Trama

M, appena arrivato a Helsinki in cerca di lavoro, viene aggredito alla stazione da un gruppo di teppisti, le cui percosse gli fanno perdere la memoria. Deve ripartire da zero: non ha casa, non ha un lavoro, non ha un passato. Ma ricomincia a vivere e trova anche l'amore...

Note

Tra i grandi autori di oggi, Kaurismäki ha tantissimo da dirci sulla condizione umana, sull'amore e la solidarietà, sulle situazioni sociali ed economiche di questo passaggio di secolo. Non dimentica mai, nelle sue storie minimaliste, il tessuto sociale che le genera. Non crede però che occorrano molte parole per raccontarle, ma piuttosto comprensione, pulizia e un filo di speranza. Più che minimalismo, la sua è parsimonia, pudore: di forma, mai di sentimento. Nei suoi lunghi silenzi, echeggiano improvvise frasi come "Piange una betulla se una foglia cade?", si accendono amori a prima vista, brilla la solidarietà tra poveracci. L'autoironia è la sua arma e il suo schermo, ma il cuore salta sempre fuori, nei cani che attraversano i suoi film (qui è il "feroce" Hannibal) e nelle foto dell'attore-feticcio Matti Pellonpää che - da quando è scomparso - campeggiano sempre in un'inquadratura. Il film ha vinto il Grand Prix della giuria e Kati Outinen si è aggiudicata il premio come miglior attrice al festival di Cannes del 2002.

Commenti (17) vedi tutti

  • Una cadenza lenta che rilassa. Sentimenti e atteggiamenti umani semplici e belli. Un tocco di poesia.

    commento di Zarco
  • La Trama non e' malaccio leggendola cosi' ma la visione e' lenta e dura da digerire : in compenso non male la Canzone alla fine della Pellicola.voto.1.

    commento di chribio1
  • Mamma mia che pena. Si riflette, ma forse anche troppo. Cultura distante.

    commento di slim spaccabecco
  • Il cinema "robotico" e proletario di Kaurismäki non va al di là del gradevole.

    commento di movieman
  • Film-fotografia dei nostri tempi, che senza dire niente dice tutto. Kaurismaki ha il dono della regia, purtroppo pochi altri autori ce l'hanno.

    commento di sonicyouth
  • Bel film. Asciutto, essenziale, laconico. Film morale, ma non moraleggiante, sulle condizioni dell'esistenza umana. Il regista lavora di sottrazione e centra il bersaglio.

    commento di scream
  • 9

    commento di nico80
  • gran bel film, che tratta della condizione umana di fine secolo,parlando di solidarietà e amore in un'epoca in cui tutti sembrano essersene dimenticati…da vedere

    commento di Dr.Lynch
  • VOTO : 7+ Bellissimo film finlandese contrassegnato da un ritmo lento si ma che mai annoia e da una storia tanto semplice quanto ben costruita. Visivamente notevole recitato con il cuore diretto con classe.

    commento di supadany
  • commedia? mah…dal maestro kaurismaki un bellissimo film sui valori umani.sarebbe facile cadere nella banalità con il tema affrontato, ma il regista è bravissimo e abilissimo a non renderlo tale.

    commento di carpa
  • Da vedere. Film con l'essenza della pellicola senza tempo; un uomo senza memoria che rientra in un mondo ai margini della societa con la "consapevolezza" delle cose "giuste" della vita precedente. 7

    commento di orsOrazio
  • Gran bel film di Kaurismaki. Intenso, ironico e mai scontato. Ottimista ma non troppo. Riuscitissimo.

    commento di valien88
  • fantastico

    commento di gisiusulisiasa
  • Very good.

    commento di Totoro
  • La più bella commedia vista quest'anno. Divertente e insieme amara, ben interpretata e diretta con una Finlandia che non ti aspetti e con dei personaggi straordinari. Un grande film.

    commento di florentia viola
  • straordinario! con kaurismaki si ride e si piange, si ricorda e si dimentica…un manifesto conto la frenesia imperante e la corruzione dell'immagine

    commento di stracci
  • finalmente! Finalmente un bel film.Niente scontato. Un film aggiacciante per la realta che si racconta ma raccontato con sensibilità e elegggerezza. i dialoghi poi! Dialoghi ironici, essenziali. Il film piu bello per iniziare il nuovo anno

    commento di Moonyk
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

FABIO1971 di FABIO1971
8 stelle

"Me la presteresti la tua macchina sabato sera?". "Nella mia vita non ho mai prestato niente. 20 franchi l'ora, più la benzina". "L'avidità è un peccato mortale!". "Io svolgo un'attività commerciale, lo Stato protegge il commercio e lo Stato non commette peccati...". [Markku Peltola e Sakari Kuosmanem] M (Markku Peltola), l'uomo senza passato, giunto in treno a... leggi tutto

47 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

Dalton di Dalton
6 stelle

Da "TOTAL RECALL" a "MEMENTO", non sono state poche le occasioni ove il cinema ha affrontato brillantemente il soggetto della amnesia. Kaurismäki realizza un film in cui si celebra il tramonto delle tradizioni e/o delle abitudini, per suggerire un invito alla solidarietà e al buon senso. Le tematiche assai nobili sono diluite da una conduzione che penalizza l'estro narrativo, in nome... leggi tutto

4 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

Tex61 di Tex61
4 stelle

Non mi è piaciuto senza per questo negarne il messaggio ed alcune simbologie. Quando il cinema si discosta troppo dalla realtà ( e questa pellicola lo fa a più riprese soprattutto in una irreale sovrabbondanza di solidarità, fatali positive concidenze, fulminea attrazione amorosa e nella finale quanto improbabile punizione dei malviventi) perde di presa su chi... leggi tutto

2 recensioni negative

Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

champagne1 di champagne1
8 stelle

A Helsinki alle 4 del pomeriggio è già buio pesto come in piena notte. Un uomo appena sceso dal treno, e senza sapere bene dove andare, si ferma a riposare su una panchina dove però viene aggredito e derubato da una banda di teppisti. Portato in ospedale in fin di vita, si riprende miracolosamente ma scopre di aver perso la memoria e di non ricordare nemmeno il proprio...

leggi tutto
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Il meglio del 2016
2016

Recensione

atomzombie di atomzombie
9 stelle

    “M, appena arrivato a Helsinki in cerca di lavoro, viene aggredito alla stazione da un gruppo di teppisti, le cui percosse gli fanno perdere la memoria. Deve ripartire da zero: non ha casa, non ha un lavoro, non ha un passato. Ma ricomincia a vivere e trova anche l'amore...”   Una storia disperata immersa in una Helsinki fatiscente e nauseante piena di...

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti
Il meglio del 2015
2015

Recensione

steno79 di steno79
9 stelle

Primo incontro personale con il cinema di Aki Kaurismaki, ed è stata un’ottima scoperta. Film sulla solidarietà fra emarginati, sulla rinascita dopo eventi traumatici, sul valore da scoprire anche in esistenze mediocri: il tutto detto con uno stile essenziale e laconico tipico del regista finlandese, che sa aprirsi anche ad inaspettati squarci poetici. In particolare, il...

leggi tutto
Il meglio del 2014
2014

Recensione

alfatocoferolo di alfatocoferolo
8 stelle

Bella pellicola, ben fatta e tutto sommato avvincente, grazie all'aura di mistero che riveste il protagonista. I dialoghi sono essenziali ma efficaci e riusciti, gli attori recitano in maniera impersonale ma appare una scelta stilistica più che un limite degli stessi, acuita tra l'altro dal doppiaggio abbastanza monocorde in italiano. C'è spazio per qualche momento di poesia, per...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Il meglio del 2013
2013
Disponibile dal 20 febbraio 2013 in Dvd a 7,99€
Acquista
Il meglio del 2012
2012

Recensione

Peppe Comune di Peppe Comune
9 stelle

Un operaio (Markku Peltola) arriva di notte alla stazione di Helsinki dove viene derubato e picchiato brutalmente da un gruppo di malviventi. Ridotto in fin di vita, l’uomo viene condotto in ospedale dove i medici lo dichiarano clinicamente morto. Invece l’uomo è ancora vivo, si rialza e riesce ad allontanarsi dall’edificio. Ritrovato svenuto sulla riva del mare,...

leggi tutto
Il meglio del 2011
2011

Recensione

FABIO1971 di FABIO1971
8 stelle

"Me la presteresti la tua macchina sabato sera?". "Nella mia vita non ho mai prestato niente. 20 franchi l'ora, più la benzina". "L'avidità è un peccato mortale!". "Io svolgo un'attività commerciale, lo Stato protegge il commercio e lo Stato non commette peccati...". [Markku Peltola e Sakari Kuosmanem] M (Markku Peltola), l'uomo senza passato, giunto in treno a...

leggi tutto
Il meglio del 2010
2010
Il meglio del 2009
2009

Recensione

bradipo68 di bradipo68
8 stelle

Una tabula rasa da impressionare ogni giorno.Questo è M,appena arrivato alla stazione e malmenato da un gruppo di bulletti di quartiere.In ospedale rischia la morte,viene anche dichiarato morto, ma poi ritorna alla vita normale.Per modo di dire.Non ricorda nulla,non ha memoria ma proprio per questo non ha colpa e può maturare molte virtù.Ricomincia nel posto in cui lo accolgono,un ...

leggi tutto
Il meglio del 2008
2008

Recensione

Ireland di Ireland
10 stelle

Il film di Kaurismaki regala e insegna molto ai suoi spettatori. E' un film che si apre su una scena di violenza inaudita ed intollerabile, che la supera con la delicatezza della fiaba, che in fretta ti conquista coi suoi dialoghi, le sue musiche, il suo humor... e, soprattutto, con la storia che vuole raccontare: un uomo spogliato persino del suo nome, ma che non ha perso il gusto della vita,...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2007
2007

PETRECTEK E CRIPSTAK

LAMPUR di LAMPUR

Riprendo (non lo nego) e rafforzo, l'impopolare elogio uscito su Epolis alla coppia Manera e Penoni, di Zelig, che sbeffeggia in maniera esilarante quei polpettoni da Cineforum (ed anche meno polpettoni ma ugualmente...

leggi tutto
Playlist

Recensione

Darjus di Darjus
8 stelle

L’uomo senza passato, eroe noir in una commedia surreale e romantica, è l’uomo che nulla ha e nulla teme: non avendo un passato non si dà pena per il futuro e vive al presente, gioendo di ogni piccola conquista, costruendo gradualmente la sua propria “esistenza” e nutrendosi del poco amore che trova. Lo sguardo di Kaurismaki è impietoso con la società, intesa come aggregato di...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2006
2006

Cinebbbbrrrrividi...

Ireland di Ireland

...i colori accesi,quasi accecanti di Lampedusa.Boccanera e suoi occhi castani,impregnati di mare e sole,di vita di strada e crudele,chiusa realtà di un piccolo mondo con le sue regole...nell'acqua,alla fine,di...

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2005
2005
Il meglio del 2004
2004

Recensione

ed wood di ed wood
9 stelle

uno dei piu' bei film della scorsa stagione. Kaurismaki, il primo grande maestro finnico(!), affina il suo stile per raccontare la tenera, buffa e malinconica vicenda di un "uomo senza passato". Il film potrebbe essere letto come la proiezione, surreale e stralunata, del desiderio intimo di un uomo frustrato (dal lavoro e dalla moglie) di ripartire da zero, solidarizzando con gente della sua...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Il meglio del 2003
2003

Il Cinema è vivo - anno 2002

allanfelix di allanfelix

Tra i film che ho visto al cinema nel 2002 questi rappesentano qualcosa in più,fortunatamente ho dovuto fare delle scelte ma questo vuol dire che ho visto tanti bei film.Siete d'accordo con me?

leggi tutto
Playlist

Recensione

karugnin di karugnin
8 stelle

Camminano sempre con le braccia lungo il corpo gli attori di Kaurismaki, quasi senza ondeggiarle, come a esprimere un desiderio di anonimato, di discrezione, di isolamento. O sono forse i finlandesi in genere a camminare così, a causa dell'abitudine al freddo intenso e quindi tendenti a smuovere meno aria possibile intorno a sè? Sarebbe interessante verificarlo. Ad ogni modo, è proprio con...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Il meglio del 2002
2002
Uscito nelle sale italiane il 2 dicembre 2002
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito