Trama

Ernesto, un affermato pittore, apprende che vogliono fare santa sua madre. Tenuto all'oscuro di tutto dalla sua famiglia, è particolarmente colpito perché la vicenda contrasta con il suo mondo di artista e di uomo libero e ateo. Le iniziative affinché partecipi al processo di beatificazione si fanno sempre più pressanti, mentre il ricordo della madre apre una voragine che lo spinge a rielaborare il passato e a vivere diversamente il presente.

Note

Con "L'ora di religione" Marco Bellocchio firma non solo il suo film più denso e rigoroso degli ultimi anni, ma anche una limpida dichiarazione d'intenti morale. Come essere e come il mondo intorno a noi (anche le persone più care) vorrebbe che fossimo; e il bisogno incessante di scrollarsi di dosso le tentazioni dell'acquiscenza e del buon senso, di ripercorrere la propria storia fino all'ultima contraddizione, fino all'ultimo dolore. Per riuscire a darle un senso, che può essere quello semplicissimo di accompagnare il proprio bambino a scuola e magari di riuscire così a condurlo in un posto dove non ci sia e lui possa finalmente essere libero di stare solo. Con Ernesto, ci aggiriamo tra il paradosso e l'incredulità, avviluppati in un'atmosfera che passa senza soluzione di continuità dalle volute opprimenti di un incubo vaticano (la festa con i suoi ralenti, l'improvvisa apparizione e i discorsi deliranti dei nobili neri, il surreale duello all'alba) alla straordinaria pulizia d'immagine della vita di tutti i giorni, delle strade romane riprese attraverso i finestrini di un'auto, della scuola elementare, del giardino illuminato nel quale il bambino cerca di nascondersi da Dio.

Commenti (13) vedi tutti

  • Bel film. Sicuramente il film di Bellocchio più riuscito degli ultimi anni. Mi ripropongo di rivederlo presto e di dargli la stella che forse sbagliando gli sto togliendo adesso.

    commento di peaceandlove
  • Capolavoro. valerioexist ma da dove salti fuori?

    commento di Occhio
  • Amo troppo questo autore per dargli un mediocre, comunque: che delusione…

    commento di Zarathustra
  • Ho ritrovato in questo film il riassunto di 20 anni della mia vita. Per me una storia unica e irripetibile: un film bellissimo, un Castellitto che dà l'anima e il cuore a un personaggio che vive in me.

    commento di delfinodelfino
  • 8

    commento di nico80
  • 10

    commento di incallito
  • uno dei film più belli ed intensi della storia del cinema italiano,coraggioso e giusto, un vero capolavoro

    commento di Dr.Lynch
  • Un film strano ma certamente bello e affascinante su un tema scottante come quello religioso. Molto bella l'interpretazione di Sergio Castellitto.

    commento di florentia viola
  • MERAVIGLIOSO,ONIRICO,MISTERIOSO,INTRIGANTE,OSCURO,KAFKIANO EPPUR SOLARE(A TRATTI),LUDICO,SACRALE,IERATICO…C-A-P-O-L-A-V-O-R-O!!!!!!!!!!

    commento di SONATINE
  • Abbastanza "pesante",sicuramente da vedere piu' di una volta.Regia perfetta , attori in gran forma:tutti insieme a celebrare la rinascita del cinema italiano…VOTO 9

    commento di gene55
  • Lo trovo un capolavoro, e non comprendo le critiche così ostili e radicali poste da altri. Il montaggio spesso spezzato ed i sospesi sulla trama sono privi di sbavature, e rendono l'opera di Bellocchio ancor più interessante.

    commento di Albo
  • Non ho molto da dire: è un film bellissimo!

    commento di AK
  • Ho visto da poco questo film,e pensavo…come si fa a dire che il cinema italiano è in agonia se poi abbiamo ancora registi come Bellochio?

    commento di romina
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

steno79 di steno79
9 stelle

La difficoltà di essere ateo di fronte a una famiglia che vuole far canonizzare la madre senza dirti una parola. L'importanza di vivere secondo principi coerenti. La delicatezza della spiegazione ad un figlio del fatto che si può anche non credere in Dio ed essere lo stesso una brava persona. Marco Bellocchio affronta con "L'ora di religione" un film per molti versi bunueliano,... leggi tutto

48 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

barabbovich di barabbovich
6 stelle

Ernesto Picciafuoco (Castellitto) è un affermato attore che vive al centro di Roma. Raggiunto improvvisamente dalla notizia che il Vaticano vuole santificare sua madre, con l'occasione Ernesto rivede i suoi fratelli, tutti impegnati da lungo tempo per una causa che lui, ateo convinto, non condivide. Bellocchio ricorre ai temi classici del suo cinema: la follia (il fratello psicopatico e... leggi tutto

13 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

Mathiasparrow di Mathiasparrow
4 stelle

Bellocchio. Pare di vederlo, mentre sistema comodamente i suoi soliti bersagli inermi, spara qualche colpo da distanza ravvicinata, e poi si gira tronfio verso la platea a raccogliere applausi. Una sequenza che si ripete con triste regolarità. Avrebbe meritato solo silenzio assoluto, invece perfino a distanza di anni quest'ora (e quaranta) di ateismo viene spacciata per capolavoro. E'... leggi tutto

18 recensioni negative

Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

Zarco di Zarco
6 stelle

Il film si interrompe a metà, non ha un finale, e questo è il suo difetto maggiore. Ciò che non ha un conFINE non esiste, dal corpo umano, agli stati, alle comunità, a qualsiasi cosa. E questo film non ha il confine. E' condotto in modo molto intenso e suggestivo, a parte una recitazione un po' affettata di Castellitto, e dunque il materiale per un grande film...

leggi tutto
Recensione
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

steno79 di steno79
9 stelle

La difficoltà di essere ateo di fronte a una famiglia che vuole far canonizzare la madre senza dirti una parola. L'importanza di vivere secondo principi coerenti. La delicatezza della spiegazione ad un figlio del fatto che si può anche non credere in Dio ed essere lo stesso una brava persona. Marco Bellocchio affronta con "L'ora di religione" un film per molti versi bunueliano,...

leggi tutto
Il meglio del 2016
2016

Rabbia furibonda

Mike.Wazowski di Mike.Wazowski

Da non confondere con la vendetta che è un piatto che può servirsi freddo, ma più semplicemente quell'impeto atavico, oscuro, diabolico, primordiale che può essere racchiuso in ognuno di...

leggi tutto

Recensione

jonas di jonas
8 stelle

Nessuno è un grand’uomo per il proprio cameriere: Bellocchio trasferisce l’aforisma sul piano religioso raccontando la storia stralunata di Ernesto Picciafuoco, pittore e illustratore, che un giorno scopre all’improvviso che è stato avviato un processo di beatificazione per sua madre. Per lui, serenamente ateo, sua madre non era una santa: solo una donnetta...

leggi tutto
Il meglio del 2015
2015

Recensione

Baliverna di Baliverna
8 stelle

E' quasi impossibile parlare di questo film solo quanto alla forma, e non quanto al contenuto. Quanto alla prima, dunque, dal punto di vista cinematografico ritengo l'opera sicuramente riuscita. Regna una particolare atmosfera nel film, rarefatta e a tratti surreale, non lontana da quella che potrebbe esserci in un sogno o in incubo (si pensi al ricevimento con nobili e prelati, dove tra i...

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti

Papagni.

mck di mck

  " Tornando a casa, troverete i bambini. Date un pugno ai vostri bambini e dite : questo è il pugno del Papa." (©Ncit)   Poi, ci sono i bambini che rendono orgogliose le loro mamme. Eccone...

leggi tutto
Il meglio del 2014
2014

Recensione

barabbovich di barabbovich
6 stelle

Ernesto Picciafuoco (Castellitto) è un affermato attore che vive al centro di Roma. Raggiunto improvvisamente dalla notizia che il Vaticano vuole santificare sua madre, con l'occasione Ernesto rivede i suoi fratelli, tutti impegnati da lungo tempo per una causa che lui, ateo convinto, non condivide. Bellocchio ricorre ai temi classici del suo cinema: la follia (il fratello psicopatico e...

leggi tutto
Il meglio del 2013
2013

Recensione

Carlo Ceruti di Carlo Ceruti
10 stelle

Avendo dato un'occhiata alla trama, quando ho visto il bambino, all'inizio, parlare con una figura invisibile per poi rivelare alla madre preoccupata per questo suo comportamento strano che stava conversando con Dio e che lo stava scacciando perché se, effettivamente, Dio è ovunque noi non saremmo più liberi, ho pensato si trattasse di un flashback del protagonista che poi compare subito...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Il meglio del 2012
2012
Il meglio del 2011
2011

Recensione

Mathiasparrow di Mathiasparrow
4 stelle

Bellocchio. Pare di vederlo, mentre sistema comodamente i suoi soliti bersagli inermi, spara qualche colpo da distanza ravvicinata, e poi si gira tronfio verso la platea a raccogliere applausi. Una sequenza che si ripete con triste regolarità. Avrebbe meritato solo silenzio assoluto, invece perfino a distanza di anni quest'ora (e quaranta) di ateismo viene spacciata per capolavoro. E'...

leggi tutto
Il meglio del 2010
2010
Il meglio del 2009
2009

Recensione

mm40 di mm40
6 stelle

Un durissimo affondo contro la meschinità del cattolicesimo. Italia, 2002: soltanto Bellocchio poteva mostrare un simile coraggio e va per questo ammirato; la storia esplora dall'esterno le eccentriche manifestazioni di fede dei cattolici, senza calcare eccessivamente la mano, ma mettendo in luce la gravità retrograda della situazione italiana negli anni di internet, dei...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2008
2008

Recensione

sasso67 di sasso67
8 stelle

Uno dei migliori film italiani d'inizio di terzo millennio e uno dei migliori di Bellocchio da una ventina d'anni a questa parte (molto migliore di "Buongiorno, notte", per dirne uno). "L'ora di religione" è anche servito da una delle migliori (se non la migliore in assoluto) interpretazione di Castellitto, un attore camaleontico, ma che non amo particolarmente. E Bellocchio lascia...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

CINEMA DIVINO...

LAMPUR di LAMPUR

Il giovane intrepido monaco, dopo un estenuante viaggio, giunse al tempio del sommo maestro. Fu rifocillato e riposò. Finalmente al cospetto del saggio espose il quesito: "Maestro, esiste veramente Dio?". Il vecchio...

leggi tutto
Il meglio del 2007
2007

Recensione

piernelweb di piernelweb
10 stelle

Sebbene eccessivamente enfattizzato dalla critica nazionale, spesso troppo benevola nei confronti del cinema d'autore elitario, il film di Bellocchio è sicuramente un film riuscito e va annoverato tra le opere più interessanti del panorama italiano degli ultimi anni. Nell"ora di religione" l'ateismo pessimista e incerto del protagonista contrasta con l'ipocrisia religiosa della sua famiglia...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2006
2006
Il meglio del 2005
2005

Recensione

shadgie di shadgie
10 stelle

il primo e il penultimo. rimango in dubbio su quale film di Bellocchio preferire, io che neppure sono riuscita a vederli tutti. dubbio sciocco e imperdonabilmente da fanatica. mi fa piacere l'ottimo della redazione, per il film che ho trovato magicamente affine, che mi è impossibile giudicare in poche righe. una scelta soffusa di colore, la macchina che si annida nelle sorprese spaziali e...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2004
2004

Recensione

joseba di joseba
4 stelle

Involuto, farraginoso e sproporzionatamente ambizioso, "L'ora di religione" è un film che tenta di riscattare una smaccata convenzionalità stilistica con alcune soluzioni formali decisamente stantie. Gli enfatici ralenti, l'illuminazione misteriosa, la recitazione straniata - che sia detto una volta per tutte: Castellitto è letteralmente incapace di giocare in sottrazione -, il commento...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

blasfemi

non sono 1 moralista sono ateo e qui ho voluto mettere 1 pò di film che avessero scene o riferimenti alla chiesa che mi hanno fatto spaccare dalle risate non crediamo a dio il dio che voi adorate

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2003
2003

Il Cinema è vivo - anno 2002

allanfelix di allanfelix

Tra i film che ho visto al cinema nel 2002 questi rappesentano qualcosa in più,fortunatamente ho dovuto fare delle scelte ma questo vuol dire che ho visto tanti bei film.Siete d'accordo con me?

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2002
2002

Recensione

sbigong di sbigong
8 stelle

Un film inconsueto nel panorama cinematografico italiano perché disturbante, nuovo e veramente ben girato.

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Uscito nelle sale italiane il 15 aprile 2002
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito