Trama

Nella contemporanea Los Angeles, regno di criminalità, incidenti, incendi e omicidi, il giovane Lou Bloom è alla disperata ricerca di lavoro quando scopre il giornalismo free lance. Insieme alle diverse troupe che riprendono reati e crimini, Lou si fa i muscoli in un mondo in cui ogni suono di sirena equivale a un possibile colpo di fortuna e ogni vittima è convertibile in denaro. Aiutato da Nina, una veterana delle news locali, Lou ottiene il successo ma la sua ricerca incessante di filmati lo renderà protagonista di una propria storia da raccontare.

Approfondimento

LO SCIACALLO: LA SOTTOCULTURA CRIMINALE DEI NIGHTCRAWLER

Scritto e diretto da Dan Gilroy (sceneggiatore al suo primo film da regista), Lo sciacallo racconta la storia di Lou Bloom, un giovane che dopo una serie di sforzi infruttuosi comincia, dopo aver osservato da vicino la professione di un operatore di nome Joe Loder, a lavorare come cameraman freelancer. Estremamente ambizioso, Lou impara rapidamente le regole di un mestiere che richiede sacrificio, rischio e dedizione, e le sue immagini soddisfano entusiasticamente Nina, direttrice di un canale all news che ignora quanto egli sia disposta a oltrepassare ogni limite. Con un'attività sempre più redditizia, Lou assume il disoccupato Rick come braccio destro e si fa strada senza permesso sul luogo di crimini e incidenti per ottenere al meglio immagini spietate e crude, che gli rendano molto in termini di denaro. Dopo un assalto a una villa di periferia, Lou e Rick riescono a filmare l'autore della rapina e le vittime con immagini eticamente molto discutibili, che rappresenteranno l'inizio di una spirale di eventi difficili da gestire e rivelatrici della vera natura di Lou.

Thriller adrenalinico con la direzione della fotografia di Robert Elswit, le scenografie di Kevin Kavanaugh e i costumi di Amy Westcott, Lo sciacallo fa dunque riferimento al mondo poco conosciuto dei 'nightcrawler', termine con cui in gergo si indicano i freelancer che vagano di notte per la città di Los Angeles a bordo di auto veloci e sintonizzate sulle radio della polizia. Armati di telecamere costose, i freelancer si fiondano sul luogo dei fatti di cronaca locale e filmano immagini da rivendere alle stazioni tv del posto o ai grandi network: incidenti stradali, incendi domestici, omicidi, aggressioni e casi di sofferenza umana, che rappresentano per loro una fonte certa di guadagno. In un mondo di crescente disuguaglianza economica e di stagisti che non riescono mai a essere messi sotto contratto dalle redazioni giornalistiche, per gli aspiranti giornalisti fare il 'nightcrawler' rappresenta un'ottima possibilità di occupazione e promozione sul campo.

I PERSONAGGI PRINCIPALI

Protagonista principale di Lo sciacallo nei panni di Lou Bloom è l'attore Jake Gyllenhaal. L'ascesa di Lou nel mondo delle notizie rientra nel classico schema di affermazione del sogno americano, anche se con toni oscuri e una deriva criminale: da disoccupato alla ricerca di un lavoro a primo uomo di un business in crescita. Il lieto fine per Lou segna invece l'inizio dell'incubo per la nostra società: il vero orrore, però, non è dato né da Lou né dalle sue azioni bensì dal mondo che lo ha creato e ne ha premiato le azioni. Attento alla professione che decide di intraprendere, Lou è determinato a riuscire nel nuovo lavoro e a non farsi superare da qualcun altro, anche a costo di mettere da parte l'etica e la morale pur di raggiungere la vetta. La persona che fa nascere in Lou la voglia di lanciarsi come freelancer è l'operatore Joe Loder, portato in scena da Bill Paxton.

Il suo rapido successo trova un supporto in Nina, portata in scena da Rene Russo. Giornalista che da trent'anni si muove nell'ambiente, Nina è una vecchia volpe che, al di là del piacevole e piacente aspetto fisico, nasconde determinazione e durezza. Dopo aver iniziato la professione giovanissima, è diventata la 'boss dei telegiornali' ama i filmati sempre più spietati che Lou riesce a rimediarle. Aggrappata a una professione che le ha garantito una posizione di livello ma che sta velocemente cambiando grazie all'infotainment 2.0, Nina è il simbolo di come nel mondo delle news l'aspetto, l'esteriorità e le immagini, contino più della sostanza, dell'etica e dei fatti stessi.

Quando gli affari cominciano ad andar bene, Lou assume come aiutante Rick, un giovane senzatetto di Los Angeles con il volto di Riz Ahmed. Con una vita segnata dalla durezza, dalle rinunce e dai rifiuti, Rick vede in Lou una sorta di protettore e mentore che può regalargli un'esistenza almeno decente. Ben presto, però, i metodi di Lou si riveleranno lontani dai principi con cui è cresciuto e, costretto a agire anche contro il suo stesso istinto, si ritroverà coinvolto in un mondo in cui il crimine si tramuta in business puro, imparando come poi tutto abbia un alto prezzo da pagare.

Leggi tuttoLeggi meno

Note

Gilroy, attraverso l’assenza di materia viva, mette in scena un trionfo della contemporaneità mediale che nemmeno McLuhan avrebbe potuto immaginare: il medium non è più soltanto il messaggio, ma anche messaggero, destinatario e contenuto. Sotto il derma di una storia individuale problematica e di un noir al tempo dei videoclip, Lo sciacallo è un trattato vastissimo e abissale su un mondo che ha ormai smarrito l’essere umano.

Commenti (15) vedi tutti

  • .......Jake Gyllenhaal inquietante, come sempre , la sua maschera facciale lo aiuta sempre come attore. Quindi bravo e.....la trama è "l'origine dell'odierna follia umana".

    commento di ivcavicc
  • Lo sciacallo, ovvero l'esibizionismo sui social portato all'estremo.

    leggi la recensione completa di flezza
  • MERAVIGLIA PURA

    commento di Fiesta
  • Il Nightcrawler di Jake Gyllenhaal non è una vittima della società ,della disoccupazione e di un sistema di informazioni televisive che ignora l'etica, ma un elemento diabolico inserito in una realtà triste e corrotta che premia la pazzia lucida e crudele

    leggi la recensione completa di bufera
  • Interssante e brutale, ma forse vicino (almeno nello spirito) a certo giornalismo scandalistico che necessita di macinare vite e sangue per colpire lo spettatore, ma senza fornirgli mai delle vere notizie. Interessante ed avvincente la figura del protagonista lo "sciacallo".

    commento di gac
  • Lo sciacallo non è un titolo sbagliato. È il tema di questo noir. Per questo il film appassiona ed interessa. Tutto ruota attorno a questo giornalista free lance che ha smarrito il senso di tutto per rincorrere il suo sogno do gloria. Se noi lettori e spettatori fossimo ancora poco convinti della brutalità di una comunicazione che

    commento di AdèleDali86
  • Ben girato e sceneggiato, quasi tutto in notturna, realistico ed amaro racconto sulla perversione del giornalismo multimediale americano. L'ex Donnie Darko è inquietante da morire, e tutto il pathos del racconto è sulla sua faccia enigmatica da serial killer. Rene Russo efficace e severa, anche per lei gli anni passano impietosi. Voto 7.

    commento di ezzo24
  • Da vedere sicuramente.

    commento di Nobre
  • Buono lo spunto di partenza, ma alcuni momenti di lentezza abbassano il voto di questo film, sostenuto solo da una grande interpretazione del protagonista.

    commento di slim spaccabecco
  • Un buon film con una morale che in fondo non piacerà a tutti.

    leggi la recensione completa di tobanis
  • Uno sguardo "notturno" sulle reali e più profonde dinamiche umane; scenografia di grandissimo livello.

    leggi la recensione completa di Gm2016
  • Un film che descrive magnificamente il nostro tempo, un tempo in cui i media ci hanno trasformato in voyeur necrofili vogliosi di divorare spaparanzati sul divano cronaca nera, violenza e morte nelle forme più sensazionalistiche e spettacolarizzate. Voto: 8 e buon TG a tutti!

    commento di ProfessorAbronsius
  • Un ottimo esordio per Dan Gilroy, che approda per la prima volta alla regia a 54 anni. Il film tratta un tema molto interessante e attuale ed è impreziosito ulteriormente da uno strepitoso e allucinato Jake Gyllenhaal, alla ricerca di realizzazione su Google e tra le strade di Los Angeles.

    leggi la recensione completa di Heisenberg
  • Odioso il personaggio e bellissimo il film. Odio i film senza lieto fine ma ormai vanno tanto di moda e non mi posso più arrabbiare per quella sgradevole sensazione che porto dietro l'intera notte.

    commento di mariosirio
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

GIMON 82 di GIMON 82
9 stelle

Nella Los Angeles notturna s'aggira un "vampiro",assetato di tragedie da "reality", ovvero la "classica" notizia truce,di quelle da botto d'audience..... E' Lou Bloom,giovane alienato e insonne, alla ricerca dell'occasione che lo elevi dalla vita grigia da disoccupato,un "invenzione" di sè che   passa da ladruncolo di ferraglie da rivendere al ribasso,per poi riciclarsi nei panni... leggi tutto

45 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

barabbovich di barabbovich
5 stelle

Lou (Gyllenhall) è un disoccupato losangelino che si arrabatta tra espedienti e furtarelli, ma molto convinto dei suoi mezzi. Per caso scopre allora l'opportunità di inventarsi come reporter televisivo di fatti di cronaca nera, dapprima rimanendo nei pur discutibili limiti della deontologia professionale, in seguito arrivando a manipolare le scene del crimine fino a sottrarre... leggi tutto

5 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

Maciknight di Maciknight
4 stelle

Dal punto di vista tecnico professionale gli avrei assegnato un 8 come punteggio finale, perché il film è riuscitissimo nel suo intento è non fa una grinza, ma gli assegno l’insufficienza per provocazione e reazione psicologica all’angoscia che è riuscito a suscitare nello spettatore almeno minimamente dotato di coscienza, perché il film colpisce... leggi tutto

1 recensioni negative

Nel mese di novembre questo film ha ricevuto 7 voti
vedi tutti
Trasmesso il 23 novembre 2017 su Rai Movie
Trasmesso l'8 novembre 2017 su Rai Movie
Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti

Recensione

flezza di flezza
7 stelle

Lou è un uomo disposto a fare qualsiasi lavoro pur di guadagnare qualcosa e, un giorno, trovandosi casualmente sul luogo di un incidente, viene colpito dalla troupe televisiva che accorre per realizzare immagini dell'incidente da trasmettere nei notiziari. Così, decide di impegnare tutto se' stesso per diventare il più scaltro reporter della città (Los Angeles),...

leggi tutto
Trasmesso il 3 giugno 2017 su Rai Movie
Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti

Recensione

Peppe Comune di Peppe Comune
7 stelle

Leo Bloom (Jane Gyllenhaal) è un ladruncolo ordinario che cerca di guadagnare qualche soldo rubando rame e tombini. Ma nella Los Angeles notturna succedono incidenti stradali, sparatorie, incendi e scorribande di malavitosi che attentano alla sicurezza dei quartieri benestanti, tutte cose che producono l’apoteosi della violenza cittadina. La televisione ha tutto l’interesse...

leggi tutto
Trasmesso il 17 maggio 2017 su Rai Movie
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 10 voti
vedi tutti
Trasmesso il 23 aprile 2017 su Rai 4
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 15 voti
vedi tutti
Trasmesso il 7 febbraio 2017 su Rsi La1
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 6 voti
vedi tutti
Il meglio del 2016
2016
Disponibile dal 18 maggio 2016 in Dvd a 10,04€
Acquista

Recensione

Heisenberg di Heisenberg
8 stelle

Lou è uno scapestrato che vive alla giornata, alla perenne ricerca di un lavoro e nel mentre cerca di rivendere metallo rubato. Ma un giorno tornando a casa dopo un'infruttuosa trattativa, si imbatte in un incidente stradale e vedendo degli uomini accorrere per riprendere l'accaduto e vendere il girato ai telegiornali, scopre che il sangue può portare denaro. Così decide...

leggi tutto
Il meglio del 2015
2015

Recensione

ethan di ethan
8 stelle

Lou Bloom (uno stupefacente Jake Gyllenhaal), ladro, falso e bugiardo, sbarca il lunario rubando materiale ferroso e reticolati, di notte, a Los Angeles e, durante il suo girovagare, si imbatte in una troupe che filma dal vivo gli episodi più cruenti di cronaca nera. Per lui è un'autentica folgorazione e, acquistando la necessaria attrezzatura - facendo ricorso ancora al furto -...

leggi tutto
Il meglio del 2014
2014

Recensione

GIMON 82 di GIMON 82
9 stelle

Nella Los Angeles notturna s'aggira un "vampiro",assetato di tragedie da "reality", ovvero la "classica" notizia truce,di quelle da botto d'audience..... E' Lou Bloom,giovane alienato e insonne, alla ricerca dell'occasione che lo elevi dalla vita grigia da disoccupato,un "invenzione" di sè che   passa da ladruncolo di ferraglie da rivendere al ribasso,per poi riciclarsi nei panni...

leggi tutto
Uscito nelle sale italiane il 10 novembre 2014
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito