sono le firme

    Sono persone come te:
    appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

    Scopri chi sono le firme

    Come si diventa una firma

    Le firme sono scelte tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

    Scopri come contribuire

    Posso diventare una firma?

    Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

    Registrati e inizia subito