Trama

Edward e Connie sono una felice coppia di mezza età che conduce una vita invidiabile nei quartieri residenziali della periferia di New York. La loro unione, così salda fino a questo punto, viene sconvolta dall'incontro fortuito e casuale di Connie con un estraneo per le vie di Soho. La donna inizia una relazione adulterina che presto si trasforma in un'ossessione. Quando Edward scopre che la moglie gli ha mentito, vuole conoscere tutti i dettagli della sua infedeltà e di affrontare il rivale.

Note

Il remake di "Stéphane, una moglie infedele" è lesso, monocorde, interminabile. In sede di sceneggiatura c'è Alvin Sargent, in passato ottimo sceneggiatore ("Vigilato speciale", "Gente comune"): irriconoscibile.

Commenti (19) vedi tutti

  • Ogniqualvolta mi ricapiti di vederlo... non posso far a meno di chiedermi -"da due come Richard e Diane... come ha fatto a venir fuori un bambino tanto brutto?!" sul film, poco originale o meno, tra gli attori, eccelsi, c'è chimica eccome! il film lo reggono loro!

    commento di LivioBerruti
  • L ho visto al cinema e durante il colpo che Gere Da in testa al suo amantemi sono sentito male voto 7

    commento di eros7378
  • Diane Lane è affascinante; in questo film.. fa star male..

    commento di stokaiser
  • 45 minuti sono bastati. Lento e noioso.

    commento di sillaba
  • di sicuro uno dei migliori film di R .GERE

    commento di danandre67
  • In una definizione: telefonato. Telefonatissimo l'andazzo, fin dal ventosissimo inizio, telefonatissimo lo sviluppo, forse meno il finale, ma qualsiasi altra soluzione sarebbe stata tragica (da sopportare…)

    commento di LAMPUR
  • Non mi è piaciuto affatto.. Storia gia vista e rivista, manca di originalità. 5

    commento di Fraila82
  • Mediocre thriller erotico, diretto dal regista di “9 settimane e ½”, che si lascia ricordare solo per la bellezza matura e, forse per questo, ancora più affascinante, della splendida Diane Lane.

    commento di Paul Hackett
  • Mi è piaciuto,e mi ha anche fatto stare un po'in tensione…non sono così esperta di film da fare grandi commenti…dopo avere letto il commento precedente mi rendo conto che i miei sono piuttosto banali…ma il mondo è bello perchè è vario..

    commento di splendoris
  • Non convince il film nel complesso.

    commento di Mo_Cuishle
  • Piu che noioso lo reputo banale e privo di senso, privo di una storia. Un film vuoto che ad'ogni immagine e suono rimbomba senza sfiorarci appena. Stupido e insignificante!

    commento di cinefilo87
  • Senza dubbio patinato, e in quanto tale in certi momenti irritante, però tutto sommato sufficiente fino al momento in cui marito e amante si incontrano: da lì in poi diviene un vero strazio ed è inguardabile.

    commento di Aristo
  • Film noioso e brutto con un sceneggiatura di una banalità sconvolgente.

    commento di florentia viola
  • Voto: 4,5

    commento di alex77
  • Il film ha una sua delicatezza, Richard Gere sempre nevrotico ma bravo a fare lui adesso il cornuto.

    commento di brunius
  • Il film è a tratti noioso cade nel banale e il finale non è del tutto chiaro, ottime le inquadrature e la fotograia. Da vedere…

    commento di crazy88
  • il film è banale, l'approfondimento psicologico è prossimo allo zero.si vede che il regista è fissato con l'erotismo dell'ombelico…ritorna spesso nei suoi film…

    commento di aquila79
  • Involontariamente ridicolo questo film di Adrian Lyne. La regia è superficiale e Richard Gere recita malissimo. Per non parlare dei dialoghi banali e al limite della sopportazione. Si salva soltanto la bellezza della stupenda Diane Lane!

    commento di the riolf
  • bruttino

    commento di daveper
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

barabbovich di barabbovich
6 stelle

Adrian Lyne è il campione dell'erotismo più patinato e glamour. Fin dagli esordi (A donne con gli amici), passando per l'enorme successo di pubblico ottenuto negli anni Ottanta con 9 settimane e ½, per arrivare al remake sfrontato di Lolita, il romanzo di Nabokov che Kubrick aveva trasformato in un capolavoro, non c'è stato film (con la sola eccezione di Flashdance) che non abbia creato la... leggi tutto

14 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

CriticoDunqueSono di CriticoDunqueSono
8 stelle

Ragazzi ma come li vedete i film voi di film tv?????? Films come questo nella storia del cinema escono una volta ogni dieci anni e voi riuscite a liquidare così un simile capolavoro!!!!! Qual'è il problema, non c'è azione? Non ci sono 4 pistole puntate uno contro l'altro o altre tarantinate simili? Non c'è una morale maledetta? Ho ammirato questo film sotto tutti... leggi tutto

4 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle negative

penelope68 di penelope68
4 stelle

Che Adrian Lyne non fosse come Chabrol o Truffaut lo sopettavamo,ma il suo film dimostra ancora una volta che si puo' avere la fortuna dalla propria per un po'(vedi 9 settimane e 1,2)ma che poi quando ti volta le spalle,niente ti resta.Lezioso, il film,noioso come un te' nel deserto, incapace di approfondire psicologie e sentimenti,il regista,solo esteticamente coinvolgente negli amplessi dei... leggi tutto

18 recensioni negative

Trasmesso il 2 settembre 2017 su Rete 4
Trasmesso il 17 agosto 2017 su Rete 4
Il meglio del 2015
2015
Disponibile dal 3 novembre 2015 in Dvd a 9,99€
Acquista
Il meglio del 2012
2012

Recensione

barabbovich di barabbovich
6 stelle

Adrian Lyne è il campione dell'erotismo più patinato e glamour. Fin dagli esordi (A donne con gli amici), passando per l'enorme successo di pubblico ottenuto negli anni Ottanta con 9 settimane e ½, per arrivare al remake sfrontato di Lolita, il romanzo di Nabokov che Kubrick aveva trasformato in un capolavoro, non c'è stato film (con la sola eccezione di Flashdance) che non abbia creato la...

leggi tutto
Il meglio del 2011
2011

Recensione

ethan di ethan
6 stelle

Film dalle due facce: tutta la prima parte, eccezion fatta la sequenza ventosa a New York, è lenta, monocorde e prevedibile, come appunto scritto nella scheda. Al momento del colpo di scena - per me che non ho ancora visto 'Stephane, una moglie infedele' di Chabrol - però l'opera di Lyne migliora decisamente fino alla inaspettata conclusione finale. Senza dubbio, Adrian...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2009
2009

Recensione

supadany di supadany
4 stelle

VOTO : 5+. Lyne ha perso da tempo l'ardire nel raccontare le sue storie a sfondo sessuale (qualcuno potrebbe pure dire che mai l'ha avuto). Qui c'è poco da manifestare, la storia non funziona, gli interpreti sono sprecati, tutto è troppo patinato ed alla fine c'è assai poco per avvincere il pubblico. E' stato anche un buon successo, ma solo perchè uscito sotto...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Tradimenti

Redazione di Redazione

Materia oscura per eccellenza, deviazione dall'altro. Il tradimento è maschera, è vigliaccheria, è doppiezza. E spesso, quanto più è atroce, tanto più è spettacolare. Proviamo allora a metterli in fila tutti...

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2008
2008
Il meglio del 2005
2005

Recensione

CriticoDunqueSono di CriticoDunqueSono
8 stelle

Ragazzi ma come li vedete i film voi di film tv?????? Films come questo nella storia del cinema escono una volta ogni dieci anni e voi riuscite a liquidare così un simile capolavoro!!!!! Qual'è il problema, non c'è azione? Non ci sono 4 pistole puntate uno contro l'altro o altre tarantinate simili? Non c'è una morale maledetta? Ho ammirato questo film sotto tutti...

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Il meglio del 2004
2004
Il meglio del 2003
2003

Recensione

penelope68 di penelope68
4 stelle

Che Adrian Lyne non fosse come Chabrol o Truffaut lo sopettavamo,ma il suo film dimostra ancora una volta che si puo' avere la fortuna dalla propria per un po'(vedi 9 settimane e 1,2)ma che poi quando ti volta le spalle,niente ti resta.Lezioso, il film,noioso come un te' nel deserto, incapace di approfondire psicologie e sentimenti,il regista,solo esteticamente coinvolgente negli amplessi dei...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Il meglio del 2002
2002

Recensione

speedy34 di speedy34
4 stelle

Il film "Stephane. Una moglie infedele" del "solido" Claude Chabrol esce in Francia nel 1968. La storia dell’assicuratore Michel Bouquet (un’interpretazione di gran classe!) che uccide l’amante della moglie (Stephane Audran) e si sbarazza del cadavere trentatrè anni dopo viene riproposta al cinema in uno dei soliti (ed inutili!) rifacimenti del cinema americano:...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Uscito nelle sale italiane il 16 dicembre 2002
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito