Trama

Un agente temporale ha il compito di viaggiare in segreto nel tempo per impedire i crimini di futuri killer e terroristi. L'ultimo incarico che gli viene assegnato prevede che egli recluti se stesso da giovane per rintracciare l'unico criminale che da sempre continua a sfuggirgli.

Approfondimento

PREDESTINATION: TUTTI VOI ZOMBIE

Scritto e diretto dai fratelli Peter e Michael Spierig, Predestination è tratto dal racconto Tutti voi zombie del 1959 di Robert A. Heinlein e racconta la vita di un singolare agente, che deve affrontare una serie intricata di viaggi spazio-temporali progettati per garantire l'applicazione della legge per l'eternità. Al suo ultimo incarico, l'agente è all'inseguimento di un criminale che da sempre continua a sfuggirgli: l'obiettivo sarà quello di salvare migliaia di vite messe in pericolo dai piani e dalle intenzioni di colui che si rivela un terribile assassino.

Con la direzione della fotografia di Ben Nott, le scenografie di Matthew Putland, i costumi di Wendy Cork e le musiche di Peter Spierig, Predestination segue la nuova interpretazione sul genere dei viaggi nel tempo che ne dà lo scrittore Heinlein nel suo racconto, che inizia con un giovane uomo (meglio conosciuto come 'la Madre nubile') che ripercorre la strana storia di un barista le cui azioni spaziano in diversi complicati viaggi spazio temporali interconnessi tra loro tra il 1945 e il 1993. Seguendo lo spirito del racconto, i fratelli Spierig hanno voluto realizzare un film dalla narrazione contraddistinta da un percorso non convenzionale: è come se ci si trovasse di fronte a cinque o sei film diversi che confluiscono nel dramma intimo di qualcuno che racconta la storia della sua esistenza a un barista, prendendo spunto dal mondo accademico, dalla filosofia e dalla teologia.

Protagonista di Predestination è l'attore americano Ethan Hawke, chiamato a impersonare il ruolo chiave del Barista, il cui carattere diventa sempre più avvincente e misterioso col procedere del film. Lo affianca l'attrice Sarah Snook, nei doppi panni della Madre Nubile e della giovane Jane. A non apparire nel testo originale è invece il personaggio di Mr. Robertson, supportato da Noah Taylor: introdotto dai registi, Robertson è stato creato come guida per il viaggio di Jane nel suo nuovo mondo al di fuori dell’orfanotrofio e nella nuova vita nei servizi governativi.

Leggi tuttoLeggi meno

Note

Cinema di dettagli e apparenze che devia continuamente, confondendo lo sguardo dello spettatore e costringendolo ad attendere l’ultima sequenza per dipanare l’enigma. Ma anche solida macchina d’intrattenimento, con picchi d’intensità ben congegnati, dove tutte le sorti sono affidate alle scrittura e si finisce per stare al gioco - un po’ troppo ricattatorio - del puzzle da ricostruire. Per poi rispondere alla più antica delle domande: «È nato prima l’uovo o la gallina»?

Commenti (9) vedi tutti

  • ATTENZIONE c'è il rischio di perdere la sanità mentale guardando questo film. Ovviamente sto scherzando. Bel film.

    commento di Mda97
  • Se vi piacciono paradossi e viaggi nel tempo, è il vostro film.

    leggi la recensione completa di tobanis
  • Raramente degli autori hanno saputo trattare con tale maestria temi scottanti della fantascienza come i paradossi causati dai salti spazio temporali giungendo a punte di genialità come in questa sceneggiatura, che va oltre ogni capacità predittiva ed intuitiva dello spettatore, in un complesso gioco enigmatico e avvincente, persino credibile

    commento di Maciknight
  • Il genere è uno dei miei preferiti: salti temporali. In questo caso vengono ipersfruttati in modo da avere numerose versione del protagonista che si interfacciano tra di loro riuscendo nell'incredibile (nonchè impossibile visto che lo stesso dna non può generare niente...) di autoprocrearsi. Inverosimile ma efficace.

    commento di negro
  • Non lo si può definire autoriale ed imponente per molte ragioni, ma sostanzialmente funziona e tiene i sentimenti e soprattutto la mente svegli.

    leggi la recensione completa di Carlo Ceruti
  • Film nevrotico e circolare che salta il tempo e lo spazio ponendo la domanda fondamentale... "Chi siamo veramente?" Trama volutamente cervellotica con continue finestre che si aprono creando un clima spiazzante! Heinlein con tanto Borges e B-movie d'annata compongono questo lavoro insolito!

    commento di Brunoarceri
  • Trasfigurazione della vita in un incubo/sogno disturbante, il cui meccanismo fanta-biologico ad urobòro pulsa di vivido fascino magnetico.

    leggi la recensione completa di IlGranCinematografo
  • Uno sci fi movie. Ma anche un film drammatico sul cambio di sesso. Ma anche un film allegorico a tema psicoanalitico (quasi come Strade Perdute di David Lynch). Un trip allucinante, un film assolutamente folle che può piacere o non piacere, ma di sicuro non può assolutamente lasciare indifferenti.

    commento di MiticoEddy
  • A volte ho l'impressione (conme in questo caso) che il cinema contemporaneo non sappia più da che parte sbattere, un po' come l'identità sessuale della protagonista di questo film.

    commento di Tex Murphy
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

M Valdemar di M Valdemar
7 stelle

  Il serpente che si mangia la coda si manca da morire. Così si autoalimenta; e continua a farlo, reinventandosi tra passato, presente e futuro, rigenerando frammenti di vissuto in altri pezzi che compongono - comporranno/hanno già composto - l'inevitabile. Fagocitare sé stessi per (de)strutturare la (pluri)struttura, attraverso un'intricata, (im)perfetta... leggi tutto

16 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

alan smithee di alan smithee
5 stelle

I viaggi nel tempo hanno costituito, soprattutto dagli anni '80, un presupposto stimolante e intelligente per sviluppare una serie di pellicole che, da Ritorno al futuro in avanti, sono divenuti un vero e proprio genere nel genere. Questo Predestination, opera dei due fratelli registi Spierig, già con Hawke nel non memorabile Daybreakers . L'ultimo vampiro, ha una trama la cui... leggi tutto

12 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

emil di emil
3 stelle

Credo a questo punto di essere fra i pochi a non aver, come dire, afferrato il senso di questo film.    Un agente temporale che tenta, saltando da un era all'altra, di afferrare un terrorista che si macchierà dell'uccisione di migliaia di persone nel prossimo futuro, e che al momento (presente) non riesce a catturare. L'incontro in un bar con un uomo di nome Jhon,... leggi tutto

1 recensioni negative

Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti

Recensione

tobanis di tobanis
6 stelle

Da un racconto di Heinlein degli anni ’50, questo film porta alle estreme conseguenze i paradossi e le possibilità dei viaggi nel tempo. Non so se tutto funziona o se ci sono errori di logica, e comunque non si può svelare quanto accade, ma non credo che altrove ci si sia spinti così oltre, con le possibilità dei viaggi temporali. In definitiva, questo agente...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti

Incontra Se Stesso

Mike.Wazowski di Mike.Wazowski

la visione di LOGAN mi porta a riprendere una vecchia idea di play-post, di qualche anno fa, che mi ero segnato ma mai portata a termine. Praticamente l'idea di base era, ma quante volte Bruce Willis si era...

leggi tutto
Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 6 voti
vedi tutti
Il meglio del 2016
2016

Recensione

karugnin di karugnin
5 stelle

Per una frazione di tempo infinitesimale, quella necessaria affinchè due sillabe nella stessa parola si uniscano, ammetto di averci sperato: "nel millenovecentottan...", "tacinque!", esclamo io nel pensiero, ahimè istantaneamente smentito dalle sillabe "tuno" che vanno a completare la risposta su quando sia stata inventata la macchina del tempo. Sarebbe stata una citazione...

leggi tutto
Recensione
Utile per 9 utenti
Il meglio del 2015
2015

Recensione

M Valdemar di M Valdemar
7 stelle

  Il serpente che si mangia la coda si manca da morire. Così si autoalimenta; e continua a farlo, reinventandosi tra passato, presente e futuro, rigenerando frammenti di vissuto in altri pezzi che compongono - comporranno/hanno già composto - l'inevitabile. Fagocitare sé stessi per (de)strutturare la (pluri)struttura, attraverso un'intricata, (im)perfetta...

leggi tutto
Uscito nelle sale italiane il 29 giugno 2015
Il meglio del 2014
2014

Recensione

Souther78 di Souther78
5 stelle

Chi siamo? Dove andiamo? Da dove veniamo? E' possibile viaggiare nel tempo? Nessuno di questi enigmi troverà risposta in questo film. Però c'è l'intrattenimento. O forse no? In verità è un po' difficile elogiare la bella fotografia, il discreto piglio registico e diversi ottimi spunti visivi e narrativi, poichè tutto si perde in una trama francamente...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Il meglio del 2013
2013
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito