Espandi menu

    Trama

    Un uomo scrive, vive e ama immerso nell'oscurità. Quattordici anni prima un incidente di macchina lo ha lasciato cieco e ha ucciso Lena, l'amata compagna di vita. Il suo pseudonimo è Harry Caine, professione sceneggiatore. Il suo nome è Mateo Blanco, professione regista. Dopo l'incidente l'uomo decide di convertirsi nel suo stesso pseudonimo, per continuare a svolgere l'unica professione che la sua nuova condizione fisica gli permette. Ma un altro incidente torna a toccarlo da vicino, costringendo Harry a svelare e rielaborare la sua storia.

    Commento

    Involuto nella poetica di Almodovar, _Gli abbracci spezzati_ è inevitabilmente  autoreferenziale, e finisce per essere un'acuta, straziante riflessione sul cinema dell'autore, in forma, ovviamente, di melodramma.

    Recensioni

    La recensione più votata è positiva

    gene55 di gene55
    8 stelle

    Sarà che di Almodovar non ho visto molto,e quindi non posso fare ampi termini di paragone,ma 'Gli abbracci spezzati' a me non è affatto dispiaciuto... Partendo proprio dal titolo,che risulta essere uno dei più significativi e riusciti da un paio di anni a questa parte e che per bellezza ho accostato velocemente (sarà anche per la presenza di alcuni attori in comune) a 'Mare Dentro'. La... leggi tutto

    29 recensioni positive

    Recensioni

    La recensione più votata delle sufficienti

    ico di ico
    6 stelle

    In questi anni molto ci ha regalato Almodovar, ma molto gli è stato anche perdonato, travolti dal vortice senza freni del suo genio creativo, dal mondo "alternativo" nel quale ci precipitava, nel circo o baraccone (nel senso più nobile) di cui eravamo spettatori abbagliati. Quando da quel cinema sono nate opere "spogliate", più rigorose e col plauso di molti, "più mature", il vecchio... leggi tutto

    19 recensioni sufficienti

    Recensione

    solerosso82 di solerosso82
    6 stelle

    Almodovar s’immerge nel dramma sentimentale, raccontando il passato di un regista spagnolo (Luis Homar) la cui carriera è stata stroncata per colpa del rapporto amoroso con la moglie (Penelope Cruz) del produttore. Nonostante alcuni cali di tensione, i personaggi, i loro drammi e i dialoghi hanno un incredibile magnetismo, mentre la regia sfiora immancabilmente vette di lirismo....

    leggi tutto
    Recensione
    Utile per 1 utenti

    Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 4 voti

    vedi tutti

    Recensione

    busso58 di busso58
    8 stelle

    Non è mio costume , solitamente , fare commenti sulle recensioni di altri ma , in questo caso,  mi pareva giusto anzi quasi obbligatorio iniziare con una considerazione sulle valutazioni sufficienti riguardo ad un film di Almodovar . Io penso che il peggior film di Almodovar sia comunque un capolavoro dunque dire che è sufficiente rasenta il ridicolo ,secondo me....

    leggi tutto

    Trasmesso il 30 aprile 2015 su Iris

    Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 3 voti

    vedi tutti

    Il meglio del 2014

    2014

    Il meglio del 2013

    2013

    Disponibile dal 1 agosto 2013 in Dvd a 7,59€

    Acquista

    Il meglio del 2012

    2012

    Recensione

    ethan di ethan
    8 stelle

    Mélo intriso di passione per il cinema con attori che danno il meglio di loro: Penelope Cruz, come negli altri film in cui è diretta da Almodovar, è ai suoi massimi. In una piccola parte l'attrice feticcio dell'autore spagnolo Rossy De Palma. In una scena viene chiaramente citato 'L'occhio che uccide' di Michael Powell, anch'essa una pellicola metacinematografica. Voto: 8.

    leggi tutto
    Recensione
    Utile per 1 utenti

    Il meglio del 2011

    2011

    Metacinema

    Redazione di Redazione

    Cinema cannibale, che si nutre di se stesso. Cinema che racconta il cinema, che mostra il cinema, che mostra il farsi del cinema. Storie contenute dentro a storie che parlano di storie  che si riferiscono a...

    leggi tutto

    Il meglio del 2010

    2010

    Recensione

    spopola di spopola
    8 stelle

    Non avrei potuto fare Gli abbracci spezzati senza l’omaggio al film Viaggio in Italia di Rossellini. E’ stato ripetuto spesso da Almodovar nel corso delle interviste, e non sono soltanto le sue parole, né semplicemente l’innamorato, struggente inserimento visivo che ne fa a farci intuire un ipotetico parallelismo dell’anima, che trae ispirazione da questa...

    leggi tutto
    Recensione
    Utile per 7 utenti

    Il meglio del 2009

    2009

    Recensione

    LAMPUR di LAMPUR
    4 stelle

    Mi chiedevo se saccheggiarlo con seria veemenza, questo film, oppure affidarmi alla verve sarcastica e denigratoria che mi anima solitamente quando un pellicola tracima dal mio, personalissimo, lo ammetto, concetto di sensato. Ho letto altre, anche contrastanti, opinioni, ma le più esaltano la sensibilità, la poesia, la carica emotiva, la ricercatezza delle citazioni,...

    leggi tutto

    Uscito nelle sale italiane il 9 novembre 2009

    Gli abbracci spezzati valutazione media: 6.5 63 recensioni del pubblico.

    Le nostre firme

    Scopri chi sono le firme

    Sono persone come te:
    appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

    Scopri chi sono le firme

    Come si diventa una firma

    Le firme sono scelte tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

    Scopri come contribuire

    Posso diventare una firma?

    Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

    Registrati e inizia subito