Madre e figlio

Regia di Aleksandr Sokurov

Con Gudrun Geyer, Aleksej Ananishnov Vedi cast completo

Questo film non è disponibile. Prenotalo o aggiungilo alla tua Watchlist.

Trama

In un paese di campagna ai confini del mondo sono rimasti in due: una madre malata e consumata a un passo dalla fine e un figlio che la cura e la accudisce, la pettina e la solleva in braccio, portandola fuori, all'aria aperta, appoggiandola a un albero, sdraiandola su una panchina. Unico segnale esterno: il fumo di una locomotiva, che l'uomo osserva da lontano, nella speranza di raggiungerlo. Il silenzio, tutto intorno, è assordante. La natura è ostile. E il male inesorabile. "C'è qualcuno lassù?" domanda straziata la donna al persistere del dolore. E il suo "angelo" custode": "No, non c'è nessuno".

Note

Il russo Sokurov, uno dei più rigorosi cineasti di scuola tarkovskijana, per anni osteggiato dalla censura, compone un'elegia sotto il segno della morte costruendo immagini come un pittore con i suoi quadri (chiara l'influenza del romanticismo tedesco e, in particolar modo, di Caspar David Friedrich); e restituendo i sofferti, a volte atroci, stati d'animo, con effetti ottici stranianti. Delicato come la pelle di un bambino. Crudele come una pugnalata alle spalle. E sincero "come una tegola in testa".

Commenti (6) vedi tutti

  • L'ultimo fiato al vento, le lacrime alla pioggia, la carne alla terra; povera mamma morta di noia.

    commento di michel
  • Monumento pittorico non da vedere ma da vivere…ma forse di fronte a questa opera ogni commento e spiegazione è vano…

    commento di mrwhite
  • Come trasferire in pellicola un quadro. Come raccontare un rapporto senza le parole. Come rappresentare la vita mediante sensazioni visive. Un capolavoro forse ma anche una terribile noia per chi non è capace di recepire tutto questo

    commento di sonicyouth
  • Voto 7/8 Ostico

    commento di luca826
  • un film che inquadra molti quadri. voto 9

    commento di teresa80
  • 9,5

    commento di incallito
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

Badu D Shinya Lynch di Badu D Shinya Lynch
10 stelle

Quest'opera straordinaria è la sublimazione artistica dell'amore trascendentale che scorre tra un figlio e sua madre. Un film essenzialista e interiore, in cui il sogno di un legame eternamente terreno, evapora prima di raggiungere una stabilità reale, tranquilla e lineare. Tutto ha il sapore di una ferita invisibile che non si cicatrizzerà più : una sofferenza impalpabile e astratta, ma... leggi tutto

16 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

teaestefano di teaestefano
6 stelle

Non è roba per me, eppure mi piace Trkovskij, al quale Sokurov sembra assomigliare. Mi danno fastidio quei filtri azzurrini sull'obbiettivo, che danno al cielo un aspetto contrario a quello reale. Quella lentezza non la trovo lirica e profonda come in Tarkovskj. E poi diciamocelo: non ha un che di incestuoso quel rapporto così intimo tra madre e figlio? leggi tutto

1 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

Franco Ricci di Franco Ricci
2 stelle

Il titolo del film è il titolo più giusto che il reggista gli poteva dare, madre e figlio, si perché nel film ci stanno per tutto il tempo solo sta madre con su figlio, non ci stanno altre persone o altre cose che potevano dare il titolo al film, il film non si poteva chiamare che so padre e cuggino, o moglie e socera, o sorella e filippino, perché per tutto il... leggi tutto

4 recensioni negative

Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Il meglio del 2016
2016
Il meglio del 2015
2015
Il meglio del 2014
2014

Paso doble

leporello di leporello

   Amante del cinema minimalista e cosiddetto “d’autore” (definizione quest’ultima che, come tanti, non ho mai gradito), mi sono spesso ritrovato ad apprezzare film che avrebbero...

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2013
2013

Recensione

Badu D Shinya Lynch di Badu D Shinya Lynch
10 stelle

Quest'opera straordinaria è la sublimazione artistica dell'amore trascendentale che scorre tra un figlio e sua madre. Un film essenzialista e interiore, in cui il sogno di un legame eternamente terreno, evapora prima di raggiungere una stabilità reale, tranquilla e lineare. Tutto ha il sapore di una ferita invisibile che non si cicatrizzerà più : una sofferenza impalpabile e astratta, ma...

leggi tutto
Il meglio del 2011
2011

Un incontro con Sokurov

yume di yume

Venezia, Ca’ Foscari, 9 settembre ore 17, aula Baratto   Breve cronistoria piena di buchi _________________________________  E’ arrivato con mezz’ora di ritardo, strappato agli...

leggi tutto
Il meglio del 2010
2010

Recensione

Auguste di Auguste
10 stelle

Premessa necessaria, ma non sufficiente: questo è uno dei migliori film degli anni '90 ed è artisticamente il (capo)lavoro più alto dell'intero decennio secondo l'opinione di chi scrive. Si tratta - tanto per cominciare - di un film squisitamente antitetico ai canoni del cinema cui siamo abitutati. Impossibile non lasciarsi trasportare dalla bellezza delle immagini, dalla...

leggi tutto
Il meglio del 2009
2009

Recensione

Peppe Comune di Peppe Comune
10 stelle

Una madre malata e in fin di vita (Gudrun Geyer) ed un figlio (Aleksei Ananishnov) che la assiste amorevolmente fino alla fine dei suoi giorni. Tutto qui questa struggente favola di fine millennio regalataci da Aleksandr Sokurov ottimamente retta sul perfetto equilibrio tra contenuti etici e ricerca formale. Il figlio accompagna la madre nel suo calvario addolcendone la sofferenza:...

leggi tutto
Il meglio del 2008
2008

Recensione

OGM di OGM
10 stelle

Due figure esangui, come scolpite nel legno, e viste da lontano, attraverso una spessa lente deformante. Eppure capaci di trasmetterci il caldo e flebile respiro della sofferenza, l'urlo soffocato della disperazione estrema. "Il grido" di Edvard Munch fatto film. Un capolavoro.

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Il meglio del 2007
2007

Recensione

ed wood di ed wood
8 stelle

film difficile, molto piu di Moloch e Arca Russa, che potevano contare su un particolare appeal dovuto alla tematica grottesca (nel primo caso) e al virtuosismo stilistico (nel secondo)...tuttavia trovo Madre e Figlio un film in sostanza riuscito, con momenti di grande Poesia, forte di quell'essenzialità che manca ad altre pellicole di Sokurov come, ad esempio, Toro (troppi registri,...

leggi tutto
Il meglio del 2005
2005

Recensione

fuoriposto di fuoriposto
8 stelle

Un capolavoro senza tempo e al di sopra del tempo. I dialoghi quasi scompaiono per lasciare il posto a lunghi silenzi carichi di dolore e di disperazione. Una madre morente. Un figlio che ancora la ama e che non sa affrontare la definitiva perdita, ma che non può che rassegnarsi. La solitudine sarà totale, nell'ora tragica che si avvicina, e sarà terribile. Lui lo sa, ma è totalmente...

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Il meglio del 2004
2004
Il meglio del 2003
2003
Il meglio del 2002
2002

Capolavori anni 90'.

strangelove di strangelove

Sono (almeno per me) i più grandi film degli anni 90. Fuori classifica voglio comunque ricordare:"Gli spietati","Sonatine","L' età dell' innocenza","Una storia vera","Hana-bi","L' eau froide","The Truman...

leggi tutto
Playlist
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito