Gostanza da Libbiano

Trama

Siamo a San Miniato nei pressi di Pisa, l'anno è il 1594. Si sta istruendo un processo contro Gostanza da Libbiano, una presunta strega. Il potere ecclesiastico ha il volto di due inquisitori all'antica che vorrebbero mandare la donna sul rogo e di un terzo inquisitore sottile e moderno, padre Costacciaro, che sei anni dopo processerà Giordano Bruno e che vuole invece negare alla donna ogni identità, soprattutto quella, pericolosa di strega, indice di femminilità eversiva, sessualmente provocatoria.

Note

Volete fare una deviazione dalle parti del cinema allo stato puro, pensato inquadratura per inquadratura, messo in scena con la consapevolezza e il gusto per la bellezza e la passione? "Gostanza da Libbiano", ultimo atto di una trilogia sul potere che comprende "Il bacio di Giuda"e "Confortorio" quarto lungometraggio di Paolo Benvenuti, Gran Premio Speciale della Giuria a Locarno, è quel che ci vuole. Una battaglia tra libertà e paura, cento inquadrature lavorate una per una, un film altro dal cinema consueto, una donna strega che confessa e ti tramortisce, un viaggio nella stregoneria che è una discesa dentro noi stessi. Lucia Poli straordinaria. E un Benvenuti che non sfigura nel confronto con un grande, il Dreyer di "Dies Irae", del cinema stregonesco, con o senza rogo.

Commenti (2) vedi tutti

  • Gostanza da Libbiano è il terzo film che Benvenuti dedica al potere e al suo rapporto con l’individuo, la sua coscienza e la sua capacità di resistenza.

    leggi la recensione completa di yume
  • Bellissimo, intenso, profondo, sia nelle inquadrature che nella recitazione (bravissima Lucia Poli). Un film che dovrebbe essere proiettato nelle scuole, soprattutto di questi tempi, per capire e vedere cosa era l'inquisizione. Voto 9.

    commento di jeffwine
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

yume di yume
8 stelle

San Miniato al Tedesco nel Granducato di Toscana, Novembre 1594. Il reverendo magistro padre Mario Porcacchi da Castiglione, inquisitore vicario del Sant’Uffizio in San Miniato e una bambina entrano frettolosi nello spazio in controluce della campagna toscana, un’alta torre liscia, squadrata e senza merli indica il cielo a chi vuol guardarlo, brume lattiginose sfumano... leggi tutto

7 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

mm40 di mm40
6 stelle

E' difficile valutare il reale peso di un'opera, quando nella sua costituzione la forma prevale ampiamente sulla sostanza. Certo, questo film è arte: il 90% del cinema italiano (diciamo pure mondiale) suo contemporaneo non può vantare un simile approccio purista all'immagine, nè ambizioni tanto alte e per di più raggiunte. E che Benvenuti non fosse affatto l'ultimo... leggi tutto

2 recensioni sufficienti

Il meglio del 2016
2016
Il meglio del 2014
2014

Introvabili cercasi

FilmTv Rivista di FilmTv Rivista

"Mi piacerebbe tanto rivederlo, ma non esiste più in commercio..." "Ce l'avevo registrato, ma sarebbe bello se lo pubblicassero finalmente in dvd..." "L'ho visto una volta in televisione quando ero piccolo e...

leggi tutto
Il meglio del 2013
2013

Il fascino della strega

steno79 di steno79

Fin dall'epoca del muto, il cinema si è spesso confrontato con la figura ammaliante e allo stesso tempo repellente della strega, donna dotata di poteri occulti e capace di esercitare sortilegi. La strega è apparsa...

leggi tutto

Recensione

steno79 di steno79
8 stelle

Paolo Benvenuti è un regista appartato ed un purista dell’immagine: finora ha diretto pochi film, con scrupolo perfezionista e infischiandosene delle logiche di mercato. “Gostanza da Libbiano” è uno dei suoi film più rappresentativi e rievoca la vera storia di una contadina toscana sottoposta ad un processo per stregoneria dall’Inquisizione ecclesiastica e infine riconosciuta...

leggi tutto
Il meglio del 2011
2011

Recensione

yume di yume
8 stelle

San Miniato al Tedesco nel Granducato di Toscana, Novembre 1594. Il reverendo magistro padre Mario Porcacchi da Castiglione, inquisitore vicario del Sant’Uffizio in San Miniato e una bambina entrano frettolosi nello spazio in controluce della campagna toscana, un’alta torre liscia, squadrata e senza merli indica il cielo a chi vuol guardarlo, brume lattiginose sfumano...

leggi tutto
Il meglio del 2010
2010

Recensione

mm40 di mm40
6 stelle

E' difficile valutare il reale peso di un'opera, quando nella sua costituzione la forma prevale ampiamente sulla sostanza. Certo, questo film è arte: il 90% del cinema italiano (diciamo pure mondiale) suo contemporaneo non può vantare un simile approccio purista all'immagine, nè ambizioni tanto alte e per di più raggiunte. E che Benvenuti non fosse affatto l'ultimo...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti

La donna è donna.

Peppe Comune di Peppe Comune

Quando la donna mantiene una saldezza di valori nonostante sia la vittima sacrificale di condizioni sociali volute dagli uomini. Quando la donna è il coraggio di assecondare i suoi sentimenti più puri...

leggi tutto
Il meglio del 2009
2009

Processi

Redazione di Redazione

C'è chi li vuole brevi... ma per quanto certi film giudiziari sembrino lunghissimi, in genere lì i processi non durano più di due ore. Potrebbe essere una soluzione! Questa taglist però, suggerita da Silvio (il...

leggi tutto
Playlist

Recensione

Peppe Comune di Peppe Comune
10 stelle

Il film narra del processo istituito contro Gostanza da Libbiano accusata di essere una strega. E' una storia vera che Benvenuti riprende con il suo solito rigore storiografico. E' un film di lunghi primi piani in cui svetta una grande Lucia Poli nei panni di monna Gostanza. E' un film girato in un bianco e nero tanto forte da accecare. E' un film di dialoghi in cui l'intreccio tra il...

leggi tutto
Il meglio del 2008
2008

Recensione

sasso67 di sasso67
8 stelle

Basato su documenti autentici, "Gostanza da Libbiano" è il miglior film del pisano Benvenuti, sia per i contenuti che per tecnica puramente cinematografica. Dal punto di vista concettuale il film sarebbe piaciuto, con ogni probabilità, al Verri e al Beccaria, nonché al Manzoni della "Colonna infame". La condanna dell'uso della tortura, finalizzato ad estorcere delle confessioni dagli...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2004
2004
Il meglio del 2003
2003

Una simpatica mascotte

alicante di alicante

Mentre il mondo ancora festeggia gli 83 anni del Papa,io gli faccio il mio regalo personale:7 film che hanno avuto "qualche problema" con l'Istituzione che rappresenta. Ormai è abbastanza grande da poterli vedere...

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2002
2002
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito