Trama

Un uomo eccentrico, nevrotico e già in là con gli anni (Larry David) intreccia una serie di storie d'amore, ma finisce per legarsi a una giovane del Sud degli Stati Uniti, estremamente naïve (Evan Rachel Wood).

Note

Allen non ci prende più per i fondelli con una delle sue operine pro loco (nel senso di sponsorizzate dall’ufficio del turismo locale: ci siamo dimenticati l’orrore di Vicky Cristina Barcelona?). Il titolo: una regola di vita, al di là di tutta la psicanalisi inflitta a sé e agli altri, in una vita e in una carriera. Quasi un film testamento, perché mai come quando si è vicini alla morte si è così spudoratamente autoassolutori.

Commenti (13) vedi tutti

  • Un flusso incontrastabile di battute impudenti e al contempo sofferte.

    leggi la recensione completa di IlGranCinematografo
  • Una prima parte decisamente viva, brillante e divertente. Col passare del tempo il film un po' si perde e si presta a qualche eccesso di sceneggiatura, ma il risultato è da vedersi. 7

    commento di near87
  • Prendersi in giro, questa è la chiave,Woody ci riesce ancora, e lo fa piazzando a ripetizione lungo tutto il film una sublime autoaffermazione: io sono un genio

    leggi la recensione completa di yume
  • Coppie divise, tradimenti, la mancanza di senso dell'universo e della vita. Bisogna accontentarsi di pochissimo, di rovistare nel marasma della vita per qualcosina che funzioni in qualche modo, e dia un piccolo piacere o un istante di felicità.

    leggi la recensione completa di Baliverna
  • L'intelligenza, il garbo, lo spirito ed il divertimento non mancano.

    leggi la recensione completa di Carlo Ceruti
  • Exploit di cinismo lucido venato di isterismi graffianti, paranoie esagitate e, in fondo, anche di tenerezza. Un W. Allen tra i più bizzarri e dalla buona sceneggiatura. Bravo L. David.

    commento di kotrab
  • Una storiella di classici intrecci romantici condita con una sequenza irresistibile di freddure più o meno volontarie non solo del protagonista. Buonissimo il ritmo e il cast.

    commento di bebabi34
  • Di solito anche se inizialmente non mi piace, continuo a guardare il film per trovare qualcosa di positivo. Stavolta invece dopo dieci minuti di monologo psico-sociale ho cambiato canale. Non fa per me. Assolutamente no. VOTO: 2

    commento di Antofroncy
  • Voto 6. [20.05.2013]

    commento di PP
  • Woody Allen allo stato puro! Film da ascoltare più che da vedere…

    commento di lorenzomarone
  • Voto al film: 5!

    commento di Mr Blonde
  • Voto al Film : 7

    commento di ripley77
  • Eppur funziona.

    commento di Johnny Depp
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

yume di yume
8 stelle

E cosa fa un genio? Ha gli anni che bastano per fregarsene di tutti,vive a Manhattan in un appartamento usa e getta, é sciancato per un tentativo malriuscito di suicidio e neanche il secondo andrà a buon fine, quando si lava le mani canta sempre Happy birthday to you e insegna a giocare a scacchi a pagamento per strada a ragazzetti, regolarmente perdendo la pazienza e... leggi tutto

64 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

FABIO1971 di FABIO1971
6 stelle

"Aaaaaaah... Sto morendo". "Ma che cos'hai?". "Sto per morire". "Devo chiamare l'ambulanza?". "No, no, non adesso, non stanotte. Voglio dire, prima o poi...". "Boris, tutti muoiono...". "È inaccettabile". "I tuoi attacchi di panico stanno diventando più frequenti e più intensi, devi ricominciare a prendere le tue medicine". "Non le riprendo le mie stramaledette medicine,... leggi tutto

23 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

marlucche di marlucche
4 stelle

Woody Allen torna a New york con un film esilarante… Ve piacerebbe eh?! E invece non è così… Woody Allen sarà pure tornato a New York, tra l’altro posticcia e che potrebbe essere ovunque tra le quinte di qualsiasi teatro, ma il film è ben lontano dall’essere esilarante.  Il protagonista (non se ne può più di sentire che... leggi tutto

11 recensioni negative

Trasmesso il 12 novembre 2017 su Canale 5
Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 11 voti
vedi tutti
Trasmesso il 9 agosto 2017 su Iris
Trasmesso il 6 agosto 2017 su Iris

Recensione

IlGranCinematografo di IlGranCinematografo
9 stelle

  Per Woody Allen è un graditissimo ritorno a casa, questa sosta nella Grande Mela nel pieno del suo tour per l'Europa. Scongelando e rifinendo un'esplosiva sceneggiatura che aveva sbozzato negli anni Settanta (mai messa in scena per la scomparsa dell'attore da lui selezionato come opportuno protagonista, Zero Mostel), Allen riacquista un'incisività espressiva –...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Trasmesso il 2 agosto 2017 su Iris
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 6 voti
vedi tutti

Recensione

logos di logos
8 stelle

Un’opera dall’inizio esplosivo, il cui personaggio, un certo Boris, non fa che parlare agli amici dell’amarezza che prova per questo mondo homo homini lupus, in cui tutti i valori morali non sono che ipocrite illusioni per non guardare in faccia alla realtà, condannata dal caos e dal nulla, mentre le nostre esistenze effimere credono di essere al centro...

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti
Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Il meglio del 2016
2016

Recensione

Baliverna di Baliverna
6 stelle

Nonostante vi si trovi tutto Woody Allen - anche se in versione piuttosto cinica - non mi sembra un'opera completamente riuscita, di quelle che si guardano con gusto. Secondo me dialoghi e situazioni non hanno la stessa incisività e genialità che in altri suoi film. Il protagonista dunque è - superfluo precisarlo - l'alter ego del regista. E' un para-nevrotico,...

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti
Il meglio del 2015
2015

Recensione

AlbertoBellini di AlbertoBellini
9 stelle

  Boris Yellnikoff, un tempo fisico di fama mondiale ed ora uomo anziano che ha già fallito un tentato suicidio (in seguito al quale la moglie lo ha lasciato), è in lotta con il mondo. Non c'è nulla che consideri positivo e anche le lezioni di scacchi che impartisce a giovani allievi divengono un'occasione di scontro. Finché, un giorno, non incappa in...

leggi tutto
Il meglio del 2014
2014
Disponibile dal 1 dicembre 2014 in Dvd a 9,99€
Acquista

Recensione

sasso67 di sasso67
6 stelle

Woody Allen sostiene che in amore non ci sono regole fisse e basta che funzioni. Quest'ultimo assunto vale anche per il suo film, soltanto che Basta che funzioni funziona fino a un certo punto. Se si volesse parlare in termini di frazioni di film, direi che funziona fino a che non entra in scena la suocera del protagonista. Allen ha avuto l'occhio di trovare un protagonista che ben lo...

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti

Il mio Woody Allen

fabry33 di fabry33

Finalmente ho deciso: ci provo. Il mio Woody Allen in sette titoli. Già, “il mio”, perché nella quasi sterminata produzione del regista newyorkese ognuno hai i suoi film più cari! Allen ha saputo come pochi...

leggi tutto
Il meglio del 2013
2013

Recensione

Clio di Clio
8 stelle

Il film mi è piaciuto molto. Un uomo, mente brillantissima, dopo un tentato suicidio, divorzia e si rinchiude in se stesso. Ad un certo punto incontra una ragazza del sud, fuggita dal suo paesino. Scanzonata e leggera, la giovane gli cambia totalmente la vita. Non è l'Allen di Provaci ancora Sam o Io e Annie, ma un Allen nuovo, che ripercorre gli stessi temi di un tempo, con moltissima...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2012
2012

Recensione

giorgiobarbarotta di giorgiobarbarotta
8 stelle

Allen buca nuovamente lo schermo, questa volta in un'autoassolutorio e confidenziale dialogo serrato con il suo pubblico. Roba da seduta psicanalitica a mezzo Skype. Caustico, sfacciatamente cinico, sarcastico e nevrotico all'inverosimile gioca a rimpiattino col destino e con la sua autobiografia affidando le proprie spoglie (perchè comunque la si veda, trattasi di pellicola e storia di un...

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti
Il meglio del 2011
2011

Recensione

steno79 di steno79
7 stelle

Ritorno all'amata Manhattan dopo una parentesi europea con un personaggio misantropico che è chiaramente un alter ego di Allen stesso, Basta che funzioni è un film che funziona solo in parte, può contare sulla consueta intelligenza e spregiudicatezza di dialoghi e battute, ma l'evoluzione della trama dopo un pò non convince più di tanto, con troppi episodi che si susseguono in maniera a...

leggi tutto
Il meglio del 2010
2010

Recensione

yume di yume
8 stelle

E cosa fa un genio? Ha gli anni che bastano per fregarsene di tutti,vive a Manhattan in un appartamento usa e getta, é sciancato per un tentativo malriuscito di suicidio e neanche il secondo andrà a buon fine, quando si lava le mani canta sempre Happy birthday to you e insegna a giocare a scacchi a pagamento per strada a ragazzetti, regolarmente perdendo la pazienza e...

leggi tutto
Il meglio del 2009
2009

Recensione

marlucche di marlucche
4 stelle

Woody Allen torna a New york con un film esilarante… Ve piacerebbe eh?! E invece non è così… Woody Allen sarà pure tornato a New York, tra l’altro posticcia e che potrebbe essere ovunque tra le quinte di qualsiasi teatro, ma il film è ben lontano dall’essere esilarante.  Il protagonista (non se ne può più di sentire che...

leggi tutto
Uscito nelle sale italiane il 14 settembre 2009
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito