Trama

In un futuro non molto distante, le terribili conseguenze della tecnologia si scontrano con il desiderio di essere ascoltati in un mondo in cui la presenza online è tutto e il numero di follower indica il vero potere. In tale contesto, si dipana il racconto di Mae Holland, una giovane donna affamata di successo e carriera. Unitasi alla Circle, colosso dei social media, brucia rapidamente le tappe fino a quando, spinta dal fondatore dell'azienda Eamon Bailey a stare costantemente di fronte alle telecamere, sarà costretta a lottare per mantenere la propria identità.

Approfondimento

THE CIRCLE: DA UN BEST SELLER DI DAVE EGGERS SUI PERICOLI DELLA VITA SOCIAL

Diretto da James Ponsoldt e sceneggiato dallo stesso con Dave Eggers, The Circle racconta la storia di Mae, una giovane ragazza che viene assunta da The Circle, la più grande e potente società al mondo che si occupa di moderne tecnologia e social media. Per Mae si tratta dell'occasione di lavoro di una vita e pian piano inizia ad avanzare di grado. Incoraggiata anche da Eamon Bailey, il carismatico fondatore della società, decide anche di prendere parte a un esperimento innovativo che ridescrive i concetti di privacy, etica e libertà personale. La sua partecipazione all'esperimento e ogni sua decisione finiranno però per influenzare la vita e il futuro dei suoi amici, della sua famiglia e, in ultima analisi, dell'umanità.

Con la direzione della fotografia di Matthew Libatique, le scenografie di Gerald Sullivan, i costumi di Emma Potter e le musiche di Danny Elfman, The Circle si basa sull'omonimo romanzo di Dave Eggers e riflette sull'uso incondizionato (e le sue conseguenze) dei social media, ponendoci molte domande: offriremmo davvero una versione migliore di noi stessi sapendo di essere osservati 24 ore su 24? Quali sarebbero le implicazioni generate da una società così "trasparente" in cui tutto è visibile? Ci sono persone - artisti, cantanti, criminali e via di seguito - che vorremmo seguire in qualsiasi momento ma che conseguenze avrebbe ciò non solo dal punto di vista sociale ma anche legale? Dove finirebbe il confine tra pubblico e privato? Non sarebbe forse la costante connessione (e visione condivisa) una forma di totalitarismo inconsapevole per cui ognuno è artefice della propria oppressione?

La sceneggiatura di The Circle non ha seguito la tradizionale via hollywoodiana: è nata infatti su specifica volontà del regista, come egli stesso ricorda: "Sono un grande fan dei romanzi di Dave Eggers. Adoro i suoi lavori e lo ritengo un formidabile genio. Ero felice di leggere The Circle perché lo trovavo agghiacciante, esilarante e incredibilmente preveggente al tempo stesso per il modo in cui prende in esame come degli ideali utopistici in breve tempo possano trasformarsi in uno stato di sorveglianza invasiva. Quanto più entravo in empatia con la protagonista tanto più innervosivo. Non appena ho finito di girare il mio The End of the Tour, ho chiesto a Eggers se potevo lavorare su un adattamento cinematografico di The Circle e ho trovato da subito il suo appoggio e il suo aiuto. Una volta terminato il lavoro di stesura, ho poi deciso di passare il copione a Tom Hanks, che aveva già lavorato all'adattamento cinematografico di un altro romanzo di Eggers, A Hologram for the King. E da cosa nasce cosa finché qualcuno è venuto da me a chiedermi di farne realmente un film.

The Circle non corre mai il rischio di sembrare datato a causa dei progressi della tecnologia. Il suo nucleo centrale rimane sempre lo stesso: riuscirà il mondo a trovare un equilibrio tra l'idea di società trasparente e il bisogno di privacy dell'umanità? TruYou, l'app messa a punto dalla società The Circle, aggrega tutti i dati di accesso alle varie app evitando che l'user di volta in volta sia costretto a fare continuamente login nelle varie applicazioni che usa. In pratica, non fa altro che appropriarsi (per convenienza e per profitto) delle informazioni personali: non è forse qualcosa che già accade? I due differenti punti di vista tra chi diviene trasparente e chi invece sceglie di non violare la propria intimità sono rappresentati da Mae, che accetta di condividere online tutto ciò che fa, e da Mercer, il suo amico di infanzia che invece sceglie di non avere social media intuendone i risvolti negativi".

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

A dirigere The Circle è James Ponsoldt, regista e sceneggiatore americano. Originario di Athens, in Georgia, Ponsoldt si è laureato a Yale e ha esordito nel 2006 presentando al Sundance Film Festival Off the Black, una dramedy con protagonista Nick Nolte. Autore anche di un apprezzato graphic novel pubblicato nel... Vedi tutto

Commenti (5) vedi tutti

  • Esistono i film straordinari da vedere assolutamente ed esistono film da vedere assolutamente perchè raccontano non di un futuro lontano, ma di un futuro che sta per arrivare e ci preparano a capire e confrontarci con la prossima realtà. The Circle è uno di questi film.

    commento di guyfranz
  • Peccato perché l'idea non era male. Tratto da un romanzo in cui si evince,soprattutto nell'attuale generazione, il mondo super-tecnologico in cui viviamo, dove ognuno di noi può crearsi un'identità virtuale, che forse vale anche di più di quella reale, e che soprattutto può collegarsi con ogni abitate del resto del globo. voto: 5

    leggi la recensione completa di Infinity94
  • Emma Watson ci riprova ad abbandonare i trascorsi potteriani interpretando il ruolo di una ragazza che viene assunta in una socierà di computer dove il capo le chiede di rinunciare alla sua privacy per farsi seguire notte e giorno da piccole telecamere nascoste. Nonostante il tema sia interessante il tutto risulta riuscito a metà.

    leggi la recensione completa di Marco Poggi
  • Secret are lies.

    leggi la recensione completa di champagne1
  • “Un uomo che dorme tiene intorno a sé, in cerchio, il filo delle ore, gli ordini degli anni e dei mondi”. Marcel Proust, Dalla parte di Swann, 1913 Cosa fareste se aveste una telecamera puntata addosso 24 ore al giorno? Manicomio? Crisi di nervi? Ego gratificato? O fareste gli interessi di qualcuno nel farvi spiare?

    leggi la recensione completa di gaiart
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

amandagriss di amandagriss
8 stelle

    la strada per l'inferno è lastricata di buone intenzioni   Il Grande Fratello (orwelliano) colpisce ancora. Onestà, trasparenza e democrazia attiva....     Dal romanzo omonimo del giornalista scrittore statunitense Dave Eggers, The Circle è l’esasperata ma nient’affatto improbabile rappresentazione di un futuro... leggi tutto

3 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

champagne1 di champagne1
5 stelle

Assunta nella più grande Azienda informatica al mondo (quella con il copyright di You True) grazie anche a un fantastico colloquio di lavoro (“Qual è la cosa che temo di più? Il potenziale inespresso...”), Mae comincia a far parte di una comunità lavorativa di trentenni sempre sorridenti e sempre connessi fra di loro e col mondo, arrivando a conoscere da... leggi tutto

5 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

M Valdemar di M Valdemar
3 stelle

      Si scrive The Circle, si legge, facilmente, Facebook + Apple. [ A essere sinceri ma anche provinciali si può leggere anche come 'Casaleggio Associati' … non è difficile capire il perché: idiozie sparse su partecipazione collettiva del popolo bue su democrazia diretta ed estesa, accessibile a tutti in tempo reale, controllabile, obbligata,... leggi tutto

4 recensioni negative

Nel mese di ottobre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di settembre questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti
Disponibile dal 19 settembre 2017 in Dvd a 19,41€
Acquista

Recensione

Karl78 di Karl78
4 stelle

Secondo me qualsiasi persona, pur iper-tecnologizzata come il sottoscritto (smanetto sui computer dall'età di 8 anni, 1986), non può 'godere' né 'capire' appieno il film se non fa già parte della generazione dei bimbominkia, della quale ha fatto parte anche Emma Watson, del resto (direi che più o meno la sua generazione costituisce la prima ondata). Cito dal...

leggi tutto
Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti
Nel mese di luglio questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti
Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti

Recensione

mmciak di mmciak
4 stelle

"The Circle" diretto da James Ponsoldt, devo dire che mi ha lasciato perplesso. La storia racconta che Mae, una giovane informatica viene assunta presso "The Circle" che è una potente azienda di telecomunicazioni. In breve tempo, col suo diligente lavoro, porta l'azienda a livelli altissimi per poi trovarsi in una complicata situazione di pericolo a causa delle...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 23 voti
vedi tutti

Recensione

Gangs 87 di Gangs 87
5 stelle

Il quinto film di James Ponsoldt, basato sull'omonimo romanzo di Dave Eggers sfrutta un'idea buona ma dal potenziale obsoleto, non tanto perché il soggetto è stato già sfruttato sotto altre forme ma per come racconta la storia: sembra di guardare qualcosa di già visto, senza personalità, scopiazzata a destra e a manca a partire dal personaggio interpretato da...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti

Recensione

FabioGiusti di FabioGiusti
7 stelle

In un futuro non definito – ma verosimilmente neanche troppo lontano – Mae Holland (Emma Watson) trova il lavoro dei propri sogni all’interno della gigantesca internet company The Circle. L’ingresso nell’azienda comporta l’entrata a far parte di una comunità esclusiva e di un campus (modellato su quelli della Silicon Valley), dove gli aspetti che...

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti

Recensione

Infinity94 di Infinity94
5 stelle

Tratto da un romanzo di Dave Eggers, The Circle rappresenta l'odierna generazione dei social network, tutti riuniti in un solo complesso, un circolo di persone, un mondo a sè che controlla virtualmente e realmente le vite delle persone. Come già detto nel commento, le premesse erano buone per fare vedere i pro e i contro della tecnologia, dei social, e di come sfruttare...

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti

Recensione

Marco Poggi di Marco Poggi
5 stelle

Emma Watson ci riprova ad abbandonare i trascorsi potteriani interpretando il ruolo di una ragazza che viene assunta in una socierà di computer dove il capo le chiede di rinunciare alla sua privacy per farsi seguire notte e giorno da piccole telecamere nascoste. Nonostante il tema sia interessante il tutto risulta riuscito a metà, perché la Watson regge a malapena un film...

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti

Recensione

Amistadl di Amistadl
5 stelle

TRAMA DEL FILM Una ragazza, Mae, giovanissima precaria, grazie ad una vecchia amica viene assunta da una potente multinazionale di telecomunicazioni. Timida e riservata nella vita in breve tempo fa una rapida scalata nella gerarchia aziendale ma si accorge presto di pagare un prezzo altissimo per la perdita della sua privacy e per i cambiamenti che il suo nuovo lavoro richiede nella sua vita...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti

Recensione

champagne1 di champagne1
5 stelle

Assunta nella più grande Azienda informatica al mondo (quella con il copyright di You True) grazie anche a un fantastico colloquio di lavoro (“Qual è la cosa che temo di più? Il potenziale inespresso...”), Mae comincia a far parte di una comunità lavorativa di trentenni sempre sorridenti e sempre connessi fra di loro e col mondo, arrivando a conoscere da...

leggi tutto
Il meglio del 2016
2016

In sala nel 2017

cinefox di cinefox

L'anno che verrà! Come di consueto propongo una lista di film interessanti in uscita nell'anno nuovo... quanti di questi valgono l'attesa o quantomeno il prezzo del biglietto?

leggi tutto
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito