Trama

L’attore George Valentin, una stella indiscussa delle pellicole del cinema muto, è considerato uno dei migliori interpreti sulla scena e la sua carriera sta vivendo un felice momento. Peppy Miller, invece, è una giovane controfigura: per lei solo piccoli ruoli che le permettono a malapena di sopravvivere. I due vivono una storia d’amore destinata a divenire sempre più tormentata per via dell’introduzione del sonoro nelle pellicole hollywoodiane. Le loro strade professionali continueranno a divergere ma con destini ribaltati: il declino lavorativo dell’uomo corrisponderà all’ascesa della donna nell’olimpo delle star.

Note

Premiato con l'Oscar per il miglior film, per la miglior regia e per il miglior attore protagonista (cui vanno aggiunti anche 2 premi "tecnici": colonna sonora e costumi), The Artist è una raffinatissima operazione calligrafica più che filologica, che si basa su un’unica gag: fare un film Muto sull’avvento del Sonoro. Sulla carta funziona tutto. A distanza ravvicinata, però, i nodi vengono tutti al pettine. The Artist è un esercizio di stile festivaliero, privo di ogni necessità che non sia promuovere il talento dei realizzatori. Paradossale che per ottenere un risultato così medio(cre) ci sia voluto tanto talento.

Commenti (15) vedi tutti

  • Carino, ma molto, MOLTO, M O L T O, furbo ... Tecnicamente ben fatto... simpatico: ma poi ?

    commento di fra_paga
  • Fil muto che racconta il declino di un grande attore del muto e l'ascesa di una comparsa che diventa regina del sonoro. Una storia di amore fatta di incomprensioni e di orgoglio con happy end. Sopravvalutato.

    commento di ENNAH
  • Laccato ma piuttosto gradevole apogeo meta-filmico sul cinema muto. Gli attori sciorinano, tenacemente, la loro eclettica passione per la settima arte (mostrandosi indubbiamente professionali nella recitazione e nella danza). La mèsse è ammirevole, e la rappresentazione sfarzosa.

    commento di Stefano L
  • Pluripremiato bianco-nero....

    leggi la recensione completa di ezio
  • L'omaggio o celebrazione al cinema muto è solo un pretesto per mostrarci come si possa rifare, con efficacia, un'opera con antiche connotazioni, senza esserlo. Ammirazione, a tratti stupore ma anche disorientamento e scarsa empatia sono le reazioni più immediate che Michel Hazanavicius e il suo perfetto attore hanno suscitato.

    leggi la recensione completa di bufera
  • D'improvviso il cinema ha la voce (ma questo bel film no). Come tanti nella realtà, un divo del muto si trova da un momento all'altro obsoleto. Ha fiducia in se stesso ma si accorgerà presto di avviarsi al disastro. L'orgoglio non l'aiuta. Lo salveranno fedeltà e amore, oltre le sue aspettative.

    leggi la recensione completa di cherubino
  • E' sicuramente un film creato per fare incetta di premi, ma è anche innegabilmente stupendo. Ottimi interpreti e tanta, tanta classe.VOTO: 8.5

    commento di ire91
  • Voto 7. [16.03.2013]

    commento di PP
  • Voto al Film :  6

    commento di ripley77
  • Buon film che omaggia il periodo del muto.Da vedere

    commento di antonio de curtis
  • che dire è un buon film, però la citazione/plagio del grande Vittorio De Sica di Umberto D poteva risparmiarsela.

    commento di patatone
  • IL FASCINO DEL MUTO CON LE ESPRESSIONI DEGLI ATTORI E LA RCOSTRUZIONE DELL'EPOCA: BELLO!!

    commento di fralle
  • Geniale ! Un Film in bianco e nero e muto nel 2011Eppure ti avvolge e ti conquista scena dopo scenaCoraggioso e assolutamente da vedereIl più bel film di quest'anno (2011) senza troppi dubbi

    commento di jeffste
  • in attesa di opinione (non è che non l'ho visto, devo scriverne…)

    commento di ziacassie
  • Visto a Milano all-interno della rassegna "Cannes e dintorni". Stupendo.

    commento di simon cruz
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

steno79 di steno79
8 stelle

A me è piaciuto. Non mi sembra un film che si esaurisce nel gusto della citazione o che si perde nell'esercizio di stile, come sostengono i suoi detrattori. Hazanavicius ha reso un omaggio appassionato al cinema muto, ha resuscitato il suo linguaggio per raccontarci essenzialmente una storia, come si faceva negli anni che precedettero il sonoro, con la differenza che lo ha fatto nel 2011,... leggi tutto

52 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

bradipo68 di bradipo68
6 stelle

The Artist è un film parecchio accattivante che usa il suo anacronismo dichiarato come maglio per perforare il cuore dello spettatore con l'effetto nostalgia. Ed è questo il suo problema principale: una volta svanito l'effetto nostalgia, una volta che il cuore si è stiepidito e il sorriso svanito di The Artist rimane ben poco a parte la sensazione che Goerge Valentine, il protagonista sia... leggi tutto

21 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

AtTheActionPark di AtTheActionPark
2 stelle

Il problema principale del film The Artist, per chi scrive, non risiede tanto nelle palesi aporie linguistiche, sintattiche e stilistiche proposte dal film – dato che sicuramente qualcuno avrà già sventolato l’abusata bandiera del postmodernismo. Piuttosto, la sensazione di personale fastidio nasce dall’approccio con cui il film si rivolge al cinema muto. Il film, per la sua intera... leggi tutto

7 recensioni negative

Nel mese di ottobre questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti
Trasmesso il 22 ottobre 2017 su Rai Movie
Trasmesso il 10 giugno 2017 su Rai Movie
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Il meglio del 2016
2016
Disponibile dal 18 maggio 2016 in Dvd a 6,99€
Acquista

Recensione

slim spaccabecco di slim spaccabecco
7 stelle

Un film muto su un attore di film muti e sulla sua parabola in declino per l'avvento del sonoro: una furbata pazzesca. Che non si esaurisce però nell'ottima idea, ma nella storia e nelle accattivanti idee e inquadrature alla ricerca della perfezione. Si può discutere sulla "furbizia" del'operazione, ma no sulla sua buona friuscita, che secondo me non è contestabile.

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2015
2015

Recensione

cherubino di cherubino
9 stelle

THE ARTIST (2011) Ho visto ieri sera in tv questo film e voglio subito dire che l'ho trovato bellissimo. A me l'idea di fare un film muto per narrare il passaggio del cinema al sonoro è sembrata geniale, tutt'altro che un vezzo o una "furbata" come mi pare taluno l'abbia giudicata.    Facendo paragoni con tante invenzioni dell'epoca moderna quali il treno,...

leggi tutto
Il meglio del 2014
2014

Recensione

maso di maso
9 stelle

                                                                                   ...

leggi tutto
Il meglio del 2013
2013

Recensione

supadany di supadany
9 stelle

Dopo averlo visto, ammetto con gran gusto, non so se definirlo più bello o più furbo (entrambi i termini hanno comunque il loro perché), ma sicuramente rimane un film altamente godibile, una raffinata rivisitazione di una metodologia di fare cinema assai lontana nel tempo e poco conta se oggi possa essere stato recepito per il suo essere semplicemente appetitoso,...

leggi tutto
Il meglio del 2012
2012

Recensione

steno79 di steno79
8 stelle

A me è piaciuto. Non mi sembra un film che si esaurisce nel gusto della citazione o che si perde nell'esercizio di stile, come sostengono i suoi detrattori. Hazanavicius ha reso un omaggio appassionato al cinema muto, ha resuscitato il suo linguaggio per raccontarci essenzialmente una storia, come si faceva negli anni che precedettero il sonoro, con la differenza che lo ha fatto nel 2011,...

leggi tutto
Il meglio del 2011
2011

Recensione

nickoftime di nickoftime
8 stelle

Nel  voler dare resoconto obiettivo di un film come “The Artist”  lo scriba si trova di fronte diversi  problemi.  In primo luogo quello di dover parlare di un opera che prima della mente colpisce il cuore per la carica di nostalgia che la storia di George Valentine, un star del muto caduto in disgrazia con l’avvento del cinema sonoro, porta con sé. Successivamente, la...

leggi tutto
Uscito nelle sale italiane il 5 dicembre 2011
Il meglio del 2001
2001
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito