Trama

La storia della nascita del pensiero psicoanalitico raccontata attraverso il rapporto tra i due colossi della scienza dell'inconscio: Sigmund Freud (Mortensen) e Carl Jung (Fassbender).

Note

Nella ricerca di massima precisione storica, appena prima della pedanteria, o appena dopo il realismo, Cronenberg riesce a spandere un soffio onirico sulla consistenza dei conflitti e delle ragioni. Nei dettagli storici delle esplorazioni scientifiche, tra Zurigo e Vienna, del 30enne Jung e del suo mentore 50enne Freud, Cronenberg tiene stretti nel film, e nella logica emotiva e intellettuale dello spettatore, i fili della passione tra l’insoddisfatto Jung e la nevrotica Sabina, che suggerì la questione fondamentale della tensione mortale della sessualità. È una scelta cruciale: in questa relazione, supervisionata da un Freud in difesa, ci sono luci, ombre, materia e ossessioni di una delle grandi scoperte dell’umanità. Figli di ogni crisi della mente mentre diventavano genitori di una sua luce. Opaca.

Commenti (9) vedi tutti

  • Uno dei film più belli, dal punto di vista estetico, sulla nascita della psicologia ed il rapporto conflittuale tra i suoi due pilastri più eminenti. Un film di Cronenberg che non ricordo nemmeno vagamente Cronenberg.

    leggi la recensione completa di alfatocoferolo
  • Uno dei film più belli, dal punto di vista estetico, sulla nascita della psicologia ed il rapporto conflittuale tra i suoi due pilastri più eminenti. Un film di Cronenberg che non ricordo nemmeno vagamente Cronenberg.

    leggi la recensione completa di alfatocoferolo
  • Poco capito e sottovalutato, è per me un capolavoro di contenuto e forma che in maniera diversa dal passato è ancora concentrato sul processo di mutazione ma dove le dinamiche dello scontro sono affidate a un torrente inarrestabile di parole in movimento che originano un dialogo fittissimo pieno di coinvolgenti sollecitazioni.

    leggi la recensione completa di spopola
  • Ottime interpretazioni e sceneggiatura scorrevole nonostante l'arco narrativo notevole. Qualche pecca di troppo nel montaggio e ritmo senza sorprese.

    commento di bebabi34
  • La storia poteva essere interessante, ma risulta un po' stucchevole e melensa, seppur cattura l'attenzione. Un po' troppo pesante. Associare Cronenberg a questa pellicola è un po' strano…eppure vero.

    commento di slim spaccabecco
  • Interessante ma non eccelso. Voto 6,5

    commento di Blue Velvete
  • Un film calligrafico, inconcludente, soporifero… proprio tutto ciò che non ti aspetteresti da David Cronenberg.

    commento di gilbertomerighi
  • Un sigaro posticcio tra i denti, Freud delinea le nevrosi attraverso la sua frustrazione sessuale mentre Jung flirta con la follia in abiti a nolo.

    commento di michel
  • Voto al Film : 8

    commento di ripley77
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

M Valdemar di M Valdemar
10 stelle

Cronenberg sta lì, dietro di noi, seduto sul suo trono di Autore-studioso della psiche e ci osserva meticolosamente mentre con la sua cura delle parole ci contamina d’intelletto e magnificenza sin nell’intimo, penetrando nelle nostre (apparentemente) insondabili pulsioni e perversioni. A Dangerous Method è una metalinguistica, materica e lucida analisi sulle nebulose e vischiose... leggi tutto

45 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

ROTOTOM di ROTOTOM
6 stelle

Il verbo si fa carne, la nuova carne. Cronenberg superbo scandagliatore di intimi subconsci, con A Dangerous Method affronta la Storia mettendo in scena la celebre disputa accademica, etica e professionale tra i due grandi studiosi della psicanalisi, Freud e Jung.   Tra di loro, una figura femminile che fa da catalizzatore delle nevrosi dei due studiosi, vero motore del film, la... leggi tutto

17 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

nickoftime di nickoftime
4 stelle

Se il cinema fosse come il vino, e si potesse degustarlo come fanno i sommelier, cercando di riconoscerne la qualità senza alcun riferimento, eccezion fatta per la consistenza organolettica della bevanda, allora si farebbe fatica a riconoscere nella trasposizione cinematografica della piecè di Christopher Hampton, “The talking cure”, il tocco di David Cronemberg.   Eppure la liaison... leggi tutto

19 recensioni negative

Nel mese di ottobre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

cheftony di cheftony
7 stelle

“Lei pensa davvero che la pulsione sessuale sia una forza demoniaca e distruttiva?” “Sì! Così come allo stesso tempo è una forza creativa, nel senso che riesce a produrre dalla distruzione di due individualità un essere nuovo, ma l'individuo deve sempre superare delle resistenze a causa della natura auto-annientante dell'atto sessuale.”...

leggi tutto
Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti
Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Trasmesso il 28 maggio 2017 su Rai Movie
Trasmesso il 2 maggio 2017 su Rai Movie
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Trasmesso il 5 febbraio 2017 su Rsi La1
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
Il meglio del 2016
2016

Recensione

alfatocoferolo di alfatocoferolo
7 stelle

Una considerazione su tutte: non sembra un film di Cronenberg. Non fosse perché si parla di psicologia e studio dell'animo umano, verrebbe da pensare che il regista canadese cercasse solo di guadagnarsi onestamente la pagnotta. Va sul sicuro praticamente su tutto: la storia è di quelle che piacciono al piccolo e grande pubblico, il cast di attori è messo lì a bella...

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti
Il meglio del 2015
2015
Disponibile dal 17 dicembre 2015 in Dvd a 6,99€
Acquista

Recensione

steno79 di steno79
7 stelle

Qui Cronenberg non gioca al meglio delle sue possibilità. Oltre alla pulizia formale e alla precisione nella rievocazione storica, siamo davvero così sicuri che il regista canadese sia riuscito a dire sui rapporti tra Jung, Spielrein e Freud qualcosa di più compiuto rispetto a film meno ambiziosi come "Prendimi l'anima" di Faenza, che personalmente non ho visto? La...

leggi tutto
Il meglio del 2014
2014

Psicoterapia portami via

MERE94 di MERE94

Film in cui vi sono dei personaggi che ricevono, o hanno ricevuto, delle cure psichiatriche. Io amo questo genere di film! Ve li consiglio e spero di leggere commenti su questa playlist per parlare di questi film, di...

leggi tutto

Recensione

galaverna di galaverna
8 stelle

Cronenberg riesce a confezionare un ottimo film che, nonostante una trama di per sè non certo avvincente se non per gli addetti ai lavori (e lo dico da psicologo in parte pentito..) comunque tiene incollati dall'inizio alla fine e trasmette con grande nitidezza i conflitti non solo dei protagonisti ma racconta anche della strada tutta in salita che la psicoanalisi trovò...

leggi tutto
Il meglio del 2013
2013

Relazioni scandalose

Redazione di Redazione

Lolite e nonite; relazioni tra individui di razze diverse in nazioni e periodi dove la cosa dava scandalo; matrimoni impossibili tra persone di diversa religione o di diverso censo; storie di omosessualità in...

leggi tutto
Playlist

Recensione

fayValentine di fayValentine
8 stelle

Dopo averne sentite di tutti i colori sulla nascita della psico-analisi, è piacevole ed interessante imbattersi in questo film dell'impeccabile Cronenberg. Nel sofferto dibattito tra maestro (Freud/Mortensen) e allievo (Jung/Fassbender), il regista non prende le parti di nessuno, ma svela con esaustiva concisione i pregi e i difetti di entrambi i punti di vista. L' ipse dixit freudiano,...

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti
Il meglio del 2012
2012

Giudizio universale

lostraniero di lostraniero

Dato per scontato che qui si è tutti lettori (spolpatori) di FTV, in tutte le sue varie declinazioni (cartacee, virtuali, solide, liquide, gassose ed aeriformi), vado a proporvi una lista leggerina, veloce veloce...

leggi tutto

Recensione

spopola di spopola
8 stelle

A Dangerous Method, ovvero la degenerazione autodistruttiva dell’istinto sessuale: ecco questo potrebbe essere un ottimo punto di partenza per parlare di una pellicola che ha nuovamente al centro il tema delle “contaminazioni”, che non riguardano più però solo la carne che a volte si fa macchina e viceversa, né trovano origine nelle turbe dell’intelletto che si ribaltano sul corpo...

leggi tutto
Il meglio del 2011
2011

Recensione

M Valdemar di M Valdemar
10 stelle

Cronenberg sta lì, dietro di noi, seduto sul suo trono di Autore-studioso della psiche e ci osserva meticolosamente mentre con la sua cura delle parole ci contamina d’intelletto e magnificenza sin nell’intimo, penetrando nelle nostre (apparentemente) insondabili pulsioni e perversioni. A Dangerous Method è una metalinguistica, materica e lucida analisi sulle nebulose e vischiose...

leggi tutto
Uscito nelle sale italiane il 26 settembre 2011
Il meglio del 2009
2009

Follia

Redazione di Redazione

Dolore e sofferenza, ma occasionalmente anche genio e sregolatezza. Il cinema di denuncia, politico e sociale, ha soprattutto usato la messa in scena del disagio per attaccare le istituzioni e i metodi di cura. Ma...

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2000
2000
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito