Intrigo a Berlino

Trama

1945: il giornalista americano Jake Geismar viene inviato a Berlino per seguire la conferenza di Potsdam; in realtà si reca in Germania per cercare la donna amata, di cui non ha più notizie dall'inizio del conflitto. Una volta arrivato, viene però coinvolto in un'indagine per omicidio in cui sono indagati la sua ex amante Lena Brandt e il suo autista...

Note

Tutto è girato con tecnologie e tecniche degli anni '40 (bianco e nero, focali fisse, luci artificiali, giraffe, formato 1.66:1) ma - come si suol dire - "cui prodest"? _Intrigo a Berlino_ è appassionante quanto una scarpa morta, e il piacere del gioco estetico finisce dove parte la penuria dell'idea.

Commenti (7) vedi tutti

  • film pretenzioso con un intreccio non entusiasmante che fa leva su una grande tragedia come fosse una base di sicuro successo; accattivanti, le musiche, in stile Silvestrov.

    commento di albycomp
  • un film da dimenticare: esperimento sterile e incomprensibile per Soderbergh; passo falso per Clooney; occasione sprecata per la comunque brava Blanchett.

    commento di Natalie
  • mah deboluccio, a tratti ricorda Wilder e i vecchi classici ma troppe pause.

    commento di sir
  • 4,5/10

    commento di alex77
  • Un buon noir, cattivo e fumoso, volutamente girato in uno sporco bianco/nero tipico degli anni '40.

    commento di ultrapaz
  • non è affatto un brutto film,ma purtroppo non dice nulla di nuovo,soderberg e clooney sprecano una possibilità d'oro

    commento di babel
  • COMPLIMENTI VIVISSIMI AL TITOLISTA ITALIANO: UN IMBECILLE PATENTATO!

    commento di johnpjgozz
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

michemar di michemar
6 stelle

A seguire le recensioni su questo film pare proprio sia esploso il dibattito sulla necessità o meno di aver girato un semplice “omaggio” al cinema di una volta da parte di Steven Soderbergh, come fosse un peccato imperdonabile. A prescindere dal fatto che non lo ritengo davvero un errore, ritengo che un omaggio di questo tipo è pur sempre un tributo e un segno di... leggi tutto

13 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

Spielbergman di Spielbergman
8 stelle

Perché perseguire un “semplice” omaggio al cinema che fù con tanta cattiveria, per di più senza un valido motivo?! perché?! Non è più mia abitudine fare l’avvocato del diavolo, ma non riesco a capire il perché di questo accanimento. Vabbò, a ognuno il suo, A me “Intrigo a Berlino” è sembrato un piccolo gioiello; certo, non un capolavoro, e neppure un film necessario, anzi,... leggi tutto

5 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle negative

OGM di OGM
4 stelle

Nonostante il bianco e nero studiato ad hoc, fallisce su tutti i fronti il tentativo di riprodurre l’atmosfera del cinema anni ’40. L’effetto è quello di un fotomontaggio poco raffinato, per di più congelato in un distacco spigoloso e innaturale. La sceneggiatura ha il sapore indigesto di una superficiale imitazione, che non riesce nemmeno a coprirsi di quel... leggi tutto

6 recensioni negative

Cate Blanchett, George Clooney
Foto
Il meglio del 2014
2014

Recensione

michemar di michemar
6 stelle

A seguire le recensioni su questo film pare proprio sia esploso il dibattito sulla necessità o meno di aver girato un semplice “omaggio” al cinema di una volta da parte di Steven Soderbergh, come fosse un peccato imperdonabile. A prescindere dal fatto che non lo ritengo davvero un errore, ritengo che un omaggio di questo tipo è pur sempre un tributo e un segno di...

leggi tutto
Il meglio del 2010
2010

Recensione

OGM di OGM
4 stelle

Nonostante il bianco e nero studiato ad hoc, fallisce su tutti i fronti il tentativo di riprodurre l’atmosfera del cinema anni ’40. L’effetto è quello di un fotomontaggio poco raffinato, per di più congelato in un distacco spigoloso e innaturale. La sceneggiatura ha il sapore indigesto di una superficiale imitazione, che non riesce nemmeno a coprirsi di quel...

leggi tutto
Il meglio del 2008
2008

Recensione

supadany di supadany
6 stelle

VOTO : 6-. Melò in bianco e nero ambientato nella Berlino subito dopo la seconda Guerra mondiale. Sicuramente l'uso del bianco e nero da un tocco di classe e classicismo alla pellicola che però nel complesso raramente emoziona e raggiunge momenti di pathos degni di menzione. Insomma elegante, ma un pò rigida come rappresentazione.

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2007
2007

Recensione

Spielbergman di Spielbergman
8 stelle

Perché perseguire un “semplice” omaggio al cinema che fù con tanta cattiveria, per di più senza un valido motivo?! perché?! Non è più mia abitudine fare l’avvocato del diavolo, ma non riesco a capire il perché di questo accanimento. Vabbò, a ognuno il suo, A me “Intrigo a Berlino” è sembrato un piccolo gioiello; certo, non un capolavoro, e neppure un film necessario, anzi,...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Uscito nelle sale italiane il 26 febbraio 2007
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito