Trama

Mahu, Roland, Geo, Vasselin e Gaspard, detenuti per reati comuni, decidono di sottrarsi al processo tentando di evadere. Dopo aver praticato un buco nel pavimento della loro cella i cinque scavano una galleria che consenta loro di uscire all'aperto. Da un romanzo di José Giovani, l'ultimo film di Becker, girato con assoluta economia di mezzi espressivi (il rumore degliattrezzi che scavano il buco) e una tensione insostenibile dall'inizio alla fine. Col suo gioco di rapporti e di sguardi che ricordano Bresson e anticipano Jean-Pierre Melville, il film si trasforma, per virtù di coerenza tematica e rigore di messinscena, in un canto disperato di libertà.

Commenti (9) vedi tutti

  • Deve qualcosa a Un condannato a morte è fuggito di Bresson, ma rimane un capolavoro. Come lo è Casco d'oro.

    commento di Utente rimosso (darbant)
  • Un film d'altri tempi: tutti amici e fratelli, si scambiano cibo e gentilezze. Nei prison movie moderni si scannano ogni 30 secondi e ogni scusa è buona per spaccare la testa a qualcuno. Comunque il voto medio di 9.1 mi pare francamente eccessivo.

    commento di sticazzi
  • un film di due ore che non annoia e mantiene una discreta suspance,discreta perchè tutto fila troppo liscio almeno per tre quarti di film.Un buon film ma ho visto film migliori sulle fughe dalle prigioni.

    commento di wang yu
  • Voto 8. [22.05.2011]

    commento di PP
  • semplicemente un capolavoro.

    commento di noak
  • Splendido capolavoro. Spero che Film Tv cambi immediatamente il giudizio da buono a ottimo, è un film magistrale e imperdibile.

    commento di Zardoz
  • Splendido capolavoro. Spero che Film Tv cambi immediatamente il giudizio da buono a ottimo, è un film magistrale e imperdibile.

    commento di Zardoz
  • che dire di più ? voto 10.

    commento di akronte
  • Il film che non ti aspetti, il capolavoro misconosciuto e ignorato.

    commento di movieman
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

pazuzu di pazuzu
10 stelle

In un'autofficina all'aperto, un uomo chino sul motore di una Citroen 2 CV col cofano alzato molla gli arnesi, si volta, si avvicina alla telecamera e annuncia: «Buongiorno, il mio amico Jaques Becker ha ricostruito in tutti i dettagli una storia vera: la mia. Accadde a Parigi nel 1947, nella prigione della Santé». Il nome che ha scelto improvvisandosi attore è Jean Keraudy, quello vero... leggi tutto

19 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

orsoaudace di orsoaudace
6 stelle

Tensione insostenibile? Sarà colpa del piccolo schermo, ma io e la mia compagna di visione ci siamo addormentati per alcuni minuti. Il film ne conta almeno una ventina di troppo. La storia è bella, ma ci sono delle cose francamente inaccettabili, che andavano al limite spiegate e giustificate meglio. Spaccano a colpi di sbarra il pavimento di cemento (!)... leggi tutto

2 recensioni sufficienti

Disponibile dal 21 agosto 2017 in Dvd a 10,04€
Acquista
Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Trasmesso il 16 giugno 2017 su Rai Movie
Trasmesso il 4 giugno 2017 su Rai Movie
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Trasmesso il 16 gennaio 2017 su Rai Movie
Il meglio del 2016
2016

Coscienza della fine

LorCio di LorCio

Forse è soltanto una questione di ricezione, vediamo i vecchi film col senno di poi e ci piace leggere qualcosa che era solo in potenza oppure nemmeno considerato nel mentre in cui furono realizzati. Non tutti...

leggi tutto
Il meglio del 2015
2015

Recensione

steno79 di steno79
10 stelle

Voto 10/10 Ultimo film di Jacques Becker, uscito postumo nel 1960 dopo la precoce scomparsa del regista a soli 53 anni. Tratto da un romanzo di José Giovanni ispirato ad una reale evasione dal carcere della Santé a cui aveva partecipato anche uno dei protagonisti del film, Jean Kéraudy che interpreta il ruolo di Roland. Il film appartiene alla corrente...

leggi tutto
Il meglio del 2014
2014

Recensione

giuliobonfante di giuliobonfante
10 stelle

Un giovane detenuto viene cambiato di cella e i suoi nuovi compagni stanno organizzando una fuga. Il film comincia subito con una bella invenzione: un uomo spiega che quella che segue è la sua storia, raccontata dall'amico Becker. Per farlo il regista sceglie un ritmo e una descrizione esplicita quasi documentaristica, perfetta per rappresentare la quotidianità lenta e noiosa dei...

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Il meglio del 2013
2013

Recensione

marco l di marco l
8 stelle

Pellicola tutta giocata sulla pesantezza dei particolari: rumori, espressioni, sospiri, tic, che si stagliano nel silenzio pulito di un carcere forse troppo poco "cattivo" per essere vero. Una cattiveria che manca sia da parte dei secondini (fatto salvo qualche piccolo abuso), sia, soprattutto, da parte dei detenuti. Ma forse proprio questa assenza di pulsione violenta di ruolo, degli...

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Il meglio del 2012
2012

Recensione

pazuzu di pazuzu
10 stelle

In un'autofficina all'aperto, un uomo chino sul motore di una Citroen 2 CV col cofano alzato molla gli arnesi, si volta, si avvicina alla telecamera e annuncia: «Buongiorno, il mio amico Jaques Becker ha ricostruito in tutti i dettagli una storia vera: la mia. Accadde a Parigi nel 1947, nella prigione della Santé». Il nome che ha scelto improvvisandosi attore è Jean Keraudy, quello vero...

leggi tutto
Il meglio del 2011
2011
Disponibile dal 23 settembre 2011 in Dvd a 9,99€
Acquista

Recensione

Govinda di Govinda
10 stelle

Un film asciutto e compatto che trasla le dinamiche politiche, sociali e familiari in un contesto carcerario. Lo fa senza fronzoli, senza distrazioni, rinunciando alla potenza suggestiva della musica ed alle stratificazioni di un'analisi psicologica. La costruzione del film è lineare, come lineare è il piano di fuga dei carcerati, semplicemente abbattere tutto ciò che di...

leggi tutto
Il meglio del 2010
2010

Le grandi fughe

Baliverna di Baliverna

I film carcerari, specie se storie di fughe dal carcere (riuscite o meno), hanno sempre avuto un grande fascino per me. Il motivo è forse l'impegno e la meticolosità, i quali io ammiro, che i detenuti...

leggi tutto

Recensione

Mathiasparrow di Mathiasparrow
10 stelle

Becker, atto ultimo: va in scena la perfezione, la Fuga per eccellenza. Nella classifica dei film d’evasione guadagna meritatamente il posto sul più alto in compagnia di poche altre perle del cinema mondiale. Dietro a quella che sembra “semplice” impeccabilità del meccanismo c’è in realtà una coscienziosa cura per ogni singolo ingranaggio; la...

leggi tutto
Il meglio del 2009
2009

Luoghi cinematografici

bradipo68 di bradipo68

Vogliamo parlare di cinema?E facciamolo.Questa playlist è come un sasso gettato in un oceano vista l'enorme possibilità di integrazione:Ho scelto alcuni luoghi cinematografici,alcuni sfondi ambientali molto usati...

leggi tutto

Recensione

bradipo68 di bradipo68
10 stelle

Tra la Nouvelle Vague e il noir,la strada che porta direttamente al cinema di sua maestà Melville.Il buco è quello che un gruppetto di detenuti comuni sta facendo sotto la loro cella per evitare la Corte d'Assise.Ai primi quattro si aggiunge Gaspard,denunciato dalla moglie per tentato omicidio e anche lui collabora al fantasioso tentativo di fuga.Il film si svogle quasi per intero in...

leggi tutto
Il meglio del 2008
2008

SBARRE

joseba di joseba

"Al risveglio, la prigione salta alla gola. Come un animale a caccia dell'ultimo incubo. Le prime sensazioni mi avvertono della sua presenza nascosta. Un angolo di muro illuminato dal chiarore dell'alba, l'odore del...

leggi tutto

Recensione

sasso67 di sasso67
10 stelle

Lo stile secco e il ritmo sostenuto fanno del "Buco", ultimo film di Jacques Becker, uno dei migliori prodotti del filone carcerario. L'atmosfera tesa e il contrasto tra la sicurezza degli aspiranti evasi, ed in più l'odore, che si respira, di ineluttabile fallimento, ricordano "Giungla d'asfalto" di John Huston. Ispirato a fatti vissuti da Josè Giovanni, l'autore del romanzo che...

leggi tutto
Il meglio del 2006
2006

FUGA E LIBERTA'

carlos brigante di carlos brigante

Tre film (diversi come genere e impostazione) per una notte da "mio" Fuori Orario..... Bresson, Jarmush e Becker..... Con tre stili e atmosfere diverse i tre registi pongono il desiderio di libertà (e i...

leggi tutto
Il meglio del 2005
2005

Recensione

joseba di joseba
8 stelle

In uno sfasciacarrozze, una panoramica orizzontale da sinistra a destra si ferma su un uomo chino sul motore di una Deux Chevaux. L'uomo si volta e avanza verso la cinepresa. In piano medio, guardando in macchina, dice: "Buongiorno. Il mio amico Jacques Becker ha ricostruito in tutti i dettagli una storia vera. La mia. Accadde a Parigi nel 1947. Nella prigione della Santé". Questo il...

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti
Il meglio del 2004
2004
Il meglio del 2003
2003
Il meglio del 2002
2002

In prigione... è bello! (I)

woody di woody

Chissà perché i film d'ambientazione carceraria sono così belli... Forse perché mostrano una comunità ai margini, all'estremo, con le sue crude regole e spietate leggi. O forse perché ci affascinano...

leggi tutto
Playlist
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito