Espandi menu

Il padrino - parte II

Regia di Francis Ford Coppola vedi scheda film

Recensioni

L'autore

barabbovich

barabbovich

Iscritto dal 10 maggio 2006 Vai al suo profilo
  • Seguaci 62
  • Post 7
  • Recensioni 2273
  • Playlist 3
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Il padrino - parte II

di barabbovich
8 stelle

All'inizio del '900 Vito Andolini (De Niro), ragazzino di appena nove anni, unico superstite della sua famiglia a una strage mafiosa, trova riparo in America. Qui diventa un boss della malavita newyorchese. Alla sua morte suo figlio, Michael Corleone (il cognome è dovuto a un errore che l'ufficiale anagrafico commise con suo padre), prende le redini di un impero basato su gioco d'azzardo, droga e prostituzione. Ma ci sono anche dei problemi: un fratello (Cazale) lo tradisce, una sorella è una scapestrata e il suo delfino (Duvall) ha ambizioni di autonomia e i processi sono alle porte.
Dopo il successo planetario del primo capitolo di questa saga familiare fluviale (la parte seconda sfora le 3 ore e 20), Coppola non si limita a un banale sequel per motivi commerciali. Al contrario, adotta la strada impervia del racconto parallelo tra la vicenda di Vito, che si svolge per lo più negli ani '20, e quella di Michael (Pacino), ambientata nei '50. Il percorso non è sempre agile, l'ambizione barocca fa spesso capolino, ma è impossibile non apprezzare la regia, la recitazione, le superbe scenografie d'epoca, la solennità delle musiche di Morricone, la capacità di scavare in profondità nell'animo di questi gangster feroci e cinici attaccatissimi alla famiglia, in ossequio tanto al romanzo di Puzo quanto alle annotazioni di Banfield sul familismo amorale.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati