Trama

Nel 1973 il match di tennis tra la numero uno al mondo Billie Jean King e l'ex campione Bobby Riggs viene annunciato come la battaglia dei sessi. La partita cattura lo spirito del tempo e scatena ampie discussioni sulla parità del genere, stimolando il movimento femminista. Mentre i media si interessano ai due sportivi, questi combattono battaglie personali complesse.

Approfondimento

LA BATTAGLIA DEI SESSI: UNO STORICO MATCH DI TENNIS

Diretto da Jonathan Dayton e Valerie Faris e sceneggiato da Simon Beaufoy, La battaglia dei sessi si ispira all'incontro di tennis, realmente disputato, tra la ventinovenne Billie Jean King e l'ex campione cinquantacinquenne Bobby Riggs nel 1973. All'indomani delle battaglie per la rivoluzione sessuale e i diritti delle donne, il match tra un uomo e una donna (nato per questioni di compensi: le tenniste venivano allora retribuite con compensi pari a 1/12 di quello dei colleghi maschi) è divenuto uno degli eventi sportivi più visti nella storia della televisione, raggiungendo oltre 90 milioni di telespettatori in tutto il mondo. Mentre la rivalità tra la King e Riggs veniva accentuata dai media, i due fuori dal campo combattevano battaglie personali molto complesse: la King, simbolo delle lotte per l'uguaglianza di genere, faceva infatti i conti con la propria sessualità e l'amicizia con Marilyn Barnett mentre Riggs, una delle prime celebrità dell'epoca moderna, lottava contro la sua dipendenza dal gioco d'azzardo, che minava il suo rapporto con la famiglia e la moglie Priscilla. Insieme, Billie  Bobby hanno contribuito a offrire non solo una partita destinata alla storia ma anche argomenti di discussione sui due sessi che ancora oggi continuano ad avere eco.

Con la direzione della fotografia di Linus Sandgren, le scenografie di Judy Becker, i costumi di Mary Zophres e le musiche di Nicholas Brittell, La battaglia dei sessi porta dunque sullo schermo la storia di una partita che si è trasformata con le sue implicazioni in fenomeno socioculturale. Dopotutto, il 1973 è considerato un anno spartiacque nella cultura americana, in grado di far grandi passi in avanti nel riconoscimento dei diritti delle donne. Non stupisce dunque che la ricerca di eguaglianza passi anche attraverso un campo di tennis, uno sport  e una partita in grado di spaccare a metà tutti i telespettatori, chiamati a rivedere la loro visione del mondo e il ruolo della donna nella società contemporanea. Sottolineano i due registi: "La battaglia dei sessi racconta sia un evento sportivo storico sia il privato di una donna chiamata a confrontarsi con la propria sessualità nel momento in cui la sua vita è sotto i riflettori. Come Billie Jean scopre la sua vera natura, anche lo sfidante Bobby affronta i demoni della sua quotidianità. Entrambi sono alle prese con problemi dai risvolti personali e politici che 44 anni dopo fanno ancora discutere per la loro rilevanza. Abbiamo cominciato a lavorare al progetto nel 2016 quando le primarie americane facevano finalmente pensare all'elezione di un presidente donna, un'occasione più che giusta per parlare di disparità di genere. Il risultato delle elezioni, però, ha gettato una luce diversa anche sul nostro film: abbiamo allora deciso di far virare la storia verso le vicende personali dei due protagonisti, impegnati ad apparire diversi da quanto in realtà sono. Sotto i riflettori dei mass media, Billie Jean e Bobby fingono di essere altri e celano le loro lotte: come le star di oggi, accontentano l'immaginario mentre nel privato cercano il coraggio per vivere come vogliono".

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

A dirigere La battaglia dei sessi sono gli americani Valerie Faris e Jonathan Dayton. I due hanno fatto il loro esordio dirigendo l'acclamato Little Miss Sunshine, che è stato nominato a 4 Oscar (tra cui quello al miglior film). Sposati, hanno anche diretto la commedia Ruby Sparks e diversi video e documentari... Vedi tutto

Commenti (1) vedi tutti

Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

supadany di supadany
7 stelle

Ogni stagione di ogni epoca ha avuto le sue battaglie. Percorsi irti di ostacoli dai quali non è possibile sottrarsi e senza una data di scadenza, che prevedono la guardia sempre alzata, con successi spesso episodici - già solo nel tennis, il problema dei montepremi è annoso - e il bisogno di alimentare un’urgenza, ma anche di trovare un’oasi di... leggi tutto

3 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

alan smithee di alan smithee
6 stelle

Billie Jean King Vs. Bobby Riggs non fu, in pieni anni '70, un semplice orgoglioso confronto tra la categoria maschile e quella femminile, che, pur limitata al campo un pò elitario del circuito tennistico, finisce in poco tempo ed agevolmente per sorvolare la singola disciplina e divenire simbolo di una lotta di rivendicazione femminile: ma anche una vicenda in grado di inserirsi... leggi tutto

2 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

M Valdemar di M Valdemar
4 stelle

    Più che una battaglia, un'esibizione: uno show circense e addomesticato alla maniera – manierata, standardizzata, piatta e plastificata – dell'inesauribile impero dei biopic (a stelle e strisce). Ne La Battaglia dei sessi prevale, come copione impone, la materia di cui sono fatte le “storie vere” trasposte sul grane schermo: infornata... leggi tutto

1 recensioni negative

Recensione

Zagarosh di Zagarosh
6 stelle

Se Masculin, féminin di Jean- Luc Godard poteva chiamarsi "I figli di Marx e della Coca Cola", questo La Battaglia dei Sessi è per contro una commedia sui figli della Rolls-Royce e le figlie di Simone de Beauvoir. Per ovvie ragioni il paragone è blasfemo, anche perché La Battaglia dei Sessi non mira ad essere un "oggetto politico" così come non vuole essere...

leggi tutto
Recensione
Nel mese di novembre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di ottobre questo film ha ricevuto 17 voti
vedi tutti

Recensione

IlGranCinematografo di IlGranCinematografo
7 stelle

  Il match tennistico del secolo si gioca tra una giovane campionessa (Billie Jean King) e un ex fuoriclasse (Bobby Riggs). Lei è decisa e sicura di sé, ma deve gestire lo stress emotivo che potrebbe derivarle dalla tumultuosa scoperta della propria natura bisessuale; lui è un pallone gonfiato attirato dalla voglia di dare spettacolo (nel suo matto esibizionismo,...

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti

Recensione

alan smithee di alan smithee
6 stelle

Billie Jean King Vs. Bobby Riggs non fu, in pieni anni '70, un semplice orgoglioso confronto tra la categoria maschile e quella femminile, che, pur limitata al campo un pò elitario del circuito tennistico, finisce in poco tempo ed agevolmente per sorvolare la singola disciplina e divenire simbolo di una lotta di rivendicazione femminile: ma anche una vicenda in grado di inserirsi...

leggi tutto

Recensione

supadany di supadany
7 stelle

Ogni stagione di ogni epoca ha avuto le sue battaglie. Percorsi irti di ostacoli dai quali non è possibile sottrarsi e senza una data di scadenza, che prevedono la guardia sempre alzata, con successi spesso episodici - già solo nel tennis, il problema dei montepremi è annoso - e il bisogno di alimentare un’urgenza, ma anche di trovare un’oasi di...

leggi tutto

Recensione

Ascasubi di Ascasubi
7 stelle

Billie Jean King (Emma Stone) è una tennista, la migliore all'inizio degli anni 70. Il suo valore è misurato parimenti a un pugile: la sommatoria del montepremi conseguiti (total prize); invero quando il presidente Nixon la chiama per complimentarsi - nel film lo apprendiamo attraverso la radio - lo fa celebrando i suoi primi centomila dollari vinti. Centomila dollari, un bel...

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti

Recensione

M Valdemar di M Valdemar
4 stelle

    Più che una battaglia, un'esibizione: uno show circense e addomesticato alla maniera – manierata, standardizzata, piatta e plastificata – dell'inesauribile impero dei biopic (a stelle e strisce). Ne La Battaglia dei sessi prevale, come copione impone, la materia di cui sono fatte le “storie vere” trasposte sul grane schermo: infornata...

leggi tutto
Recensione
Utile per 13 utenti
Uscito nelle sale italiane il 16 ottobre 2017
locandina
Foto
locandina
Foto
locandina
Foto
Il meglio del 2016
2016
Il meglio del 2015
2015
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito