Trama

Le vicende del piccolo Edmund nella Berlino devastata dai bombardamenti: il padre invalido, il fratello maggiore nazista ricercato, la sorella prostituta. L'unica persona con cui riesce a comunicare è un professore ex-nazista, che lo spinge ad avvelenare il padre. Infine Edmund si butta da un palazzo diroccato. Capolavoro di estremo pessimismo che sposta nella Germania sconfitta l'indagine della realtà contemporanea di "Roma città aperta" e "Paisà". Rossellini va oltre il neorealismo, in uno sguardo disincantato sulla storia e sulla natura umana. Tra le vette della storia del cinema il vagare finale, muto, del bambino tra le macerie della città: immenso e insostenibile.

Commenti (2) vedi tutti

  • Capolavoro di Rossellini.Attraverso gli occhi del bambino protagonista si assiste alla tragedia del dopoguerra e di un paese raso al suolo come era la Germania dell'epoca

    commento di antonio de curtis
  • magnifico. PEACE vENA

    commento di vena
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

steno79 di steno79
9 stelle

Germania anno zero è il film conclusivo di un'ideale trilogia neorealista che comprende anche Roma città aperta e Paisà; rispetto ai due film precedenti è meno conosciuto, ma a livello di stile probabilmente non risulta inferiore, soprattutto rispetto a Roma città aperta che era opera ancora parzialmente ibrida in cui "il nuovo convive col vecchio, i grandi lampi di verità con momenti... leggi tutto

18 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle negative

diego di diego
stelle

Eccezionale. A differenza di Roma città aperta, un film che non invecchia, che ancora, con la sua storia, le sue immagini, ricorda e insegna. Uno sguardo, quello di Rossellini, cinico e pessimista se pur non dimentica un po' di pietà, e di speranza come le poche e asciutte parole d'inizio film ci ricordano. Estremamente spietato nel tracciare la sua trama, nel descrivere i personaggi:... leggi tutto

1 recensioni negative

Nel mese di luglio questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti

Piango, evviva!

karugnin di karugnin

Qualche giorno fa lessi la bella e accorata recensione di @Badu D Shinya Lynch su "Der Freie Wille": fui talmente colpito dall'intensità del suo coinvolgimento emotivo che procurai di vedere il film il giorno...

leggi tutto
Il meglio del 2016
2016
Il meglio del 2015
2015

Recensione

jonas di jonas
9 stelle

“Un quadro obiettivo e fedele” delle terribili condizioni di vita nella Berlino semidistrutta dai bombardamenti, è ciò che promette la voce off sui titoli di testa: prostituirsi, rubare, svolgere traffici più o meno illegali con il solo obiettivo di sopravvivere. Quello che resta del Reich millenario non sono solo le macerie materiali ma anche lo sfacelo umano,...

leggi tutto
Recensione
Utile per 7 utenti
Il meglio del 2014
2014
Il meglio del 2013
2013
Disponibile dal 3 dicembre 2013 in Dvd a 12,99€
Acquista
Il meglio del 2012
2012

Recensione

steno79 di steno79
9 stelle

Germania anno zero è il film conclusivo di un'ideale trilogia neorealista che comprende anche Roma città aperta e Paisà; rispetto ai due film precedenti è meno conosciuto, ma a livello di stile probabilmente non risulta inferiore, soprattutto rispetto a Roma città aperta che era opera ancora parzialmente ibrida in cui "il nuovo convive col vecchio, i grandi lampi di verità con momenti...

leggi tutto
Il meglio del 2011
2011

Recensione

emmepi8 di emmepi8
10 stelle

Un film che dà il Brivido, e non è una battuta, qui Rossellini, nel periodo dei suoi istant-movies, dà  luce  ad un’idea fulminante per un capolavoro che il cinema mondiale ci riconosce e che basta vedere per accertarsene. Una storia, che con le premesse della voce fuori campo che ci dice del modo in cui tedeschi si attacchino alla vita, che è frutto...

leggi tutto
Recensione
Utile per 7 utenti
Il meglio del 2010
2010

Recensione

hallorann di hallorann
10 stelle

Nel 2007 sono trascorsi trent’anni dalla morte di Roberto Rossellini, grande maestro del cinema italiano, mentre nel 2006 ricorrevano i cento anni dalla nascita. Durante tutti quei festeggiamenti è venuta fuori una definizione nuova e appropriata per descrivere il cinema e il percorso professionale del regista di ROMA CITTA’APERTA, quella di utopista. Negli anni ’40...

leggi tutto
Recensione
Utile per 11 utenti
Il meglio del 2009
2009

Piccoli Uomini

Estonia di Estonia

Non sempre l’infanzia è l’età più felice della vita. Spesso è una lotta per la sopravvivenza. A volte un percorso tra i mille ostacoli della povertà o della violenza, o un’iniziazione precoce e...

leggi tutto
Il meglio del 2008
2008

The Bridge

willhard di willhard

C'è un ponte invisibile sospeso sull'oceano che libera dai crucci della vita e conduce rapidamente dall'altra parte. Si dice sia tutto coperto d'oro e risplenda di una luce abbagliante.

leggi tutto

Recensione

carlos brigante di carlos brigante
10 stelle

La Germania è al suo anno 0 dopo la catastrofe nazista. La società è al suo anno 0 così come le persone e le loro esistenze. Rossellini ci porta tra le macerie tedesche e dentro le macerie che gli individui portano nel proprio spirito, e riversano fuori nella propria vita quotidina. Tutto viene narrato attraverso le azioni di Edmund e del suo microcosmo. Rossellini procede con uno sguardo...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Il meglio del 2007
2007

TRAGICI EPILOGHI

spopola di spopola

Si può “decidere” di uscire all’improvviso per apatia, insicurezza, rimorso, ribellione o semplice incapacità di vivere, si può “essere costretti” a farlo, si può delegare qualcun altro per mancanza di...

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2006
2006
Il meglio del 2005
2005

L'INFANZIA NEGATA

spopola di spopola

La guerra, la violenza, la povertà, il disaggio sociale, la famiglia, le istituzioni...la cattiveria e la prevaricazione tutto - troppo - serve a distruggere con l'infanzia anche quella vita futura che non potrà...

leggi tutto
Playlist

Recensione

Aquilant di Aquilant
8 stelle

Quadro fedele di una città semidistrutta in cui tre milioni di persone vivono e si nutrono della loro miseria al soffio di un forte vento di mercato nero, “Germania anno zero” si snoda tra situazioni che diventano giorno per giorno sempre più disperate. E intanto discorsi datati del (fu)fuhrer come calcinacci spazzati via dal vento della storia riecheggiano da furtivi giradischi in uno...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2004
2004

Recensione

diego di diego
stelle

Eccezionale. A differenza di Roma città aperta, un film che non invecchia, che ancora, con la sua storia, le sue immagini, ricorda e insegna. Uno sguardo, quello di Rossellini, cinico e pessimista se pur non dimentica un po' di pietà, e di speranza come le poche e asciutte parole d'inizio film ci ricordano. Estremamente spietato nel tracciare la sua trama, nel descrivere i personaggi:...

leggi tutto
Il meglio del 2003
2003

negli ultimi due mesi...

famous di famous

...ho visto moltissimi film.Questi sono tra i tanti che mi hanno emozionato(purtroppo sono solo 7 titoli).Dedicata a Ty,Essenus e Paola,per la bella serata che abbiamo passato assieme!

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2002
2002

Emozioni

di

I film sono come la vita. Ecco alcuni dei momenti più belli della mia.

leggi tutto
Playlist
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito