Espandi menu

Trama

Katherine Johnson, Dorothy Vaughn e Mary Jackson sono tre donne afro-americane. Lavorano alla Nasa e sono le menti brillanti che hanno messo a punto il primo programma di missioni spaziali che ha portato uomini come l'astronauta John Glenn in orbita. Il loro operato, basato sull'elaborazione di importanti dati matematici, ha contribuito a ridare nuova fiducia alla nazione, ridefinire la corsa nello spazio e stupire il mondo. Da visionarie quali sono, hanno avuto la meglio sugli stereotipi di genere e razza, divenendo fonte di ispirazione per le giovani generazioni.

Approfondimento

IL DIRITTO DI CONTARE: TRE DONNE NERE ALLA NASA

Diretto da Theodore Melfi e sceneggiato dallo stesso con Allison Schroeder, Il diritto di contare svela la storia vera di un gruppo di donne afroamericane che hanno contribuito a cambiare in meglio le fondamenta degli Stati Uniti. Impegnate come esperte di matematica alla Nasa, le donne hanno contribuito a far vincere agli americani la corsa allo spazio contro i rivali dell'Unione Sovietica e allo stesso tempo hanno permesso alla lotta per la parità dei diritti e delle opportunità di fare un grande balzo in avanti. Tutti conoscono le missioni Apollo e gran parte dei nomi degli astronauti che hanno mosso i primi passi nello spazio (John Glenn, Alan Shepard e Neil Armstrong) ma in pochi sanno che dietro a ogni loro mossa alla Nasa vi erano ingegnosi "computer umani", dietro a cui si nascondevano audacia e intelligenza. Tra questi, il gruppo di tre donne visionarie composto da Katherine Johnson, Dorothy Vaughan e Mary Jackson, ha rivestito un ruolo pionieristico di primo piano.

Con la direzione della fotografia di Mandy Walker, le scenografie di Wynn Thomas, i costumi di Renee Ehrlich Kalfus e le musiche composte da Benjamin Wallfisch, Pharrell Williams e Hans Zimmer, Il diritto di contare si basa sull'omonimo libro di Margot Lee Shetterly (moglie di un ufficiale della Nasa) e si sofferma in particolar modo su tutto ciò che ha permesso a John Glenn di orbitare nello spazio. Dietro all'affascinante viaggio dell'astronauta, si nascondevano alla Nasa tre donne il cui operato è rimasto per anni sconosciuto all'opinione pubblica. Katherine Johnson, Dorothy Vaughan e Mary Jackson, hanno infatti messo al servizio della nazione le loro conoscenze, la loro passione e le loro competenze nel campo matematico, dopo che le leggi contro la discriminazione razziale avevano invitato gli enti pubblici e le agenzie federali ad assumere anche le donne afroamericane. Dopotutto alla Nasa, come spiega il regista Theodore Melfi, "non importava il colore della pelle, la razza e il sesso: serviva qualcuno di intelligente e brillante che portasse avanti un progetto scientifico in grado di ridefinire le nozioni sullo spazio". Operanti al Langley Memorial Research Lab di Hampton in Virginia, in un'epoca in cui i computer non erano ancora quelli che conosciamo oggi, le tre donne avevano il compito di eseguire calcoli avanzati per tracciare le traiettorie dei razzi spaziali e le rotte del loro rientro sulla Terra.

La posta in gioco era inoltre molto alta per tutti gli americani. Nel 1958, l'Unione Sovietica aveva lanciato il pionieristico programma Sputnik aprendo una forte competizione con gli Usa. Entrambe le nazioni volevano mostrare all'altra di avere il migliore dei sistemi per la corsa allo spazio e di essere la prima nazione al mondo in campo di tecniche militari e intelligence. Gran parte della speranze degli Usa erano state riaccese dal presidente Kennedy e dal suo programma spaziale.

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

A dirigere Il diritto di contare è Theodore Melfi, regista, sceneggiatore e produttore statunitensi. Dopo quasi una ventina di anni di lavoro come produttore, Melfi ha esordito alla regia solo nel 2014 con St. Vincent, prima di dedicarsi quasi contemporaneamente a Insospettabili sospetti e Il diritto di contare.... Vedi tutto

Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

locandina
Foto
locandina
Foto
Il meglio del 2016
2016
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito